Voghera, agli arresti domiciliari l’assessore Massimo Adriatici che ha ucciso un 39enne

21 luglio 2021, ore 12:23 , agg. alle 15:14

E' stato arrestato Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia).Dalla sua arma è partito il proiettile che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. “Mi ha spinto ed è partito colpo, furioso per mia chiamata a polizia” questo è quanto l’assessore leghista avrebbe detto al magistrato dopo il fatto

E' stato Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera nel Pavese, a sparare il proiettile che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto in piazza Meardi nella città oltrepadana. Adriatici si trova ora agli arresti domiciliari. Le condizioni dello straniero, che all'inizio non sembravano preoccupanti, si sono aggravate rapidamente fino alla morte. Adriatici, un passato in Polizia poi docente di Diritto Penale, avvocato eletto nella Lega, detiene regolarmente l’arma.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI DI ADRIATICI

L'assessore Massimo Adriatici, ex poliziotto e assessore alla Sicurezza del comune di Voghera, sentito dopo i fatti avrebbe detto al magistrato "Stavo passeggiando in piazza Meardi quando ho notato quell'uomo infastidire i clienti di un bar. Mi sono avvicinato, l'ho redarguito invitandolo ad andarsene e a quel punto ho chiamato la Polizia”. L'uomo ha sentito la conversazione e ha iniziato a spintonare l'assessore, che impugnava la sua pistola, una calibro 22, detenuta con porto d'armi. Cadendo a terra, ha riferito Adriatici, è partito un colpo, che ha colpito il 39enne vicino al cuore. Il personale del 118, intervenuto sul posto, ha portato il ferito in pronto soccorso, dove però le sue condizioni si sono aggravate fino alla morte. La ricostruzione è ora al vaglio dei carabinieri di Pavia impegnati nelle indagini. Intanto è stata disposta l'autopsia sul corpo dell'uomo, centrato da un unico colpo al petto. Adriatici si trova ora agli arresti domiciliari ed è indagato per eccesso colposo in legittima difesa. Secondo fonti vicine alla Procura, infatti, Adriatici è stato arrestato per omicidio doloso, e l'iscrizione nel fascicolo aperto dall'autorità giudiziaria è per "eccesso colposo in legittima difesa". L'assessore si è "autosospeso" dalla giunta di Voghera (Pavia), nella quale aveva la delega alla Sicurezza. Ad annunciare l'uscita, per il momento temporanea, di Adriatici dalla giunta e' stato il sindaco Paola Garlaschelli, che dall'ottobre scorso guida il Comune oltrepadano.

SALVINI, ALTRO CHE FAR WEST, SI FA STRADA L'IPOTESI DELLA LEGITTIMA DIFESA

Altro che far west a Voghera, si fa strada l'ipotesi della legittima difesa". Lo dice Matteo Salvini, intervenendo nel caso di Voghera. Il leader della Lega poi ha aggiunto "Prima di condannare una persona perbene, visto che da sinistra si chiedono già prese di distanza, aspettiamo la ricostruzione, chi è morto era già noto alla giustizia, evidentemente non si è trattato di un regolamento di conti, se così fosse la difesa è sempre legittima".

VERNI (M5S), TRAGEDIA ASSURDA, MAGGIORANZA INCAPACE E PERICOLOSA

La situazione della maggioranza vogherese a trazione Lega è vergognosa. Una consigliera indagata per voto di scambio e un Assessore alla sicurezza, già poliziotto e avvocato, autore di un fatto gravissimo. Una maggioranza incapace e pericolosa, che non è in grado di garantire i più elementari requisiti di ordine pubblico (vedi le quotidiane scorribande e atti vandalici al Castello visconteo e in altre piazze cittadine) e che chiude un ponte emarginando e colpevolizzando i cittadini di un intero quartiere. I cittadini vogheresi li hanno votati probabilmente per avere più ordine e sicurezza e si ritrovano a vivere nel far west''. Così Simone Verni, consigliere regionale del M5S Lombardia.



Voghera, agli arresti  domiciliari l’assessore Massimo Adriatici che ha ucciso un 39enne

FERRARI (PD), SOLIDARIETA' A CITTADINI, LEGA CONDANNI GESTO ADRIATICI

Il senatore Alan Ferrari, vice presidente vicario dei senatori del Pd, ha commentato quanto accaduto a Voghera. "Voglio esprimere innanzi tutto la mia solidarietà ai cittadini. Siamo di fronte ad un fatto che testimonia la gravità di una situazione che, continuamente alimentata dalla propaganda, rischia di finire fuori controllo e di farci sconfinare nella barbarie". Poi il senatore Ferrari chiama in causa la Lega "Ora si accerteranno i fatti ma in un paese civile e democratico un assessore non spara ad una persona. Mi auguro che la Lega al più presto prenda le distanze dal gesto di Adriatici. La giustizia fai da te non ha cittadinanza nelle nostre leggi e nella nostra convivenza''.






Tags: Lega, Massimo Adriatici, Voghera

Share this story: