Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Milano: ex terrorista Cesare Battisti confessa per la prima volta i quattro omicidi per cui è stato condannato all'ergastolo, scuse ai familiari delle vittime
- Bologna: ergastolo per Igor il russo, il serbo condannato per gli omicidi del barista Davide Fabbri e del volontario Valerio Verri, uccisi nel 2017
- Milano: Fabrizio Corona torna in carcere, per il magistrato di sorveglianza ha violato le prescrizioni del giudice anche con partecipazione all'Isola dei famosi e l'attacco a Riccardo Fogli
- Basilicata: Vito Bardi, candidato del Centrodestra, vince le elezioni regionali con oltre il 42% delle preferenze, centrosinistra di Trerotola al 33%, il Movimento 5 stelle è primo partito, ma crolla
- Roma: protesta di Wikipedia, oscura le pagine italiane, domani il voto al Parlamento europeo sulla nuova normativa sul Copyright
- Israele: razzo partito da Gaza cade nei pressi di Tel Aviv, ferite almeno 7 persone, il premier Netanyahu anticipa il rientro in patria dagli Usa
- Calcio: la Nazionale è a Parma, domani la seconda gara di qualificazione a Euro 2020, gli azzurri affronteranno il Liechtenstein, Mancini, cominciamo ad avere un'identità
- F1: Schumacher junior dovrebbe effettuare test sulla Ferrari SF90 il prossimo 2 aprile, dopo il Gran Premio del Barhain, manca ancora l'ufficialità
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
09 dicembre 2018

Tragedia in discoteca, minorenne in stato di fermo per droga

E' lo stesso ragazzo sospettato di aver usato lo spray urticante

E' in stato di fermo per droga il minorenne che e' stato identificato da alcune testimonianze come il ragazzo che venerdì notte nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo avrebbe spruzzato dello spray urticante. Sarebbe stato trovato con eroina, cocaina e contanti.  Gli investigatori sono risaliti al giovane,  grazie a un soprannome con il quale era conosciutissimo tra i ragazzi presenti alla discoteca "Lanterna azzurra". Alcuni di loro nel locale la notte del terrore, infatti, avrebbero indicato alle forze dell'ordine il nomignolo del minorenne indicandolo come colui che aveva la bomboletta spray, poi trovata sul luogo della tragedia. Il fermo non è collegato a quanto avvenuto nel locale: per quella vicenda il ragazzo non è ancora stato sentito ne' il suo nome è nel registro degli indagati. Qualora venisse accusato per lo spray urticante, il reato ipotizzato sarebbe omicidio preterintenzionale. 

Tragedia in discoteca, minorenne in stato di fermo per droga