Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
-
-
-
- Usa: Russiagate, conclusioni procuratore Mueller, nessuna collusione tra Trump e Mosca, Trump, no collusione, no ostruzione, manteniamo grande l'America
- Roma: ius soli, sindaco Milano Sala, Salvini evita il dibattito, polemica dopo le affermazioni del ministro dell'Interno sul bambino di origine straniera che ha lanciato l'allarme dal bus sequestrato nel milanese
- Basilicata: è del 39,73% l'affluenza alle urne alle 19 per le elezioni regionali, si potrà votare fino alle 23, per la presidenza in lizza quattro candidati
- Lecce: il premier Conte, la mia esperienza politica termina con l'attuale governo
- Londra: Brexit, raccolte 5 milioni di firme per revocare uscita dall'Ue, premier May convoca una riunione di crisi
- Torino: giovane violentata nel parco del Valentino, arrestato il presunto aggressore, originario della Guinea e irregolare
- Reggio Emilia: neonato di 5 mesi morto dopo essere stato sottoposto a circoncisione clandestina in casa, i genitori hanno origine ghanese
- Verbania: intera famiglia travolta da un'auto impazzita nel centro di Intra, un morto e tre feriti, due donne sono gravi
- Calcio: l'Italia arrivata a Parma, martedì gli azzurri affronteranno il Liechtenstein in una gara per le qualificazioni ai prossimi Europei
- Sport: Biathlon, Dorothea Wierer vince la Coppa del Mondo, è la prima italiana della storia
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
01 gennaio 2019

Scienza 2019, dal Dna modificato alle prime nuvole artificiali

Attesa anche per i grandi telescopi e per l'acceleratore più grande del mondo

Il via libera alla costruzione del successore dell'acceleratore piu' grande del mondo, le questioni aperte sulla tecnica del taglia e incolla del Dna, ossia la Crispr, dopo la nascita delle gemelle cinesi da embrioni con il genoma modificato, e nuovi grandi telescopi: sono fra le attese scientifiche del 2019 secondo la rivista Nature. Il nuovo anno potrebbe essere decisivo per la costruzione dell'International Linear Collider (ILC) dal costo di 7 miliardi di dollari, destinato a succedere al Large Hadron Collider (Lhc) del Cern di Ginevra. I fisici del Giappone hanno proposto di ospitarlo e il governo giapponese decidera' entro il 7 marzo. Intanto in Cina si prepara a diventare pienamente operativo il radiotelescopio piu' grande al mondo, il Fast (Five-hundred-meter Aperture Spherical Radio Telescope), mentre si attende la decisione se costruire il telescopio Thirty Meter Telescope, da 30 metri di diametro, nelle Hawaii. Il 2019 sara' cruciale anche per mettere a punto un quadro normativo per regolare le modifiche sul Dna umano, sia negli embrioni sia in sperma e ovociti, a seguito delle polemiche avvenute dopo la nascita delle gemelle cinesi da embrioni con il Dna modificato. Nel corso del nuovo anno, secondo Nature, la Cina si rivelera' il paese che spende di piu' in ricerca e sviluppo, mentre in Europa, si stabilita' come erogare 100 miliardi di euro previsti dal prossimo programma di finanziamento della ricerca dell'Ue, Horizon Europe. Nel frattempo, in tutto il mondo si punta al libero accesso alle pubblicazioni scientifiche. Nel 2019 cambiano pure i riferimenti delle sette unita' di misura di base, dal metro al chilogrammo: il nuovo sistema entrera' in vigore il 20 maggio. Anche l'Organizzazione Mondiale della Sanita' (Oms) programma un cambiamento, perche' rivedra' il Manuale sulla biosicurezza per la manipolazione di batteri e virus pericolosi, come l'Ebola, per migliorare le pratiche e la formazione del personale dei laboratori. Intanto il Canada si prepara a lanciare il primo centro accademico dedicato alla ricerca sulla cannabis. Ci sono aspettative anche dalle ricerche sul clima: a gennaio ricercatori statunitensi e britannici daranno il via alla piu' grande missione congiunta in Antartide, con l'obiettivo di capire se il ghiacciaio Thwaites iniziera' a sciogliersi nei prossimi decenni, mentre, sempre nel continente bianco, ricercatori europei pianificano di recuperare una carota di ghiaccio dell'eta' di 1,5 milioni di anni, per ottenere le piu' antiche informazioni sul clima. Nel 2019 potrebbero vedere la luce anche i primi esperimenti volti a creare nuvole artificiali per raffreddare il pianeta, respingendo i raggi del Sole, come Stratosferic Controlled Perturbation Experiment (SCoPEx).

Scienza 2019, dal Dna modificato alle prime nuvole artificiali