Serie A, con un gol di Darmian l'Inter batte il Cagliari, conquista l'undicesima vittoria consecutiva e sale a +11 sul Milan

11 aprile 2021, ore 22:41 , agg. alle 14:45

Traguardo sempre più vicino per la squadra di Conte, giocate anche Juventus-Genoa 3-1, Sampdoria-Napoli 0-2, Verona-Lazio 0-1, Roma-Bologna 1-0 e Fiorentina-Atalanta 2-3

Inter-Cagliari 1-0

11 vittorie consecutive, 11 punti sul Milan secondo in classifica, e scudetto sempre più vicino. L'Inter batte il Cagliari con un gol di Darmian ad un quarto d'ora dalla fine, e doma un Cagliari che fino a quel momento era riuscito a neutralizzare l'attacco nerazzurro, anche per merito delle parate dell'esordiente Vicario: il vice-Cragno è super su Eriksen e Darmian nel primo tempo e sempre sul danese e Sensi nella ripresa. Cede solo alla rete di Darmian al 77' che vale la vittoria per l' Inter, che  può iniziare il countdown Scudetto, ma Conte frena. "Conto alla rovescia tra virgolette. Noi dobbiamo giocare per vincere, col pedale sempre spinto. Non siamo squadra che può fare calcoli e nemmeno io voglio farli perché mi piace troppo vincere e voglio trasmettere questo ai calciatori. Stiamo iniziando a vedere la meta ma non è raggiunta, abbiamo vinto tre gare pesanti in otto giorni ma al tempo stesso sappiamo che non bastano perché mancano otto partite e dobbiamo continuare a vincere". I sardi invece vedono così allontanarsi la zona salvezza, ora a 5 punti. 


Juventus-Genoa 3-1

La Juventus batte il Genoa e resta così attaccata al Milan in classifica, con i rossoneri davanti di un punto al secondo posto.  È Kulusevski  sbloccare la partita dopo soli 4 minuti,  dopo una bella giocata di Cuadrado, poi Morata raddoppia al 27  dopo un palo colpito da Cristiano Ronaldo. Nella ripresa Scamacca al 49' riapre la gara di testa, ma McKennie al 70' segna il definitivo 3-1. A secco Cristiano Ronaldo, che a fine partita, visibilmente nervoso, si è levato la maglia con un gesto di stizza, lanciandola via. Una scena che non è passata inosservata e che sui social ha subito scatenato una dura reazione dei tifosi bianconeri.


Sampdoria-Napoli 0-2

l Napoli batte la Sampdoria a Genova resta in piena lotta per un posto nella prossima Champions League. È Fabian Ruiz a dieci minuti dalla fine del primo tempo, dopo una splendida combinazione con Osimhen e Zielinski, a dare il vantaggio agli azzurri. Nella ripresa il raddoppio è firmato Osimhen, che dopo una fuga solitaria chiude il match. Per la Sampdoria una battuta d'arresto che non ha conseguenze sulla classifica. 


Verona-Lazio 0-1

La Lazio batte il Verona e conquista la quarta vittoria consecutiva in campionato, che le consente di tenere il passo Champions. Il primo tempo del Bentegodi vede i biancocelesti tentare di fare il match e sfiorare la rete del vantaggio con un palo colpito da Immobile. Il gol arriva con Caicedo, ma il Var lo annulla per un suo fallo su Magnani. Ci pensa così Milinkovic-Savic a segnare al 92’ di testa il gol partita. Per la squadra di Inzaghi è l'ennesimo risultato conquistato nei minuti di recupero, segno di una grande determinazione.


Roma-Bologna 1-0

La Roma batte il Bologna con una rete di  Borja Mayoral allo scadere del primo tempo, e resta in corsa per un posto nella prossima Champions League. All'Olimpico, decide la rete al 44' dello spagnolo, che approfitta dell'errore di Danilo e segna a porta vuota dopo aver saltato Skorupski. Tre punti fondamentali per Fonseca, dopo la vittoria contro l'Ajax in Europa League. Nella ripresa rientro dall'infortunio per Mkhitaryan, arma in più per i giallorossi in questo finale di stagione. 


Fiorentina-Atalanta 2-3

L'Atalanta al Franchi batte la Fiorentina e resta così al quarto posto in classifica, in zona Champions League. Squadra di Gasperini in vantaggio 2-0 al termine del primo tempo, grazie alla doppietta messa a segno da Zapata, al 3' con un bel colpo di testa e poi al 40' con un gran tiro da centro area. Nella ripresa la squadra di Iachini scende in campo con un piglio diverso, e Vlahovic in 9 minuti, tra il 57' ed il 66' ristabilisce la parità. Due minuti dopo il pareggio però un'ingenuità di quarta, che colpisce il pallone di mano in area, regala all'Atalanta il rigore che Ilicic trasforma per il 2-3. 


La classifica

Inter 74 punti; Milan 63; Juventus 62; Atalanta 61; Napoli 59; Lazio 55; Roma 54; Verona 41; Sassuolo 40; Sampdoria 36; Bologna 34; Udinese 33; Genoa e Spezia 32; Fiorentina e Benevento 30; Torino 27; Cagliari 22; Parma 20; Crotone 15.

Serie A, con un gol di Darmian l'Inter batte il Cagliari, conquista l'undicesima vittoria consecutiva e sale  a +11 sul Milan
Tags: 30a giornata, Inter, Juventus, Lazio, Napoli, Roma, Serie A

Share this story: