Serie A, inizia il girone di ritorno con la sfida a distanza tra Milan e Inter, e la Juventus può rientrare

29 gennaio 2021, ore 17:00

Stasera l'anticipo Torino-Fiorentina; domani Bologna-Milan, Inter-Benevento e Sampdoria-Juventus, domenica spicca Atalanta-Lazio; nel frattempo si lavora per Dzeko all'Inter e Alexis Sanchez alla Roma

GIRO DI BOA

Parte stasera il girone di ritorno. Si comincia alle 20.45 con l’anticipo Torino-Fiorentina. L’arrivo di Davide Nicola sulla panchina ha dato una scossa ai granata, ma ora ci vogliono i risultati. Anche i viola hanno vissuto poco più di un mese fa il cambio di allenatore, con Cesare Prandelli l’andamento è stato un po’ altalenante ma i gigliati a Torino si sono già tolti la soddisfazione di aver vinto, anzi stravinto, contro la Juventus. Toro senza Izzo, Zaza verso la conferma di una maglia da titolare in tandem con Belotti. Nella Fiorentina non ancora a disposizione i nuovi arrivati Kokorin e Malcuit. Vlahovic sarà il perno dell’attacco sostenuto da Ribery e Bonaventura. 


DUELLO MILANESE

Sarà un sabato cruciale, in campo quasi tutte le big. Alle 15.00 il Milan sarà di scena a Bologna. Trasferta non impossibile per la capolista che però è chiamata a dare risposte visto che a gennaio sono arrivate tre sconfitte ( piuttosto nette ) contro Juventus Atalanta e Inter. Alla vigilia Stefano Pioli ha invitato i suoi a guardare avanti e non indietro, ha definito il Bologna un avversario ostico, ma ha ribadito che la sua squadra parte con l’obiettivo dei tre punti. Bennacer ha recuperato ma non partirà dall’inizio. L’Inter- seconda in classifica staccata di due punti dal Milan- alle 20.45 riceverà a san Siro il Benevento: la squadra di Pippo Inzaghi è brillante, non abbassa la testa davanti a nessuno e viaggia con merito a metà classifica. Antonio Conte non andrà in panchina per squalifica ma ha già spiegato ai suoi che sarà determinante scendere in campo con l’approccio giusto, senza sottovalutare l’impegno. Sembra saltato lo scambio con la Roma per portare Dzeko in nerazzurro e Sanchez in giallorosso

Serie A, inizia il girone di ritorno con la sfida a distanza tra Milan e Inter, e la Juventus può rientrare

SCORIE IBRAHIMOVIC-LUKAKU

Per il momento i protagonisti dello scontro rusticano di San Siro se la sono cavata con il minimo sindacale: una giornata di squalifica a testa, da scontare in coppa Italia. Lukaku sarà assente martedì nella gara d’andata della semifinale con la Juventus. Ibrahimovic salterà la prima partita della prossima edizione. Queste decisioni si basano sui provvedimenti disciplinari decisi dall’arbitro Valeri. Oggi però la Procura Federale della Federcalcio ha chiesto di acquisire il referto per accertare quali condotte siano stato segnalate e punite. Insomma, un supplemento di indagine che potrebbe avvalersi anche della prova tv per verificare gli audio della lite tra i giganti di Inter e Milan. Nel frattempo l’allenatore dei rossoneri Pioli ha ribadito che Ibra non è un razzista, Conte non ha invece voluto commentare l’episodio.

IL RESTO DEL PROGRAMMA

La Juventus è tornata in corsa, a sette punti dalla vetta con una partita da recuperare; il girone di andata può essere considerato il rodaggio per la squadra di Andrea Pirlo, che ora deve trovare continuità per credere nella rimonta. Per i bianconeri domani alle 18.00 trasferta a Marassi contro la Sampdoria. Ranieri ha già sgambettato l’Inter, Pirlo è consapevole delle insidie e spiega ai suoi che per battere i blucerchiati servirà pazienza. Domenica alle 12.30 Spezia-Udinese. Alle 15.00 Atalanta-Lazio, sfida spettacolo, riedizione di quella appena andata in scena in coppa Italia e vinta dai bergamaschi. Nel programma pomeridiano è prevista anche la sfida salvezza Crotone-Genoa. Alle 18.00 Napoli-Parma, alle 20.45 Roma-Verona. Gli scaligeri giocano da squadra e hanno appena battuto il Napoli. Fonseca deve fare attenzione.


Tags: calcio, Dzeko, girone di ritorno, Ibrahimovic, Inter, Juventus, Lukaku, Milan, Sanchez, serieA

Share this story: