Violenza sessuale sul treno Milano-Bergamo, un arresto

Violenza sessuale sul treno Milano-Bergamo, un arresto

Violenza sessuale sul treno Milano-Bergamo, un arresto Photo Credit: Fotogramma.it


In manette è finito un cittadino egiziano, incensurato e in Italia con regolare permesso di soggiorno

Il viaggio sul treno regionale trasformato in un incubo per la giovane di 21 anni, immobilizzata tra sedile e finestrino, costretta a subire l’orrore della violenza sessuale in pieno giorno. E’ accaduto lo scorso 5 aprile e oggi la Polizia di Stato ha comunicato di aver arrestato il presunto violentatore, un 36enne egiziano, regolare sul territorio nazionale. Ad incastrarlo l'analisi delle immagini acquisite dalle telecamere di videosorveglianza presenti a bordo treno e nelle stazioni interessate dal transito dell'uomo, oltre che l'analisi del traffico delle celle telefoniche. Ora è stato trasferito nel carcere di San Vittore in attesa della convalida del fermo.

L’ABUSO SUL TRENO

Una violenza consumata sul treno frequentato ogni giorno da studenti e pendolari, in pieno giorno. L'uomo, dapprima si era mostrato cordiale e disponibile, fornendo alla ragazza informazioni e indicazioni sui treni da prendere, ma all'improvviso, approfittando dell'assenza di altri passeggeri nel frattempo scesi alle rispettive fermate, l'aveva aggredita, costringendola a subire atti sessuali, nonostante la sua resistenza. “Mi ha afferrata e tirta verso di sé facendomi stendere con la forza sui sedili, mi ha immobilizzata, stretta tra il finestrino e un sedile” ha raccontato la vittima a Corriere Bergamo. Il vagone, però, non era completamente vuoto, lei stessa aveva spiegato che c’era un giovane sui 30 anni, che probabilmente aveva assistito alla scena iniziale quindi era andato via. “Ha pensato di lavarsene le mani. E ha la coscienza sporca tanto quanto il mio aggressore” le parole della 21enne.

L’INDAGINE

La caccia all’uomo è terminata dopo una ventina di giorni. Le indagini sono state condotte in maniera congiunta dai poliziotti del compartimento polizia ferroviaria Lombardia e della sezione specializzata contro i reati a sfondo sessuale della Squadra Mobile di Milano, attraverso l'analisi delle immagini acquisite dalle telecamere di videosorveglianza presenti a bordo treno e nelle stazioni interessate dal transito dell'uomo, oltre che dall'analisi del traffico di celle telefoniche. Il 36enne, dopo essere stato accompagnato in Questura, è stato arrestato in virtù dell'ordinanda emessa dal gip milanese e, al termine degli atti di rito, condotto al carcere di San Vittore in attesa della convalida.


Argomenti

Treno
Abusi
Arresto
Lombardia
Milano-Bergamo
Polizia
Violenza sessuale

Gli ultimi articoli di Raffaella Coppola

  • Oggi è il World Turtle Day. Un viaggio nel mondo delle tartarughe e una giornata per ricordare che vanno protette

    Oggi è il World Turtle Day. Un viaggio nel mondo delle tartarughe e una giornata per ricordare che vanno protette

  • Al via la stagione della dichiarazione dei redditi. Quest'anno la novità del modello 730 semplificato

    Al via la stagione della dichiarazione dei redditi. Quest'anno la novità del modello 730 semplificato

  • La scomparsa di Susan Backlinie. L’attrice interpretò il ruolo della prima vittima de “Lo squalo”

    La scomparsa di Susan Backlinie. L’attrice interpretò il ruolo della prima vittima de “Lo squalo”

  • Scoperto e sgominato un giro di prostituzione minorile a Bari. Dieci arresti

    Scoperto e sgominato un giro di prostituzione minorile a Bari. Dieci arresti

  • La sedicenne iraniana Nika fu molestata e uccisa dagli agenti. La madre, ha lottato fino alla fine

    La sedicenne iraniana Nika fu molestata e uccisa dagli agenti. La madre, ha lottato fino alla fine

  • G7: Giorgia Meloni annuncia la partecipazione di Papa Francesco al panel sull’intelligenza artificiale. E’ la prima volta nella storia

    G7: Giorgia Meloni annuncia la partecipazione di Papa Francesco al panel sull’intelligenza artificiale. E’ la prima volta nella storia

  • 275 giovani allievi marescialli hanno gridato all’unisono “Lo Giuro”. Il ministro Crosetto, non siate eroi ma giusti

    275 giovani allievi marescialli hanno gridato all’unisono “Lo Giuro”. Il ministro Crosetto, non siate eroi ma giusti

  • Anticipo d’estate da archiviare. In arrivo aria fredda polare, temperature giù

    Anticipo d’estate da archiviare. In arrivo aria fredda polare, temperature giù

  • Un fermo per la morte dell’uomo al concerto dei Subsonica

    Un fermo per la morte dell’uomo al concerto dei Subsonica

  • Carabinieri morti, la donna alla guida del suv positiva primi test tossicologici

    Carabinieri morti, la donna alla guida del suv positiva primi test tossicologici