Biagio Antonacci a RTL 102.5 parla della guerra: “Siamo abituati a guardare i bombardamenti, una cosa assurda. È incredibile che lo stiamo accettando tutti"

28 giugno 2022, ore 15:05

Biagio Antonacci è stato ospite a RTL 102.5 durante “W L’Italia” con Angelo Baiguini e Federica Gentile e ha parlato del suo nuovo singolo "Seria", del suo tour e della sua carriera. Ha anche ricordato un appuntamento speciale: “Ci vediamo al Power Hits Estate 2022 all’Arena di Verona. Ci sarà la soddisfazione di poter festeggiare liberi la musica"

Biagio Antonacci ha pubblicato il suo nuovo singolo “Seria”. Ma quest’anno non succederà solo questo. “A fine anno inizia il tour, arriveranno poi altri pezzi, ma anche l’album”, ha detto il cantante. “In questi due anni ho scritto poco, ho fatto dei testi, ho avuto delle idee che sto chiudendo adesso ma mi sono annoiato tantissimo. Con la noia ho ripulito la mia testa, la noia serve per ripulirsi”.
Grazie a RTL 102.5 che mi dà questa possibilità. La mia vita con voi ha tante cose in comune. La vostra potenza è quella di arrivare nelle case, nelle macchine, negli smartphone della gente. Pensavate che la radio potesse avere dei limiti, invece no”, ha detto Antonacci. “Ci vediamo al Power Hits Estate 2022 all’Arena di Verona, non mancate. Per l’ennesima volta lì ci sarà la soddisfazione di poter festeggiare liberi la musica”.

“SERIA”: IL NUOVO SINGOLO DI BIAGIO ANTONACCI

Seria” è il nuovo singolo di Biagio Antonacci. Nel videoclip del brano c’è Federica Pellegrini. “Federica è serissima. È andata oltre. L’ho quasi ingannata, perché le ho detto che avrei voluto farle delle foto, mi piace fotografare. Avrei voluto fare foto a un’icona dello sport. Le ho chiesto se mentre la fotografavo avrei potuto fare dei video, lei è stata felicissima. Prima di vederci le ho chiesto se volesse ascoltare la canzone e lei ha detto di no, perché le mie canzoni le piacciono e quindi pensate la fiducia totale che ha avuto in me”, ha detto Antonacci. “Si è accorta dopo che sarebbe diventata la protagonista del videoclip”.

BIAGIO ANTONACCI IN TOUR

Dal 5 novembre Biagio Antonacci torna in tour. Si parte da Jesolo, poi Roma, Eboli, Bari, Torino, Firenze e Assago. “Tre anni di silenzio. Avevo un progetto bellissimo ma si allungava troppo”, ha detto il cantante. “Ora facciamo un tour ancora di grande energia, ancora più power e torneremo più avanti a fare quello che avevo in mente, una sorta di piccolo recital da solo per raccontare la mia vita con le mie canzoni, pianoforte, voce e musica”.

CURIOSITÀ SU BIAGIO ANTONACCI

Durante l’intervista Biagio Antonacci ha raccontato qualche aneddoto sulla sua vita. “Mi sono diplomato come geometra, e l’ho fatto per otto anni”, ha detto Antonacci. “Dormivo solo il mercoledì veramente perché tutto le sere andavo a fare il piano bar o i concerti e la mattina alle 7:30 ero in cantiere”.
Tra i suoi ricordi anche RTL 102.5. “Dopo aver finito i concerti era tardi e allora provavo a chiamare RTL 102.5 e facevo gli scherzi ad Alberto Bisi”, ha detto il cantante. “Ci hanno messo due anni a capire che ero io, camuffavo la voce”.
Nel 1992 Biagio Antonacci ha pubblicato il suo terzo album, “Liberatemi”. “Nei primi due album ci sono dei pezzi molto belli ma a quei tempi non erano radiofonici e non funzionavano”, ha detto Antonacci. “Dopo quei primi due album mi son detto che mi sarei dato un’ultima possibilità. Avevo la canzone ‘Liberatemi’, un pezzo rock potentissimo che era però definito antico. Allora ho comunque insistito ed è andata bene”.
I ragazzi di oggi conoscono “Fiore”. “Ho scritto quella canzone quando lavoravo, la canzone che era il retro dei quarantacinque giri di Sanremo nel 1988”, ha detto Antonacci.
Durante l’intervista c’è stata anche una riflessione sul tempo. “Oggi mi sento un uomo ricco perché ho il tempo, perché posso dire che domani mi dedico ai miei figli, alle galline, alle olive”, ha detto Antonacci. “Oggi mi hanno permesso di fare una vita dove posso spolverare del tempo e averne. La ricchezza è importante sicuramente, ma lo è quando produce tempo libero. Noi buttiamo via tanto tempo e lo sprechiamo in cose inutili. Noi artisti abbiamo una fortuna incredibile: sognavamo di fare questo e lo stiamo facendo. Invece vedo gente che lo dà per scontato”.

I BRANI IN ONDA DI BIAGIO ANTONACCI

Tra i brani di Biagio Antonacci in onda anche “Non è mai stato subito”. “Il videoclip di questa canzone è stato copiato completamente da Madonna e ricordo che il regista Salvati le fece causa, non io”, ha detto il cantante. “Poi è venuto fuori che è vero che Madonna aveva visto il video, ma è vero anche che Salvati aveva visto il video di un altro prima che aveva copiato, quindi figuraccia”.
In onda anche “Se è vero che ci sei”. “Pezzi come questo se ne scrivono pochi in una carriera. Qui c’è tutto: intimità, passione, voglia di conquistare, la magia con la vita, tutto. Una canzone spirituale che parla dell’assoluto, di un livello altissimo che supera addirittura l’amore. Una canzone d’amore ma spiritualissima”, ha detto Biagio Antonacci.
Come si scrivono canzoni del genere? “Prendi la chitarra, non cerchi, cominci a suonare facendo due accordi belli. Sono un autodidatta, non conosco la musica, ma suono la chitarra con i soliti accordi”, ha detto Antonacci. “Mi devo registrare quando lo faccio, perché non conoscendo la musica non posso scriverla. Oggi con il telefonino è molto bello”.
Durante l’intervista è andata in onda anche “Iris”. “Iris non doveva neanche chiamarsi così. Doveva chiamarsi ‘Cara’”, ha detto Antonacci. “Ci siamo divertiti tanto a scriverla e a farla cantare. Vedo i ragazzi di vent’anni che cantano questa canzone, loro non erano neanche stati concepiti. Pensate che potenza ha la famiglia che trasmette ciò che ha acquisito ai figli”.
Convivendo” è un’altra delle canzoni andate in onda. “Il primo album registrato completamente in una cantina, in una casa. Un album che voleva avere uno spirito. Il primo album che nasce in due parti, un milione di copie vendute. Nessuno si aspettava un progetto così”, ha detto Antonacci. “Sono stato il primo a farlo, c’erano delle canzoni molto importanti. Il concetto primario era la canzone. Elisabetta Canalis ci sta ascoltando e spero che rivedendo il video abbia pensato che abbiamo fatto una cosa bellissima”.
In onda anche “Sognami”. “Questa è una canzone che ho dedicato a tutte le persone che hanno qualcuno che se n’è andato che ci guarda da lassù”, ha detto Antonacci. “Noi continuando a vivere e a fare la nostra vita rispettandola, alla fine stiamo rispettando anche la loro assenza. Chi se ne va vuole sentire da parte nostra gioia”.
Anche “Non vivo più senza te” in onda su RTL 102.5. “Quando arrivò questa canzone avevo bisogno di questa pizzica riarrangiata”, ha detto Antonacci. “Come tutte le canzoni latine, in questo testo ci sono una malinconia e una solitudine incredibili. Mentre lo scrivevo sembrava una canzone lenta, vi assicuro che solo pianoforte e voce cambia totalmente e diventa una canzone serissima. Così è una canzone easy, latino-americana come concetto, loro mentre soffrono ballano, una delle cose migliori della cultura dell’essere umano. Quando un giorno me ne andrò penserò sempre che non voglio che i miei figli piangano perché il loro padre ha fatto una vita bella, ha avuto tante soddisfazioni. Vorrei un concerto nella mia chiesa”.
Durante l’intervista è andata in onda “Mio Fratello Beach Version”, canzone che Biagio Antonacci ha cantato con Rosario Fiorello. “Nel videoclip ci sono entrambi i fratelli Fiorello. “Li ringrazierò per tutta la vita, mi hanno fatto un grandissimo regalo”, ha detto Antonacci. “Mentre guardavo questa loro bellezza sentivo anche il loro affetto”.

BIAGIO ANTONACCI E LA GUERRA IN UCRAINA

Dopo il covid mi sarei aspettato delle danze ai confini, non la guerra. L’uomo non aveva ancora capito che il covid aveva già segnato dei confini. Ormai siamo abituati a guardare i bombardamenti, è una cosa assurda. Una cosa volgarissima. La cosa incredibile è che lo stiamo accettando tutti”, ha detto Antonacci. “Ogni cosa che succede adesso per me è quasi normale, questa è la cosa grave. La guerra è il desiderio dell’egoismo, della testa, del potere. Purtroppo l’uomo ha dentro questa cattiveria di indole: noi cerchiamo di nasconderci ma questa è la verità. L’uomo non si accontenta, costruisce ricchezze e cose che non userà mai, ma lo fa solo per far vedere che queste cose le ha fatte”.


Biagio Antonacci a RTL 102.5 parla della guerra: “Siamo abituati a guardare i bombardamenti, una cosa assurda. È incredibile che lo stiamo accettando tutti"
Puntata del 28.06.2022
Tags: Antonacci, Biagio Antonacci, RTL 102.5, W L'Italia

Share this story: