Serie A, si rilancia la Juve, l'Atalanta resta al comando con il Napoli, la Sampdoria esonera Giampaolo

02 ottobre 2022, ore 22:32

Questi i risultati della domenica: Juventus-Bologna 3-0, Atalanta-Fiorentina 1-0, Lazio-Spezia 4-0, Sassuolo-Salernitana 5-0, Sampdoria-Monza 0-3, Lecce-Cremonese 1-1. Posticipo del lunedì sarà Verona-Udinese

La Juventus si è rilanciata e ha riannodato il filo con la vittoria, spazzato via un Bologna troppo inconsistente. Al comando della serie A si è riformata la coppia Napoli-Atalanta. In attesa della partita dell'Udinese a Verona, alle spalle delle battistrada ci sono Milan e Lazio. Il Sassuolo si è rilanciato raggiungendo l'Inter ora ottava con Simone Inzaghi che sembra sempre meno in grado di gestire la crisi. La Sampdoria, ultima, ha esonerato l'allenatore Marco Giampaolo. La giornata ha fatto segnare la prima partita di serie A arbitrata da una donna: brava Maria Sole Ferrieri Caputi. 


JUVENTUS-BOLOGNA 3-0

Ai bianconeri serviva vincere, e vittoria è stata. Peraltro al culmine di una partita mai in discussione, il Bologna non ha saputo opporre una resistenza credibile. La Juventus è andata un po' a sprazzi, a ravvivare un gioco spesso condotto a ritmi bassi. Il gol che ha sbloccato la gara è arrivato al ventiquattresimo: contropiede condotto da Vlahovic, scarico a sinistra per Kostic, diagonale perfetto e vincente. A cavallo dell'ora di gioco l'uno-due che ha chiuso i discorsi: al quattordicesimo della ripresa il raddoppio di Vlahovic, di testa su cross di Mc Kennie; tre minuti più tardi una sassata di grande precisione e impressionante potenza di Milik che ha mandato il pallone sotto la traversa. 


ATALANTA-FIORENTINA 1-0

I bergamaschi restano al comando della serie A, in coppia con il Napoli. In molti pensavano che per Gasperini questa sarebbe stata una stagione di transizione e forse anche di ridimensionamento. Invece i risultati sono superiori agli anni scorsi. La Dea è meno spumeggiante, ma più cinica e concreta. Di misura ma comunque meritato il successo sulla Fiorentina, decisivo il gol di Lookman al quarto d’ora della ripresa. L’Atalanta in contropiede ha sprecato diverse occasioni per il possibile raddoppio, e nei minuti di recupero i viola hanno creato un po’ di apprensione nell’area dei padroni di casa.


LAZIO-SPEZIA 4-0

Terza vittoria consecutiva per Maurizio Sarri, i biancocelesti restano insieme al Milan al terzo posto. Ciro Immobile ha recuperato ed è sceso in campo, ma dopo un minuto ha sparato alto un rigore. La Lazio non si è scomposta e ha indirizzato la partita entro la prima mezzora: vantaggio di Zaccagni, raddoppio di Romagnoli. Lo Spezia non ha saputo reagire, e nella ripresa la doppietta di Milinkovic Savic ha reso più rotondo il punteggio.


SAMPDORIA-MONZA 0-3

Il Monza è la dimostrazione che a volte cambiare l’allenatore è la soluzione giusta: Palladino ha portato due vittorie in due partite e dopo aver battuto la Juve è andato a imporsi a Marassi. E i tifosi della Sampdoria ora si augurano che il cambio di guida tecnica dia la giusta scossa anche a loro: Marco Giampaolo è stato esonerato, nelle prossime ore verrà individuato il suo successore. I brianzoli nel primo tempo si erano portati in vantaggio con Pessina, nella ripresa il raddoppio di Caprari, in pieno recupero il terzo sigillo di Stefano Sensi, ex sampdoriano.


Serie A, si rilancia la Juve, l'Atalanta resta al comando con il Napoli, la Sampdoria esonera Giampaolo

SASSUOLO-SALERNITANA 5-0

Il punteggio racconta una gara senza storia, gli emiliani si sono ritrovati mentre la squadra di Nicola stavolta non è proprio riuscita a esprimersi. Sul tabellino dei marcatori figurano i nomi di Lauriente, Pinamonti (su rigore), Thostvedt, Harroui, Antiste. Copertina per Maria Sole Ferrieri Caputi, primo arbitro donna a dirigere in serie A: ha dimostrato capacità e personalità, oltre che una bella condizione atletica; sempre vicina all’azione, ha concesso un rigore e tenuto a bada le proteste, e alla fine ha ricevuto i complimenti di entrambi gli allenatori.

LECCE-CREMONESE 1-1

Pareggio di rigore allo stadio di Via del Mare. Entrambe le reti sono arrivate dal dischetto. Ospiti in vantaggio al diciannovesimo con Ciofani, pareggio dei padroni di casa al quarantaduesimo con Strefezza. I salentini mantengono una distanza di sicurezza dalla zona calda, i grigio rossi sono al penultimo posto, ma dalla squadra di Massimiliano Alvini arrivano segnali di vita.


Tags: Atalanta, calcio, Juventus, serie A

Share this story: