Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Roma: morto il regista Franco Zeffirelli, aveva 96 anni, camera ardente domani a Palazzo Vecchio a Firenze, lutto cittadino il giorno dei funerali
- Torino: sindaco Chiara Appendino su facebook, sono indagata per concorso in peculato, la vicenda riguarda una consulenza per la Fondazione del Salone del Libro
- Modena: Amanda Knox al Festival della Giustizia Penale, l'inchiesta sulla morte di Meredith Kercher è stata contaminata, su di me creata una storia falsa
- Carini (Pa): uccide la moglie di 36 anni nel negozio in cui lavorava, ferito il figlio, la donna colpita alla gola con un taglierino, arrestato l'uomo
- Napoli: si è tolto la vita il docente di matematica arrestato nei giorni scorsi per una presunta relazione sessuale con due studentesse, l'uomo era agli arresti domiciliari
- Roma: caso Sea Watch, ministero dell'Interno vieta l'ingresso, la nave resta al largo, motivi sanitari, il Viminale autorizza lo sbarco di 10 migranti
- Nuova Zelanda: terremoto di magnitudo 7.4 nell'Oceano Pacifico, epicentro l'arcipelago Kermadec, escluso l'allarme tsunami
- Calcio: Francesco Totti avrebbe deciso di dire addio alla Roma, di cui è dirigente, l'ex capitano terrà una conferenza stampa domani al Coni
- Calcio: questa sera alle 21, a Bologna, esordio della nazionale all'Europeo Under 21, gli azzurri giocheranno con la Spagna
- Calcio: playoff serie C, Piacenza battuto 2-0, Trapani promosso in serie B
- Motomondiale: oggi pomeriggio il Gran Premio di Catalogna, pole position per Quartararo su Yamaha Petronas, seconda fila tutta italiana con Morbidelli, Rossi e Dovizioso, alle 14 la gara
- Tennis: torneo di Stoccarda, Matteo Berrettini in finale, affronterà il canadese Auger Aliassime.
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
12 giugno 2019

Palermo, arrestati Paolo Arata e il figlio Francesco

L'accusa è di corruzione, autoriciclaggio e intestazione fittizia di beni, soci occulti dell'imprenditore Nicastri, ritenuto finanziatore della latitanza del boss Matteo Messina Denaro

Sono stati arrestati Paolo Arata, ex consulente della Lega per l'energia ed ex deputato di Fi, e il figlio Francesco. Sono accusati di corruzione, autoriciclaggio e intestazione fittizia di beni. Sarebbero soci occulti dell'imprenditore trapanese dell'eolico Vito Nicastri, ritenuto dai magistrati tra i finanziatori della latitanza del boss Matteo Messina Denaro. L'arresto è stato disposto dal gip di Palermo Guglielmo Nicastro su richiesta della Dda guidata da Francesco Lo Voi. Gli Arata sono indagati da mesi per un giro di mazzette alla Regione siciliana che coinvolge anche Nicastri, tornato in cella già ad aprile perché dai domiciliari continuava a fare affari illegali. Nel business c'erano anche gli Arata che, secondo i pm, di Nicastri sarebbero soci. Oltre che nei confronti dei due Arata il giudice ha disposto l'arresto per Nicastri, la cui la misura e' stata notificata in carcere in quanto già detenuto, e per il figlio Manlio, indagati pure loro per corruzione, auto riciclaggio e intestazione fittizia. Ai domiciliari è finito invece l'ex funzionario regionale dell'Assessorato all'Energia Alberto Tinnirello, accusato di corruzione. Una tranche dell'inchiesta nei mesi scorsi fini' a Roma perche' alcune intercettazioni avrebbero svelato il pagamento di una mazzetta, da parte di Arata, all'ex sottosegretario alle Infrastrutture leghista Armando Siri. In cambio del denaro Siri avrebbe presentato un emendamento al Def, poi mai approvato, sugli incentivi connessi al mini-eolico, settore in cui l'ex consulente del Carroccio aveva investito. A Palermo invece è rimasta l'indagine sul giro di corruzione alla Regione siciliana che oggi ha condotto all'arresto degli Arata e dei Nicastri. Tutti al centro, secondo i pm di Palermo, di un giro di tangenti che avrebbero favorito Nicastri e il suo socio occulto nell'ottenimento di autorizzazioni per i suoi affari nell'eolico e nel bio-metano. Ai regionali sarebbero andate mazzette dagli 11 mila ai 115 mila euro.

Palermo, arrestati Paolo Arata e il figlio Francesco