Open Arms, Conte scrive a Salvini, da lui troppi strappi istituzionali

 15 agosto 2019 | Conte, Open Arms, Salvini

Sull'immigrazione il premier insiste per una soluzione europea e comunica di aver ricevuto disponibilità da sei paesi UE per i migranti della Open Arms

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha scritto una lettera aperta al Ministro dell'Interno Matteo Salvini. "Siamo ormai agli sgoccioli di questa nostra esperienza di governo. Abbiamo lavorato fianco a fianco per molti mesi e ho sempre cercato di trasmetterti i valori della dignità del ruolo che ricopriamo e la sensibilità per le istituzioni che rappresentiamo. La tua foga politica e l'ansia di comunicare, tuttavia, ti hanno indotto spesso a operare "slabbrature istituzionali", che a tratti sono diventati veri e propri "strappi istituzionali". Il premier è partito dal caso Open Arms, la nave della ONG spagnola ormeggiata a largo di Lampedusa dopo che il TAR del Lazio, nella giornata di ieri, ha annullato il divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane. Il titolare del Viminale ha oggi emesso un nuovo divieto di ingresso, che non è stato però controfirmato dal ministro della Difesa Trenta e dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.  "Questo è il momento di insistere in direzione di una soluzione sempre più europea, altrimenti l'Italia si ritroverà completamente isolata in una situazione che diventerà, nuovamente, via via sempre più ingestibile" prosegue il premier, che dichiara di aver ricevuto la disponibilità di Francia, Germania, Romania, Portogallo, Spagna e Lussemburgo ad accogliere i migranti. Nella sua replica da Castel Volturno, il leader della Lega definisce quello di Conte uno "sfogo umorale". "Lei mi rimprovera una "ossessione" per i "porti chiusi". Confesso la mia "colpa", caro Presidente, la mia "ossessione" nel contrastare ogni tipo di reato compresa l'immigrazione clandestina. Sono stato leale e sempre lo sarò nel pieno rispetto di ogni carica istituzionale". Si fa sentire su Twitter anche l'ex premier Matteo Renzi: "persino il premier Conte sfiducia Salvini: ci ha messo quattordici mesi ma anche lui si è reso conto della "slealtà" del suo ministro dell'Interno".


Open Arms, Conte scrive a Salvini, da lui troppi strappi istituzionali

Share this story: