Mistero in Cina, è scomparso da mesi il magnate Jack Ma, fondatore del sito di e-commerce Alibaba

05 gennaio 2021, ore 17:00
agg. 07 gennaio 2021, ore 10:08

L'uomo, dopo aver criticato il governo di Pechino, potrebbe essere stato arrestato

Da giorni sui social e sulla stampa internazionale spopola una domanda: che fine ha fatto Jack Ma? Il miliardario cinese, co-fondatore del sito di e-commerce Alibaba, è apparso in pubblico per l'ultima volta lo scorso ottobre.


Una sparizione misteriosa

L'imprenditore di Hangzhou, nato nel 1964, professore di inglese e primo cinese a finire sulla copertina della rivista americana Forbes per la sua carriera, è sparito da quasi due mesi. L'ultimo tweet è dello scorso 10 ottobre, mentre l'ultima volta che è stato visto in pubblico è stato il 24 ottobre, quando, a Shanghai, tenne un discorso molto critico nei confronti della campagna del presidente cinese Xi Jinping per il controllo dei rischi finanziari. Ma accusò il sistema cinese di soffocare l'innovazione. Il discorso ebbe una conseguenza immediata perchè Pechino, ai primi di novembre, ha bloccato la più grossa operazione finanziaria di sempre, cioè l'esordio in Borsa, sia ad Hong Kong sia a Shanghai, di Ant Group, società fondata e controllata dallo stesso Ma. L'operazione era quotata 37 miliardi di dollari.


Le apparizioni disertate

A dicembre, Ma avrebbe dovuto partecipare come giudice a uno show da lui creato Africa's business heroes, un talent per giovani imprenditori africani. Il magnate però ha disertato per troppi impegni. L'assenza ha fatto crescere preoccupazione per la sua sorte. Jack Ma ha un forte legame con l'Italia. Ama molto Roma e Firenze ed è stato indicato come potenziale acquirente del Milan. Grande uomo d'affari, Jack Ma ha coltivato negli anni rapporti molto solidi con diverse imprese del nostro Paese. Nel 2014, Ma ha siglato un importante accordo con il ministero dello Sviluppo economico per potenziare il commercio online delle imprese italiane su Alibaba. Ha partecipato al World Wine Web di Vinitaly a Verona accanto al fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, e alla World Internet Conference di Wuzhen, in Cina, insieme all'editore e direttore di AdnKronos, il Cavaliere del lavoro Giuseppe Marra.


Il presunto arresto

Jack Ma potrebbe essere sotto supervisione, una formula che lascia intendere che potrebbe essere stato arrestato o essere gli arresti domiciliari. Lo ha scritto il quotidiano di Hong Kong Asia Financial Times, citando il Quotidiano del popolo, organo ufficiale del Partito comunista cinese. Secondo il giornale, l'imprenditore, che recentemente aveva criticato le autorità regolatorie e il sistema bancario cinese, sarebbe sotto supervisione in una località sconosciuta. Il miliardario avrebbe anche ricevuto dal governo di Pechino un avvertimento che lo induce a non lasciare il Paese. 
Mistero in Cina, è scomparso da mesi il magnate Jack Ma, fondatore del sito di e-commerce Alibaba
Tags: Alibaba, arrestato , Cina, Jack Ma, scomparso

Share this story: