Roma baluardo del calcio italiano in Europa. Stasera all'Olimpico partita cruciale contro l'Ajax

15 aprile 2021, ore 12:05 , agg. alle 13:57

La Champions league ha regalato spettacolo, ma le squadre italiane sono rimaste a guardare; si punta tutto sulla Roma in Europa League, stasera la gara di ritorno dei quarti contro l'Ajax; i giallorossi hanno vinto 2-1 l'andata ad Amsterdam

UN ALTRO LIVELLO

La Champions League ci ha regalato partite di altissimo livello, su più fronti: tecnico, agonistico, atletico. Ammirando la sfida tra Bayern Monaco e Paris Saint Germain, ancora una volta abbiamo avuto la percezione della distanza che separa il calcio italiano dai vertici del movimento. Se una squadra nostrana non si impone in Champions League da undici anni c’è un motivo. Ci dobbiamo “accontentare” dell’Europa League: nella scorsa stagione l’Inter è arrivata in finale (poi persa contro il Siviglia). Ora si punta forte sulla Roma, che in coppa può riscattare le delusioni del campionato.


ROMA BALUARDO ITALIANO

Per la Roma questa è la partita più importante della stagione. C’è la possibilità di approdare alle semifinali di Europa League: sarebbe importante provare a vincere un trofeo; peraltro conquistare l’Europa League consentirebbe di qualificarsi alla prossima Champions League. Inoltre superare questo turno significherebbe incassare dall’Uefa altri due milioni e mezzo. I giallorossi si sono portati avanti con il lavoro andando a vincere 2-1 ad Amsterdam nella gara d’andata dei quarti di finale. Stasera alle 21.00 l’Ajax verrà affrontato all’Olimpico con il vantaggio di poter contare su due risultati: vittoria o pareggio. In realtà andrebbe bene persino una sconfitta per 0-1. Ma per la squadra di Fonseca sarebbe troppo rischioso limitarsi a gestire. Deve andare in campo come se si partisse dallo zero a zero. Gli olandesi presumibilmente attaccheranno: servirà difendersi, ma sarà anche necessario ripartire alla ricerca di quel gol che vorrebbe dire sicurezza.


Roma baluardo del calcio italiano in Europa. Stasera all'Olimpico partita cruciale contro l'Ajax

IN ATTACCO DZEKO

La Roma si presenterà a questa partita con assenze di peso, su tutti Smalling e Spinazzola. Mancheranno anche Kumbulla ed El Shaarawy, oltre al lungodegente Zaniolo. Squalificato Bruno Peres. Come ad Amsterdam il terminale offensivo sarà Ediz Dzeko, supportato da Lorenzo Pellegrini e da Mkhiraryan ( insediato però da Pedro). Il terzetto difensivo sarà composto da Cristante, Gianluca Mancini e Ibanez. Sulle fasce toccherà a Karsdorp e la giovane promessa Calafiori. Nell’Ajax ancora assente Blind, ballottaggio in porta tra l’ex giallorosso Stekelemburg e Scherpen. Lo squalificato Rensch sarà sostituito da Klaiber. Davanti Antony, Neres e Tadic, ma scalpita anche Brobbey.


PARTITA DELL'ANNO

Alla vigilia Paulo Fonseca non ha fatto giri di parole: “Tutti noi sappiamo che è la partita più importante della stagione fino ad oggi. Davanti abbiamo una squadra fortissima, non dobbiamo pensare alla partita di Amsterdam. Voglio una squadra che lotti come se non ci fosse stata la gara d'andata. Dobbiamo capire che non possiamo sbagliare questa partita. Dobbiamo essere emotivamente equilibrati, nella gara d’andata contro l’Ajax abbiamo avuto momenti difficili ma abbiamo mantenuto l'equilibrio e abbiamo cambiato la partita. Voglio questo equilibrio domani".


Tags: CALCIO, CHAMPIONS LEAGUE, EUROPA LEAGUE, FONSECA, ROMA, ROMA-AJAX

Share this story: