Motogp, ad Austin c'e' un nuovo sceriffo, Enea Bastianini

10 aprile 2022, ore 22:27

Vola la Ducati del team Gresini davanti alla Suzuki di Rins. sul podio anche Miller. Indiavolato Marquez (6°) in rimonta dietro a Bagnaia

Ad Austin c’è un nuovo sceriffo, cavalca una Ducati ed è una vera Bestia: Enea Bastianini ha centrato la sua seconda vittoria in stagione con una gara perfetta. Scattato dalla seconda fila, il pilota del Team Gresini si è portato subito in terza posizione per poi mettersi in gestione fino a 7 giri dal termine quando, anche stimolato dalla rincorsa di Rins, ha aperto il gas, infilato Jorge Martin e si è messo a caccia di Jack Miller sorpassandolo e guadagnando la leadership della gara mantenuta fino alla bandiera a scacchi con tanto di giro veloce da record. Sul secondo gradino del podio la Suzuki di Rins, veloce e preciso in curva, partendo dalla terza fila è stato a lungo il più veloce in pista superando Miller solo all’ultima curva quando anche i cavalli della Ducati ormai non potevano più nulla. Appena giù dal podio la seconda Suzuki di Mir davanti a Pecco Bagnaia, che conquista un buon quinto posto.

MARQUEZ DA BRIVIDI

Il Cota è il suo circuito, sul circuito di Austin, quando è sceso in pista, Marc Marquez non ha mai perso ma oggi Capitan America ha dovuto abdicare. La sua gara sembrava già difficile prima del via, scattava dalla terza fila, e si è fatta ancor più complicata allo spegnimento dei semafori: forse per un problema alla frizione o forse un errore di Marc ma al via la sua Honda è rimasta piantata facendolo scivolare in fondo al gruppo. Da lì però è cambiata la giornata del maiorchino, entrato in modalità Marquez ha rimontato giro dopo giro, sorpasso dopo sorpasso con una guida un pelo oltre il limite come nei giorni migliori. Non si è fermato davanti a nessuno, infilando i giovani in fondo al gruppo, surclassando il compagno di squadra e sverniciando le due Aprilia e le Ducati Pramac. Il primo ostacolo vero lo ha trovato quando ormai era arrivato a ridosso del gruppo di testa. Quartararo con la Yamaha blu elettrico ha dato battaglia fino all’ultimo per difendere la sesta posizione ma alla fine anche El Diablo è stato lasciato indietro ma solo dopo aver rallentato Marquez quel tanto che serviva per impedirgli di andare a prendere anche Baganaia. Capitan America sarà stato anche sconfitto, ma ha lottato come un supererore.

Motogp, ad Austin c'e' un nuovo sceriffo, Enea Bastianini

LE PAROLE

La gioia nelle parole di Enea Bastianini:"E' stata una giornata strepitosa, nella parte finale della gara ho iniziato a spingere, ho deciso di provarci quando Rins ha provato ad attaccarmi. Alla fine ho spinto tantissimo, fino in fondo, ora però voglio andare a mangiare un hamburger". Dopo di lui ha parlato Carlo Pernat, il suo manager: “"Enea ha condotto la gara come un veterano, ha un talento straordinario" che poi si è soffermato sulla prestazione di Marquez: “Mi sa che ce lo ritroveremo in corsa per il Mondiale, questo è il Marc di una volta, che entrava alla grande. Per me è tornato il vero Marquez". Soddisfazione anche per Alex Rins: "Voglio ringraziare i tifosi presenti ad Austin. Questo podio è per l'Ucraina e per le persone che stanno soffrendo a causa del Covid. Abbiamo lottato con Miller in modo molto pulito, abbiamo fatto un bel lavoro".

Tags: Austin, Enea Bastianini, Marc Marquez, MotoGP, Sceriffo, Texas

Share this story: