Calciomercato, Sarri chiede Koulibaly e Jorghino. Lautaro-Barca: Marotta spara troppo alto per essere vero

01 maggio 2020, ore 14:30

Sarà un mercato con pochi soldi e molti scambi. Sarri non dimentica i suoi fedelissimi e chiede alla Juventus Koulibaly e Jorginho; il Barcellona insiste per Lautaro Martinez ma l’Inter per ora resiste; Donnarumma potrebbe rinnovare con il Milan, la Lazio blinda Simone Inzaghi

In attesa che si capisca quando il carrozzone del calcio si rimetta in moto, il calciomercato carica i suoi obici. Sarri chiede alla Juve due acquisti su tutti: Koulibaly e Jorginho. Per lo stopper senegalese del Napoli si pensa a un’offerta-monstre: Bernardeschi, Rugani, Romero più una quota cash per raggiungere la fatidica soglia di 100 milioni imposta da De Laurentiis. Per il centrocampista del Chelsea e della Nazionale, si parla di 60 milioni cash, perlomeno gli inglesi non accettano contropartite. Per affrontare due operazioni del genere, la Juve ha bisogno di monetizzare con le cessioni di Pjanic e Douglas Costa in primis che tanto interessano al PSG. Intanto la questione Icardi entra nel vivo. Sono ripresi i rapporti tra Paratici e Wanda Nara e si va verso una definizione dell’operazione con una sola certezza in tasca per ora: Higuain può fare a meno di tornare dall’Argentina. L’offerta della Juve piace a Icardi che tuttavia vorrebbe rimanere a Milano. Il Milan osserva interessato. 

Lautaro, follie

L’Inter è sempre alle prese con la questione Lautaro Martinez al Barcellona. Marotta spara alto: vuole 90 milioni in contanti, il cartellino di Vidal e il prestito di Griezman. Una follia che sta a significare che l’attaccante nerazzurro invocato da Messi, se gli assetti finanziari dell’operazione non cambieranno, rimarrà almeno un altro anno alla corte di Antonio Conte. Di Perisic e Nainggolan la Gazzetta scrive che torneranno a Milano. Il croato ha una quota riscatto di 20 milioni. Il Bayern di Monaco vuole abbassarla a 10. L’Inter non ci sta. Si lavora per un baratto: Perisic a Monaco per Tolisso, centrocampista ventiseienne del Bayern a Milano. Nainggolan invece piace a Conte che sarebbe pronto a reinserirlo nella scacchiera del 3-5-2 del suo gioco. Sempre che il centrocampista belga non venga utilizzato come pedina di scambio per centrare altri obbiettivi. Ad esempio, Chiesa e Castrovilli per i quali Marotta offre oltre a Radja, Gagliardini, Dalbert e Pinamonti, più contante. Mentre per le fasce laterali si parla di Verthonghen, parametro zero dal Tottenham, 33 anni ed esperienza di uomo squadra fuori e dentro il campo. E del giovane del Verona Kumbulla, 20 anni, poco di 20 milioni la sua quotazione di mercato.




Calciomercato, Sarri chiede Koulibaly e Jorghino. Lautaro-Barca: Marotta spara troppo alto per essere vero

Milan, Gigio ci ripensa

Il Milan opera sottotraccia la tanto agognata rivoluzione societaria e tecnica. Rangnik potrebbe arrivare con un doppio compito: quello di allenatore e direttore tecnico. Oppure solo nel secondo ruolo e allora si schiude per la panchina un ventaglio di scelte tra le quali riappare anche il nome di Roberto Donadoni. La questione Donnarumma prende una svolta inaspettata. Mino Raiola consiglia il portierone di non scartare a priori l’idea del rinnovo di contratto di un altro anno magari a un milione in meno, da 6 a 5, in attesa che il calciomercato della prossima stagione sia più remunerativo e si ricollochi alle usuali cifre da capogiro.

Lotito blinda il suo gioiello

La Lazio blinda la panchina di Simone Inzaghi con un rinnovo di contratto sino al 2025 a 3 milioni più bonus e un ruolo ‘alla Ferguson’. La Roma che ha un buco di bilancio di 110 milioni si è decisa ad abbassare il prezzo di vendita della società. Friedkin è pronto a subentrare all’uscente Pallotta. Infine il Napoli ha già trovato il sostituto di Koulibaly. E’ Malang Sarr, centrale difensivo del Nizza, 21 anni, in scadenza di contratto a giugno. E intanto continua a covare il sogno Icardi. Per ora, solo un sogno.


Tags: Calciomercato, Inter, Juve, Milan, Napoli, Serie A

Share this story: