Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Sri Lanka: ancora paura a Colombo, esplode un'autobomba, durante operazioni disinnesco, il bilancio degli attentati arriva a 290 morti, oltre 500 feriti, nessun italiano
- Sri Lanka: le indagini hanno portato all'arresto di 24 persone, in azione 7 kamikaze di una rete jihadista locale, ma con appoggi internazionali
- Vaticano: Papa Francesco al Regina Coeli del Lunedì dell'Angelo ricorda lo Sri Lanka, tutti condannino gesti disumani, senza possibili giustificazioni
- Roma: una polemica sul nulla, il commento di Matteo Salvini cerca di spegnere la bufera per la foto, in cui impugna un mitra, postata ieri
- Roma: Pasquetta, italiani nel pieno delle tradizionali gite e grigliate, nonostante il tempo non buono al centro-sud, disagi per il vento in Sicilia
- Malta: catturato a Malta il latitante della 'ndrangheta Antonio Ricci, esulta il ministro Salvini, grazie a Malta e alle forze dell'ordine, nessuna tregua per latitanti
- Roma: oggi è la Giornata Mondiale della Terra, l'Earth Day, è stata istituita per richiamare l'attenzione sulla tutela del pianeta
- Calcio: alle 19.00, il posticipo della 33° giornata in Serie A Napoli-Atalanta, gli azzurri vogliono blindare il 2° posto, i bergamaschi sognano la zona-Champions League
- Tennis, Fognini sul successo a Montecarlo, mi sono ritrovato dopo aver toccato il fondo, nel mio sport si lavora per vincere
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
15 aprile 2019

Mutilavano arti per avere soldi da assicurazione, 42 fermi

È successo a Palermo, tra le 'vittime' consenzienti di turno, di solito persone poverissime, si sospetta anche un morto

Sono 42 i fermi emessi all'alba di oggi dalla Procura di Palermo nell'ambito dell'operazione 'Tantalo 2' che ha sgominato una banda criminale che organizzava finte lesioni gravi per avere dei risarcimenti delle assicurazioni. Le accuse sono di lesioni gravi, usura, estorsione, peculato, truffe assicurative e autoriciclaggio. Tra le persone fermate ci sono anche un avvocato e alcuni periti assicurativi. Per fratturare una gamba usavano dischi di ghisa o blocchi di cemento, per rompere un braccio anche degli anestetici, seppure di bassissima qualità. Il tutto in cambio di poche centinaia di euro da offrire alle 'vittime' consenzienti di turno, di solito persone poverissime che non avevano neppure i soldi per fare mangiare i propri figli. Tra queste c'è  c'è anche un morto, un cittadino tunisino, Hadry Yakoub, al quale sarebbero state somministrate dosi di Crack per evitare che si potesse sottrarre alle lesioni. 

Mutilavano arti per avere soldi da assicurazione, 42 fermi