Siri, è stallo in vista del Consiglio dei ministri

 06 maggio 2019

La Lega continua a difendere il Sottosegretario, il M5S a invocarne il passo indietro

A poche ore dal consiglio dei ministri che deve decidere il destino di Armando Siri, la Procura di Milano ha aperto un’inchiesta sul caso dell'acquisto da parte del Sottosegretario di una palazzina nel milanese, attraverso un mutuo acceso con una banca di San Marino. Salvini ribadisce di essere tranquillo, Di Maio invece insiste sulle dimissioni di Siri, e da Fi Berlusconi, uscito dall’ospedale, annuncia che farà la campagna elettorale per le Europeee, con l’obbiettivo, dopo il voto, di far cambiare la maggioranza in Italia. La situazione dunque sembra di stallo. La Lega non molla Siri, i 5S minacciano la resa dei conti, e i due muri si scontrano l’un l’altro, generando continue scintille.
Siri, è stallo in vista del Consiglio dei ministri

Share this story: