Affilate i coltelli, dal 27 al 30 marzo tornano i Campionati italiani di cucina

25 marzo 2022, ore 14:00

Dal 27 al 30 marzo, a Rimini, torna la manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Cuochi: 1500 cuochi si daranno battaglia ai fornelli!

Cuochi di tutto il mondo, unitevi! Suonerà pomposo, ne sono cosciente, eppure suona bene per l’occasione: dal 27 al 30 marzo, nella splendida cornice (chiedo scusa per il tono che si fa ancora più altisonante, mi rendo conto) di Rimini, tornano i Campionati Italiani di Cucina organizzati dalla Federazione Italiana Cuochi (Fic) in collaborazione con le-Italian Wxhibition Group, all’interno della settima edizione di Beer&Food Attraction.


Il campionato

L’evento, arrivato alla sesta edizione, chiama ai fornelli oltre 1500 cuochi provenienti dall’Italia e dall’estero in una nuova edizione che arriva dopo lo stop obbligato per la pandemia. Centinaia di giacche bianche e toques saliranno sul palco dei concorsi (singoli e a squadre) nelle varie sezioni in cui è divisa la competizione: cucina fredda, cucina calda, pasticceria da ristorazione e cucina artistica. I cuochi si sfideranno per un totale di 4 giorni di gare, con 4 cucine allestite per le competizioni a squadre, 6 laboratori per le gare dei singoli, 4 cucine per lo street food.

E se siete rimasti fermi alla parola “Toque” (come d’altronde il sottoscritto mentre scriveva), ecco la specifica, direttamente dal dizionario Treccani: “In Francia, è così chiamato anche il cappello da cuoco, di forma cilindrica e di varia altezza”. Ora potete prendere in giro i vostri amici che si credono capi di brigata dopo aver visto appena una puntata di Masterchef in cui veniva spiegato come fare l’uovo sodo, dicendo “Urca che chef! Ti manca solo il toque!”. Per altri consigli satirici, non esitate a scrivermi.


I contest speciali

In occasione di questo campionato, sono previsti - informa una nota - concorsi live sul palco centrale, aree per le lavorazioni artistiche e di cucina fredda e in programma ci sarà anche il contest “Ragazzi Speciali” che quest'anno ha come padrino Mauro Uliassi, tre stelle Michelin al ristorante Uliassi di Senigallia (Ancona). La gara, che si svolgerà nella giornata di domenica 27 marzo, vede la partecipazione di ragazzi con programmazione scolastica differenziata e un compagno tutor, alle prese con la preparazione di uno starter ispirato alla cucina mediterranea o di un antipasto all'italiana.

E nello stesso giorno ci sarà anche il concorso per il Miglior Allievo, il contest che porta ai Campionati i migliori alunni degli Istituti professionali alberghieri che si sono aggiudicati la vittoria alle gare regionali.


Affilate i coltelli, dal 27 al 30 marzo tornano i Campionati italiani di cucina

Le reazioni alla manifestazione

La grande attesa per i Campionati italiani di cucina viene vissuta con impazienza non solo dai cittadini, ma soprattutto dagli organizzatori: "Tornare a Rimini per i Campionati dopo lo stop forzato della pandemia, mi emoziona molto. Rivederci tutti qui alle gare ha un gran significato oggi e proprio per questo voglio sottolineare che occasioni come i Campionati della Cucina italiana, il Bocuse d'Or, le Olimpiadi della Cucina sono importanti per tutti i cuochi perché sono un vero e proprio banco di prova, sia per coloro che partecipano, sia per chi assiste. Mi auguro che questi Campionati siano anche simbolo per tutti noi di rinascita e ripartenza dopo un periodo così difficile", queste le parole del presidente Nazionale della Federazione Italiana Cuochi, lo chef Rocco Pozzulo.


Tags: cucina, cuochi, rimini, rtl1025

Share this story: