MotoGP, finalmente Bagnaia, a Jerez la prima vittoria dell'italiano nel 2022 davanti a Quartararo

01 maggio 2022, ore 15:55

Bagnaia riannoda il filo con la vittoria. A Jerez de la Frontera sul podio anche Aleix Espargarò davanti a Marquez e Miller. Ottavo posto e punti preziosi per Bastianini

Un weekend perfetto quello di Pecco Bagnaia tornato alla vittoria in MotoGP. Sul circuito di Jerez il torinese della Ducati scatta dalla pole, guida il gruppo per tutti i 25 giri e si porta a casa il gradino più alto del podio. Un’esplosione di gioia quando la sua Desmosedici ha tagliato il traguardo, Nuvola Rossa sembra essersi finalmente essersi scrollato di dosso tutti quei piccoli problemi di adattamento alla nuova moto che hanno condizionato fin qui la sua stagione. Pole position, nuovo record della pista e vittoria con Quartararo che ha potuto solo accodarsi. Il francese, che resta comunque leader del mondiale piloti con 89 punti, ha provato qualche timido assalto in avvio e nei giri finali ma oggi nemmeno la sua Yamaha ha potuto niente contro il talento di Pecco. Chiude il podio l’Aprilia di Aleix Espargarò, a lungo impegnato in un duello a tre con Jack Miller e Marc Marquez. Gara in salita anche per Bastianini che porta a casa un 8° posto e punti preziosi per non perdere di vista la vetta del mondiale piloti, in attesa di ritrovare la forma migliore. La MotoGP tornerà in pista il 15 maggio sul circuito di Le Mans.


CHE LOTTA PER IL TERZO POSTO

Se davanti Bagania e Quartararo sono sembrati in arrivabili, il terzo gradino del podio è stato a lungo in bilico: al via lo spunto migliore è stato quello di Jack Miller che ha sfruttato la scia di Bagnaia per prendersi subito la posizione mentre Aleix Espargarò è andato a fare a sportellate con la Honda Marquez senza riuscire però a tenerlo dietro. Per diversi giri c’è stato un sostanziale equilibrio con Marquez che guadagnava metri su Miller salvo perderli nuovamente quando l’australiano decideva di tirare una delle sue super staccate. Gli equilibri sono cambiatati negli ultimi giri e precisamente al 21° con il maiorchino che ha trovato lo spunto giusto e scavalcato il rivale. Meno di un giro dopo Espargarò ha approfittato del duello tra i due lì davanti infilando la sua Aprilia nel varco lasciato libero dai duellanti. Lo stesso Miller ha restituito il colpo a Marquez salvo essere nuovamente scavalcato a un giro dal termine. Emozioni fino all’ultimo metro.


MotoGP, finalmente Bagnaia, a Jerez la prima vittoria dell'italiano nel 2022 davanti a Quartararo

LE PAROLE DOPO LA GARA

“Giornata bellissima. Abbiamo faticato tanto dall'inizio ma non abbiamo mai smesso di lavorare.” Queste le prime parole di un raggiante Pecco Bagnaia: “Ho avuto la fortuna di correre a Portimao nonostante il dolore, ero in lotta per ritrovare stesse sensazioni del 2021 e questo weekend tutto è andato bene, sono felicissimo, siamo tonati a sfruttare il nostro potenziale e anche di più, abbiamo gatto un lavoro incredibile. Ringrazio tutte le persone che mi hanno aiutato questa settimana con il mio problema alla spalla, ora voglio godermi questa giornata e dare un enorme abbraccio a tutta la mia famiglia".

Lucida l’analisi di Quartararo: "Molto difficile, Bagnaia ha fatto partenza e gara fantastica. Le ho provate tutte, ma lui era davvero molto veloce. Abbiamo tenuto un ritmo folle. Ho tenuto il passo di Pecco, siamo stati molto veloci entrambi, complimenti a lui. Non è stata una battaglia ma una gara intensa, ci siamo divertiti tanto".

Soddisfatto anche Aleix Espargarò: "Molto contento, gara difficile, non riuscivo a superare Miller e Marquez, non c'era spazio e Marc era fortissimo in staccata. Dovevo solo aspettare, ho visto che Jack ha frenato in anticipo, Marc perso l'anteriore e in una curva la mia gara è cambiata completamente. Da lì ho spinto come un matto. Avevo tanta velocità. Complimenti a Bagnaia e Ducati, ma noi siamo lì, a 10 da Quartararo, sto sognando".


Tags: BAGNANIA, JEREZ, MOTOGP

Share this story: