Attesa per la sentenza nel processo a Donald Trump. "Da presidente avrei bombardato Russia e Cina"

Attesa per la sentenza nel processo a Donald Trump. "Da presidente avrei bombardato Russia e Cina"

Attesa per la sentenza nel processo a Donald Trump. "Da presidente avrei bombardato Russia e Cina" Photo Credit: AgenziaFotogramma.it


Mentre si riunisce la giuria per il caso Stormy Daniels, il Tycoon torna a far discutere, con le dichiarazioni shock riportate dal Washington Post

Il primo processo penale ad un ex presidente degli Stati Uniti vede la sua conclusione. Dopo le arringhe e la requisitoria, oggi il giudice Juan Merchan darà le istruzioni alla giuria, che si ritirerà per deliberare: potrebbero volerci poche ore o settimane, per un verdetto che farà storia, anche se non sarà vincolante per la corsa alla casa bianca del tycoon, che anche se condannato potrà comunque candidarsi. E la campagna elettorale è già nel vivo. Ieri, prima dell'udienza, Trump ha parlato di "un giorno triste e pericoloso per l’America".


LO SCONTRO CON DE NIRO

Ad aspettarlo, fuori dal tribunale, lo staff di Joe Biden, sostenuto anche da Robert De Niro. In una vera e propria conferenza stampa, l'attore si è scagliato contro Trump senza mezzi termini, definendolo "un tiranno che vuole seminare il caos" e "un clown pericoloso come presidente". E facendo riferimento all'assalto a Capitol Hill, De Niro ha parlato di "violenza da codardo", con i suoi sostenitori - dice - chiamati a fare il lavoro sporco al suo posto. Immediata la replica dello staff di Trump, secondo cui la conferenza stampa fuori dal tribunale è la prova che Biden ha orchestrato il processo per eliminare un rivale politico.


COSA PUÒ SUCCEDERE

"Il presidente è innocente, questo è un verdetto di non colpevolezza facile e veloce" ha detto l'avvocato di Trump, Todd Blanche, che ha attaccato Michael Cohen, ex legale del Tycoon fino al 2018, che in udienza aveva ammesso di aver pagato 130mila dollari alla pornostar Stormy Daniels durante la campagna elettorale del 2016, affinchè lei non rivelasse la sua relazione con l'ex presidente, risalente a dieci anni prima. Ora, dopo un lungo dibattimento, sono tre i possibili scenari. Trump potrebbe essere riconosciuto colpevole da tutti i 12 giurati, e scatterebbe la condanna, che può variare da una multa ad un massimo di quattro anni di carcere. La seconda ipotesi è quella dell'assoluzione. Infine i giurati potrebbero non raggiungere un verdetto unanime, motivo per cui si potrebbe arrivare anche ad un annullamento del processo. 


"ALLA CASA BIANCA AVREI BOMBARDATO MOSCA"

Mentre il tribunale lo giudica, Trump continua a far discutere. A riportare dichiarazioni che stanno rimbalzando sui giornali di tutto il mondo è stato il Washington Post: nel corso di un incontro con alcuni dei principali finanziatori statunitensi della sua campagna elettorale, The Donald avrebbe detto esplicitamente che se fosse stato presidente "avrebbe bombardato Mosca e Pechino se la Russia avesse invaso l'Ucraina o la Cina avesse allungato le mire su Taiwan". 




Argomenti

Donald Trump
Joe Biden
Robert De Niro
tribunale

Gli ultimi articoli di Ludovica Marafini

  • Scuola, lotta del governo ai diplomifici. Per 47 istituti revoca dello status di "paritari"

    Scuola, lotta del governo ai diplomifici. Per 47 istituti revoca dello status di "paritari"

  • Milano, incidente sulla tangenziale nord tra un'auto e un camion. Due ragazzi sono morti

    Milano, incidente sulla tangenziale nord tra un'auto e un camion. Due ragazzi sono morti

  • Stupro a Roma, arrestato Simone Borgese, già condannato per altre violenze

    Stupro a Roma, arrestato Simone Borgese, già condannato per altre violenze

  • Amanda Knox, confermata la condanna per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba

    Amanda Knox, confermata la condanna per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba

  • Natisone, la Procura indaga per omicidio colposo. Proseguono le ricerche dell'ultimo disperso

    Natisone, la Procura indaga per omicidio colposo. Proseguono le ricerche dell'ultimo disperso

  • Gaza, Hamas potrebbe accettare il piano di Biden. Netanyahu, tregua momentanea per gli ostaggi

    Gaza, Hamas potrebbe accettare il piano di Biden. Netanyahu, tregua momentanea per gli ostaggi

  • Giulia Tramontano, un anno dopo il delitto Impagnatiello racconta in aula la sua verità

    Giulia Tramontano, un anno dopo il delitto Impagnatiello racconta in aula la sua verità

  • Raid israeliano su un campo profughi a Rafah. Almeno quaranta i morti, centinaia i feriti

    Raid israeliano su un campo profughi a Rafah. Almeno quaranta i morti, centinaia i feriti

  • Maiorca, crolla la terrazza di un ristorante. Quattro i morti e numerosi i feriti

    Maiorca, crolla la terrazza di un ristorante. Quattro i morti e numerosi i feriti

  • Spagna, Irlanda e Norvegia riconosceranno lo Stato palestinese. Israele richiama i suoi ambasciatori

    Spagna, Irlanda e Norvegia riconosceranno lo Stato palestinese. Israele richiama i suoi ambasciatori