Russia, niente nazionali e club nelle coppe europee 2022/23 , lo ha deciso la Uefa

02 maggio 2022, ore 20:06 , agg. alle 20:29

Respinte anche le proposte per ospitare Euro 2028 e Euro 2032, inoltre esclusa la nazionale femminile da Euro2022

Nuove sanzioni decise nei confronti dello sport russo. La Uefa, dopo aver sospeso tutte le squadre di calcio russe, nazionali e club, dalle proprie competizioni, ha ora confermato anche l'esclusione di tutte le rappresentative russe dalle sue competizioni. Non solo, le offerte della federazione russa di ospitare una edizione dell'Europeo tra il 2028 e il 2032 sono state dichiarate ineleggibili, e quindi respinte.  La Russia non prenderà  quindi parte al Gruppo 2 della Lega B della Nations League 2022/23 e di conseguenza verrà automaticamente classificata al quarto posto, con tanto di retrocessione in Lega C con il 16° e ultimo posto. La nazionale femminile  è stata esclusa dalla fase finale di Euro 2022 che si terrà in Inghilterra tra il 6 e il 31 luglio. Al suo posto il Portogallo, formazione eliminata dalla selezione russa ai playoff. Per quanto riguarda la qualificazione al Mondiale femminile del 2023, tutte le partite della Russia verranno considerate nulle. Il Gruppo E continuerà con cinque squadre. La Russia Under 21 non prenderà parte alle gare di qualificazione all'Europeo e tutte le partite disputate finora verranno considerate nulle.


Escluse anche le squadre di club

La Russia non avrà squadre rappresentative nella edizione 2022/23 di Champions League, Europa League, Conference League, Champions Donne e Youth League. Alla federcalcio russa verrà assegnato un punteggio stagionale nel ranking pari al più basso ottenuto nelle ultime cinque stagioni. Come ultima decisione, le proposte di ospitare in Russia Euro 2028 o Euro 2032 sono state dichiarate ineleggibili dal Comitato Esecutivo della Uefa per violazione dell'articolo 16.02.

Russia, niente nazionali e club nelle coppe europee 2022/23 , lo ha deciso la Uefa
Tags: Champions League, Europei, Russia, Uefa

Share this story: