Serie A, l'Inter soffre ma vince a Firenze e torna in testa alla classifica davanti alla Juventus

Serie A, l'Inter soffre ma vince a Firenze e torna in testa alla classifica davanti alla Juventus

Serie A, l'Inter soffre ma vince a Firenze e torna in testa alla classifica davanti alla Juventus Photo Credit: agenziafotogramma.it


Questi i risultati della domenica: Fiorentina-Inter 0-1, Lazio-Napoli 0-0, Monza-Sassuolo 1-0, Verona-Frosinone 1-1, Genoa-Lecce 2-1. Posticipo del lunedì sarà Salernitana-Roma

FIORENTINA-INTER 0-1

Successo sofferto ma pesantissimo per i nerazzurri: l'uno a zero sul campo della Fiorentina consente all’Inter di riportarsi in testa alla classifica davanti alla Juventus; controsorpasso effettuato alla vigilia dello scontro diretto di San Siro. Per citare il rivale Allegri, è stata una vittoria di corto muso; decisivo il gol di Lautaro Martínez di testa su corner di Aslani al 14esimo del primo tempo. Per circa un’ora la partita ha avuto uno sviluppo abbastanza chiaro: viola all’attacco alla ricerca del pareggio, Inter costretta sulla difensiva ma con ampi spazi in ripartenza. Gli uomini di Inzaghi non hanno sfruttato le occasioni in contropiede, gli attacchi dei viola si sono rivelati sterili. Ma tutto poteva cambiare alla mezzora della ripresa: rigore per la Fiorentina, dagli 11 metri tiro debole di Nico Gonzalez parato da Sommer, nel primo tempo miracoloso su Bonaventura. La testa della classifica è merito anche del portiere svizzero. 

LAZIO-NAPOLI 0-0

Nessuna delle due svolta, piccolo passo in avanti per entrambe. Lazio e Napoli non si fanno male, la sfida dell’Olimpico finisce senza gol e senza emozioni. Nel primo tempo più scacchi che calcio, gara molto tattica: da segnalare soltanto un paio di tentativi dalla distanza del biancoceleste Isaksen con tiri fuori misura. Ripresa un po’ più viva, ma senza esagerare. Fuori di poco un rasoterra di Cataldi, sull’ altro fronte sul fondo un tiro al volo di Gaetano; nei minuti conclusivi la Lazio ha spinto con cuore ma poca lucidità; e il risultato non è cambiato.

VERONA-FROSINONE 1-1

Un tempo a testa, un pareggio sostanzialmente giusto. Il risultato piace di più ai ciociari ( 4 punti nelle ultime due partite sembrano aver fermato l’emorragia). L’Hellas ha sprecato l’occasione per allontanarsi dalla zona calda, ma ancora una volta ha dimostrato di saper lottare, a prescindere dalle cessioni sul mercato. Duda oggi ha sbagliato l’ennesimo rigore per i veronesi, che però hanno spezzato il tabù con un latra massima punizione questa volta trasformata da Suslov. Nella ripresa il pareggio di Kajo Jorge con un colpo di testa.

MONZA-SASSUOLO 1-0

I brianzoli si rialzano dopo due brutte sconfitte, gli emiliani restano in zona calda, con un solo punto di vantaggio sul gruppo delle terzultime. La sfida è stata decisa dal ritorno al gol di Andrea Colpani, a segno al 31esimo minuto. Poco prima un gol di Dani Mota era stato annullato per millimetrico fuorigioco. Anche il sassuolo era stato pericoloso, con un palo clamoroso colpito da Thorsvert. Nella ripresa il Monza ha contenuto i tentativi dei neroverdi. Paura sugli spalti: un tifoso venticinquenne del Sassuolo è caduto da una balaustra e ha fatto un volo di tre metri; portato in ospedale per accertamenti, non è grave.

GENOA-LECCE 2-1

Il Genoa sale a metà classifica, il Lecce è tredicesimo ma con soli tre punti di margine sulla terzultima. A Marassi partita brillante e vibrante. Salentini per primi in vantaggio ma rimontati dai rossoblu, che sono cresciuti nella ripresa. In cronaca anche un rigore sbagliato dal Lecce e due legni colpiti dal Genoa. Dopo l’errore dal dischetto, Krstovic porta in vantaggio gli ospiti al 31esimo. Nell’intervallo Gilardino da la scossa, nella ripresa pareggia Retegui e sorpassa Ekuban.



Argomenti

calcio
Fiorentina-Inter
Lazio-Napoli
Serie A

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • Alessandra Todde vince le regionali in Sardegna, battuta d'arresto del centrodestra e di Giorgia Meloni

    Alessandra Todde vince le regionali in Sardegna, battuta d'arresto del centrodestra e di Giorgia Meloni

  • Indagine sul generale Vannacci, è accusato di aver gonfiato le note spese; ma la Lega lo difende

    Indagine sul generale Vannacci, è accusato di aver gonfiato le note spese; ma la Lega lo difende

  • Altavilla Milicia, una setta di fanatici alle spalle di Barreca, che ha ucciso moglie e due figli

    Altavilla Milicia, una setta di fanatici alle spalle di Barreca, che ha ucciso moglie e due figli

  • Champions League, pareggio 1-1 tra Napoli e Barcellona; a Lewansowski risponde Osihmen

    Champions League, pareggio 1-1 tra Napoli e Barcellona; a Lewansowski risponde Osihmen

  • Champions, l'Inter batte 1-0 l'Atletico Madrid, a san Siro decide un gol di Arnautovic. Domani Napoli-Barcellona

    Champions, l'Inter batte 1-0 l'Atletico Madrid, a san Siro decide un gol di Arnautovic. Domani Napoli-Barcellona

  • L'Inter allunga in testa, viaggio nella crisi di Juventus Milan e Napoli

    L'Inter allunga in testa, viaggio nella crisi di Juventus Milan e Napoli

  • Serie A, clamorosa sconfitta del Milan a Monza, i rossoneri falliscono il sorpasso sulla Juventus

    Serie A, clamorosa sconfitta del Milan a Monza, i rossoneri falliscono il sorpasso sulla Juventus

  • Gli USA accusano la Russia di preparare una nuova arma nucleare, Mosca smetisce e attacca la Casa Bianca

    Gli USA accusano la Russia di preparare una nuova arma nucleare, Mosca smetisce e attacca la Casa Bianca

  • Vent'anni senza Marco Pantani. Riaccese la passione per il ciclismo, il suo mito vive ancora

    Vent'anni senza Marco Pantani. Riaccese la passione per il ciclismo, il suo mito vive ancora

  • Il ministro Guido Crosetto ricoverato in ospedale per forti dolori al petto, sospetta pericardirte

    Il ministro Guido Crosetto ricoverato in ospedale per forti dolori al petto, sospetta pericardirte