Sanremo, Massimo Ranieri duetterà con Tiziano Ferro

Sanremo, Massimo Ranieri duetterà con Tiziano Ferro

Sanremo, Massimo Ranieri duetterà con Tiziano Ferro


Sul palco dell'Ariston presenterà anche un inedito che troveremo nel nuovo album

A 32 anni dal trionfo al Festival di Sanremo, "Perdere l'amore" tornerà a riecheggiare nel teatro Ariston. Massimo Ranieri la canterà insieme a Tiziano Ferro. Il Festival sarà anche l'occasione per presentare fuori gara una canzone inedita, "Mia ragione", che anticipa la pubblicazione del nuovo album di Ranieri, in uscita in primavera. In futuro potrebbe anche accettare di fare il conduttore e direttore artistico. "Se me lo proponessero ci penserei, anche se mi si accappona la pelle" ha detto il cantante. E' contento dello "strano connubio" con Tiziano Ferro. Il duetto dovrebbe essere inserito in scaletta nella seconda serata della kermesse. "Tiziano ha dichiarato di essere rimasto fulminato quando nel 1988, davanti alla tv insieme al papà, mi vide a Sanremo con 'Perdere l'amore'. E' stato lui a cercarmi insieme ad Amadeus - racconta Ranieri - e sarò felicissimo di ricantarla con questo grande artista. Speriamo che sia un bel momento, la canzone lo merita, è 'la' canzone per antonomasia. Proprio un anno fa ci lasciava l'autore Giampiero Artegiani". Il nuovo album, frutto di anni di lavoro a distanza con Gino Vannelli, che ha anche curato gli arrangiamenti, "includerà - spiega - qualche inedito e molte piccole grandi canzoni del passato che non sono state grandi successi perché non le ho promosse, avendo lasciato la musica, in quegli anni, per dedicarmi di più al teatro". Tra le tracce ci sarà anche "Je ne veu sais que toi", il prezioso inedito che Charles Aznavour regalò a Massimo Ranieri, pochi anni prima di morire. "Mi disse 'fanne ciò che vuoi'. E' un testo molto particolare e bello, adattato in italiano da Gianni Togni. Un pezzo "aznavoiuriano" in cui Ranieri si riconosce dopo aver inserito nel suo repertorio l'inossidabile "L'istrione". Tornando a Sanremo, dopo Morandi e Baglioni, Ranieri potrebbe valutare l'idea di lanciarsi nell'avventura della guida del Festival. "Certo che ci penserei - risponde - anche se è una roba dantesca per la grande responsabilità che Sanremo comporta. Dovrei prendermi sei mesi di vacanza da concerti, teatro e film, ma sarei un ipocrita a dire che non valuterei la proposta". Consapevole della eco mediatica di ogni cosa che accade nell'ambito di Sanremo, anche alla luce delle polemiche di quest'anno, Ranieri auspica un glorioso ritorno del Festival alle origini "quando per alcuni giorni, in totale relax, si ascoltavano bellissime canzoni, con melodie e testi importanti, con grandissimi cantanti come Domenico Modugno, Claudio Villa, Johnny Dorelli, tutti calibri da 90. Ero un ragazzino, erano i miei divi, li guardavo e ascoltavo a bocca aperta". Sarebbe bello, osserva, recuperare "la spensieratezza" di allora, quando, mentre il Paese cresceva, il Festival della canzone italiana lasciava fuori la politica. La musica è cambiata e tra i generi presenti al Festival si fanno strada rap e trap. "Mi divertono molto il rappismo e il trappismo. Molti ragazzi dicono cose intelligenti ed interessanti. Un rapper, Mc Hammer, mi conquistò proprio a Sanremo tanti anni fa", racconta Ranieri, che sarà anche nel nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo "Odio l'estate", nelle sale dal 30 gennaio. "E' delizioso e divertente. Canto anche 'Erba di casa mia' con Aldo", conclude sorridendo.


Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Festival del cinema di Cannes trionfa “Anora”, gioisce anche l’India con Kapadia

    Festival del cinema di Cannes trionfa “Anora”, gioisce anche l’India con Kapadia

  • Gigi D’Alessio presenta a RTL 102.5 il nuovo album “FRA”, tante collaborazioni e nuove vibrazioni

    Gigi D’Alessio presenta a RTL 102.5 il nuovo album “FRA”, tante collaborazioni e nuove vibrazioni

  • Radio Zeta Future Hits Live 24: venerdì 31 maggio, a partire dalle 20:30, il Festival della Generazione Zeta sarà in diretta in radiovisione dal Centrale del Foro Italico su Radio Zeta, RTL 102.5 e in live streaming su RTL 102.5 Play

    Radio Zeta Future Hits Live 24: venerdì 31 maggio, a partire dalle 20:30, il Festival della Generazione Zeta sarà in diretta in radiovisione dal Centrale del Foro Italico su Radio Zeta, RTL 102.5 e in live streaming su RTL 102.5 Play

  • Si è arreso l'uomo che dopo una lite ha accoltellato la moglie e i due figli, i bimbi di 3 e 7 anni sono  gravi

    Si è arreso l'uomo che dopo una lite ha accoltellato la moglie e i due figli, i bimbi di 3 e 7 anni sono gravi

  • Radio Zeta Future Hits Live 24: Fedez e Emis Killa si aggiungono alla line-up del Festival della Generazione Zeta!

    Radio Zeta Future Hits Live 24: Fedez e Emis Killa si aggiungono alla line-up del Festival della Generazione Zeta!

  • Chico Forti: dopo 16 anni l'abbraccio con la madre 96 enne, a Trento

    Chico Forti: dopo 16 anni l'abbraccio con la madre 96 enne, a Trento

  • All'Arena di Verona le 4 stagioni di Vivaldi secondo Balich

    All'Arena di Verona le 4 stagioni di Vivaldi secondo Balich

  • Guido Crosetto di nuovo in ospedale. Malore per il ministro al Consiglio Difesa in Quirinale

    Guido Crosetto di nuovo in ospedale. Malore per il ministro al Consiglio Difesa in Quirinale

  • Calcio. Claudio Ranieri lascia il Cagliari e il calcio. Il club sardo, sempre grati mister

    Calcio. Claudio Ranieri lascia il Cagliari e il calcio. Il club sardo, sempre grati mister

  • Roland Garros: Sinner vola a Parigi, a caccia del n.1. L'azzurro si allenerà ma solo tra qualche giorno scioglierà la riserva

    Roland Garros: Sinner vola a Parigi, a caccia del n.1. L'azzurro si allenerà ma solo tra qualche giorno scioglierà la riserva