Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Corinaldo (AN): gli indagati in totale sono 8, un minorenne, i tre gestori del locale e i 4 proprietari dell'immobile dove si trova la discoteca
- Corinaldo (AN): tragedia in discoteca, altri due giovani fermati per droga, confermata l'indagine sul ragazzo che avrebbe spruzzato lo spray urticante
- Torino: l'Area Metropolitana dice Sì alla Tav, 167 a favore, 1 contrario e 8 astenuti, il sindaco Appendino non ha partecipato al voto
- Corinaldo (AN): migliorano le condizioni di 4 dei ragazzi rimasti feriti in discoteca, ora respirano autonomamente, gravi altri 3, ma sono stabili
- Gran Bretagna: Brexit, il premier Theresa May annuncia il rinvio del voto sull'accordo, perché ora sarebbe respinto
- Pavia: spray urticante in una scuola superiore, 30 ragazzi intossicati, episodio simile in un istituto di Mantova
- Reggio Emilia: vasto incendio in uno scantinato, due persone morte, dieci ricoverati in codice rosso, fra loro due bambini
- Francia: gilet gialli, il presidente Macron stasera in Tv, forse farà un passo indietro sulle misure che hanno scatenato le proteste
- Calcio: Champions League, domani ultima giornata della fase a gironi, alle 21.00 Inter-PSV Eindhoven e Liverpool-Napoli
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
07 dicembre 2018

Censis, italiani sempre più pessimisti e arrabbiati

Pubblicato 52/o Rapporto sulla situazione sociale del Paese, tra i dati analizzati la giustizia, l’immigrazione, la povertà e l’utilizzo dei mezzi di informazione

Tanto il rancore all’interno della popolazione, convinta che la causa del malessere del paese e della mancata ripresa economica sia la presenza degli stranieri sul territorio. E' la diagnosi impietosa della situazione sociale italiana, come risulta dal 52/o rapporto Censis che ha analizzato la società italiana. A pensarlo sono soprattutto le persone con un reddito basso. La delusione si intreccia con la percezione di essere poco tutelati “a casa”. Nel mirino finiscono soprattutto gli stranieri: il 52% è convinto che si fa di più per gli immigrati che per gli italiani, mentre il 63% degli italiani vede in modo negativo l'immigrazione. La giustizia è invece definita costosa, lenta e incapace di garantire la tutela dei diritti. Il 30,7% della popolazione, negli ultimi due anni, ha infatti rinunciato ad intraprendere un'azione giudiziaria volta a far valere un proprio diritto. Per quanto riguarda i mass media, nel 2018 la televisione tradizionale ha registrato un calo, mentre è in crescita la tv via internet e la mobile tv. La radio ottiene il primato della credibilità, ma i social media, soprattutto Facebook, hanno subito una battuta d’arresto tra i canali informativi.

Censis, italiani sempre più pessimisti e arrabbiati