Napoli, scoperto falso cieco, guidava scooter, accusato di truffa

 11 ottobre 2018

L'uomo, assunto al Comune come centralinista non vedente, riceveva pensione ed indennità di accompagnamento

Fingeva di essere cieco, ma guidava lo scooter, talvolta addirittura con un passeggero a bordo: è stato scoperto dai finanzieri del comando provinciale di Napoli che hanno concluso un'articolata indagine, coordinata dalla seconda sezione Pubblica amministrazione della procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli. L'uomo è accusato di ''truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche'', quali pensione ed indennità di accompagnamento, nella misura di oltre 110.000 euro. Sono stati sequestrati due immobili, un terreno e diversi rapporti di conto corrente intestatati al ''falso cieco'' residente nel capoluogo campano. Nel corso di alcuni pedinamenti, i finanzieri sono riusciti a risalire al luogo di lavoro del ''falso cieco'', assunto dal 2001, quale centralinista non vedente del Comune di Napoli. ​
Napoli, scoperto falso cieco, guidava scooter, accusato di truffa

Share this story: