Oggi, sabato 1 ottobre è la Giornata mondiale del caffè, l’Italia promuove una raccolta firme per la candidatura a patrimonio dell’umanità

01 ottobre 2022, ore 08:02

La chiamano la bevanda del benessere, il caffè oggi festeggia la Giornata Mondiale, l’Italia lo candida a patrimonio dell’umanità

Oggi, sabato 1 ottobre, in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale del caffè, la bevanda per eccellenza che sempre più estimatori trova nel globo. Solo in Italia ogni giorno si consumano circa 30 milioni di tazzine al giorno di caffé tra bar, ristoranti e locali pubblici, ma non solo, la filiera dell’espresso vale circa 5 miliardi di euro e impiega 10 mila addetti nel nostro Paese. Nel settore operano oltre 800 torrefazioni con circa 7.000 addetti. Oggi gli amanti di questa bevanda saranno protagonisti, infatti si moltiplicano le iniziative in tutta Italia ed una in particolare coinvolge anche il popolo del web.


L’iniziativa

La Giornata Mondiale del caffè vuole essere per l’Italia una giornata particolare, infatti, gli appassionati di questa bevanda sostenere la nuova candidatura del nostro paese a patrimonio universale Unesco. Una iniziativa promossa dalle comunità emblematiche di Torino, Milano, Venezia, Trieste, Bologna, Roma, Napoli, Lecce, Pescara, Palermo e Modica. Tra le iniziative per attrarre amanti del caffè e convincerli a firmare la petizione che sarà anche online, ci sono visite gratuite ai caffè storici, come a Venezia oppure percorsi conoscitivi, ma anche esperienziali e sensoriali del caffè. In altre città come a Palermo verrà illustrata la storia di questa bevanda dalle origini ad oggi in un tour multisensoriale.


Le qualità del caffè

Si beve un caffè a colazione, durante la pausa in ufficio, a pranzo o cena, sono tante le occasioni per bere questa bevanda che ha anche dei lati positivi. Ma non tutti gli esperti e gli studiosi sono concordi. Alcuni studi scientifici hanno pareri alterni ma i cardiologi sdoganano la tazzurella. “L'alimentazione amica del cuore vuole pasta, peperoncino, cioccolato fondente e caffè”, spiegano Leonardo Calò, Direttore Uoc di Cardiologia del Policlinico Casilino e presidente, insieme al Fiorenzo Gaita dell'Università degli Studi di Torino. No, dunque, al demonizzare il caffè. Anzi, fino a tre al giorno si possono bere, cos’ come la cioccolata, ma purché fondente all’80/85%, purché se ne mangi solo 30/40 grammi al giorno. Entrambi hanno ottimi effetti antiossidanti sull'apparato cardiovascolare, sostengono gli esperti.


Oggi, sabato 1 ottobre è la Giornata mondiale del caffè, l’Italia promuove una raccolta firme per la candidatura a patrimonio dell’umanità
PHOTO CREDIT: foto agenzia fotogramma.it
Tags: caffé, foto agenzia fotogramma.it, fotogramma, Giornata Mondiale del caffè

Share this story: