Sanremo 2022: Gianni Morandi, Giovanni Truppi, Ditonellapiaga, Gianluca Grignani, Dargen D’Amico e i Pinguini Tattici Nucleari su RTL 102.5. Grignani: “La mia vita affettiva è stata particolare. Il pubblico è la cosa più vicina a quello che vedo come mamma e papà"

05 febbraio 2022, ore 17:16

Oggi pomeriggio, a “The Flight”, condotto da Paola Di Benedetto, Matteo Campese e Francesco Taranto sono intervenuti alcuni dei protagonisti della 72esima edizione del Festival di Sanremo

Tanti ospiti anche questo pomeriggio a “The Flight” su RTL 102.5. Gianni Morandi, Giovanni Truppi, Ditonellapiaga, Gianluca Grignani, Dargen D’Amico e i Pinguini Tattici Nucleari hanno raccontato le loro emozioni in vista della finale del Festival di Sanremo.

GIANLUCA GRIGNANI A RTL 102.5: “LA MIA VITA È STATA PARTICOLARE DAL PUNTO DI VISTA AFFETTIVO: IL PUBBLICO È LA COSA PIÙ VICINA A QUELLO CHE VEDO COME MAMMA E PAPÀ”

Ieri sera Gianluca Grignani ha cantato con Irama sul palco dell’Ariston. “Mi sono divertito. Irama ha un’energia pazzesca, un performer incredibile. Appena l’ho conosciuto mi ha coinvolto piano piano”, ha raccontato Grignani.
È stato Irama a proporre questa canzone? “È stata un po’ una scommessa, per me non è stato facile cantarla perché non la facevo da tanti anni. L’idea di andare a Sanremo mi faceva sentire meglio”, ha raccontato Grignani. “Amadeus l’ho visto poco, ma mi sono sentito apprezzato”.
Alla fine della sua esibizione sul palco, Amadeus ha chiesto a Gianluca Grignani di tornare sul palco. “Sarei contento. L’importante è che decida la gente. Sono felice di come sono stato accolto: la mia vita è stata particolare dal punto di vista affettivo e il pubblico è la cosa più vicina a quello che vedo come mamma e papà”, ha concluso.

GIANNI MORANDI A “THE FLIGHT”: “LA MIA CANZONE È STATA ASCOLTATA A GENNAIO DA LORENZO SURACI. HO CONSEGNATO A JOVANOTTI IL PREMIO”

Ieri sera per Gianni Morandi è stato un successo. “Con Jovanotti è facile, avevo un grande alleato. Lui ha avuto l’idea delle due giacche uguali, ha inventato il medley”, ha raccontato. “Ieri lo abbiamo tenuto nascosto, perché non era sicuro sarebbe venuto”.
In questo momento Morandi è secondo in classifica. “Stasera torna tutto come prima, ci sono i ragazzini che spingono: Irama, Sangiovanni, Emma che arrivano”, ha detto ai microfoni di RTL 102.5.
Amadeus ha detto in conferenza stampa che da regolamento è concesso cantare anche un proprio pezzo durante la serata delle cover. “Certo, altrimenti non ci saremmo permessi di farlo”, ha raccontato Morandi. “L’abbiamo fatto per scambiarci un po’ del nostro passato: l’ho trovato un pezzo bello dal punto di vista spettacolare”.
La mia canzone l’ha ascoltata l’editore di RTL 102.5, Lorenzo Suraci, il 14 di gennaio dicendo che con questa canzone sarei andato forte. Ero un po’ in dubbio, ma lui mi ha tenuto su d’umore, voglio riconoscere questa cosa”, ha confessato Morandi. “Il premio l’ho dato subito a Jovanotti, ci teneva. L’ha portato a casa e ha detto che lo metterà in un posto preciso e gliel’ho lasciato volentieri”.

GIOVANNI TRUPPI A RTL 102.5: “RIGUARDO LE MIE ESIBIZIONI PER VEDERE SE C’È QUALCOSA DA MIGLIORARE”

È il giorno della finale anche per Giovanni Truppi. “Sono scaramantico, quindi mi preoccupo a dire di essere più tranquillo, perché poi penso che sarò punito dal fato”, ha raccontato Truppi. “La tensione della prima volta è difficilmente eguagliabile”.
Tuo padre, mia madre e Lucia”, quale parte del testo dovrebbe colpire di più chi l’ascolta? “La canzone ha un lato romantico e un lato spigoloso”, ha detto il cantante. “Nel lato spigoloso c’è la frase ‘1% è amore, e tutto il resto è stringere i denti’, nella fine del ritornello quando dico ‘amarti è credere che quello che sarò sarà con te’, il lato romantico”.
I protagonisti della canzone non sono solo quelli citati nel titolo: “La canzone racconta un sentimento amoroso, quindi ci sono due persone che non sono quelle del titolo. È come se ci fosse un palcoscenico sul quale ci sono i due personaggi del testo della canzone e in platea ci sono le persone citate nel titolo”, ha raccontato Truppi.
Riguardo le mie esibizioni per vedere se c’è qualcosa che posso migliorare”, ha aggiunto Giovanni Truppi. “Ieri ho riguardato la cover, ma non devo rifarla. Ero abbastanza contento dell’esecuzione nella seconda serata. Forse c’era qualcosa nella chitarra che mi è sfuggito. De André è stato un riferimento importantissimo e lo è anche ora”.

DITONELLAPIAGA A “THE FLIGHT”: “IERI SERA ABBIAMO CANTATO UNA CANZONE DI CATERINA CASELLI, LA MENTORE DI DONATELLA RETTORE”

Oggi Ditonellapiaga festeggia il suo compleanno e si esibirà sul palco dell’Ariston con Donatella Rettore. “Ho organizzato una festicciola per il mio compleanno sul palco, una cosa informale”, ha ironizzato Ditonellapiaga. “Cerchiamo di portare un po’ di energia sul palco, spero si percepisca a casa”.
Durante la serata di ieri, Ditonellapiaga e Donatella Rettore hanno cantato “Nessuno mi può giudicare” di Caterina Caselli. “Ci siamo gasate, abbiamo cantato un pezzo storicamente per le donne molto importante”, ha raccontato Ditonellapiaga. “Un modo per parlare di adulterio al femminile, una cosa impensabile a quei tempi. Ce la siamo goduta, la Caselli è sempre stata un mito di Donatella Rettore. È stato bello cantare con Donatella Rettore, mia mentore, che a sua volta omaggiava la sua mentore, la Caselli”.

DARGEN D’AMICO SU RTL 102.5: “IERI SERA NON HO VOLUTO NESSUNO ACCANTO A ME PERCHÉ VOLEVO RIPRENDERMI LA RESPONSABILITÀ DELLE COSE CHE FACCIO”

Al Festival di Sanremo con “Dove si balla”, Dargen D’amico è stato ospite su RTL 102.5. “Una volta sono entrato dopo i Måneskin, un’altra dopo Massimo Ranieri. Stasera? Spero dopo la pubblicità, se potessi scegliere”, ha detto Dargen D’Amico.
Sono soddisfatto di come sta andando. Mi soddisfo molto rapidamente in generale, ma è stato un percorso che mi è sembrato netto: tre apparizioni, oggi ho la quarta, per ora tutto bene”, ha aggiunto.
Durante l’esibizione di ieri nella serata dedicata alle cover, Dargen D’Amico ha scelto di non avere nessuno al suo fianco, scelta “data dalla tipologia di esperienza che non ho mai fatto, che arriva dopo un paio di anni di stop per quel che riguarda Dargen D’amico”, ha raccontato il cantante. “Volevo riprendermi la responsabilità delle cose che faccio, capire quello che sto facendo”.
I look di Dargen D’Amico sono tra i più colorati e divertenti. Uno spoiler per il look dell’ultima serata? “Non lo so ancora, ci sono diverse possibilità. Farò un sonnellino dopo la vostra intervista, così mi rinfresco le idee e quando mi sveglierò comincerò a riflettere su cosa mettere”, ha raccontato Dargen D’amico. “Sarà un look da ultima serata”.

RICCARDO ZANOTTI DEI PINGUINI TATTICI NUCLEARI A “THE FLIGHT”: “CON VACCINI E GREEN PASS DEVE ESSERE POSSIBILE RICOMINCIARE A FARE CONCERTI”

È stata una bella esperienza. Dalla mia voce potrete evincere che ho trascorso una notte brava, a giocare a flipper nella sala giochi tutta la sera anche con altri ospiti”, ha detto Riccardo Zanotti. “L’outfit di Orietta Berti era sicuramente molto strano ma molto elegante. Lei non ha giocato con noi, ha preferito andare a letto prima di noi, ma è una persona squisita”, ha raccontato Zanotti.
Cantare sul palco della nave a Sanremo è “un’esperienza. Un palco molto difficile, non penso fosse nato per Sanremo quando hanno costruito la nave. Ma i tecnici della Rai sono stati bravissimi”, ha confessato il cantante.
I cartelloni presenti durante l’esibizione sulla nave recitavano “Due anni senza concerti” e “Fateci tornare a suonare”. “Non si tratta solo di noi come band, ma del nostro settore. Sono due anni che di fatto siamo praticamente fermi”, ha detto Zanotti. “Ci sono state delle sporadiche ripartenze, con percentuali di capienza bassissime. Con gli strumenti giusti – vaccini e green pass – è possibile e deve essere possibile ricominciare con i giusti tempi”.
Tornando indietro nel tempo, parliamo di “Ringo Starr”, brano che “è contenuto in un album dove ci sono canzoni che descrivono degli stati d’animo che molti hanno provato negli ultimi due anni”, ha detto Riccardo Zanotti. “Un caso ma anche una fortuna che ha aiutato l’album ad andare bene”.
I Pinguini Tattici Nucleari torneranno al Festival di Sanremo? “Ci sono tanti modi di tornare al Festival. Essere ospiti come quest’anno è un privilegio”, ha confessato Zanotti. “Conduttori? Ci vorrà ancora un bel po’. Per quanto riguarda il partecipare, è una cosa molto difficile dal punto di vista psicologico ma bisogna avere la canzone giusta”.


Sanremo 2022: Gianni Morandi, Giovanni Truppi, Ditonellapiaga, Gianluca Grignani, Dargen D’Amico e i Pinguini Tattici Nucleari su RTL 102.5. Grignani: “La mia vita affettiva è stata particolare. Il pubblico è la cosa più vicina a quello che vedo come
Tags: Amadeus, Dargen D'amico, Ditonellapiaga, Gianluca Grignani, Gianni Morandi, Giovanni Truppi, Pinguni Tattici Nucleari, Sanremo 2022

Share this story: