Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Palermo: oggi il 27esimo anniversario della strage di Capaci, furono assassinati il giudice Falcone, la moglie e tre uomini della scorta
- Roma: anniversario strage Capaci, presidente della Repubblica Mattarella, il loro sacrificio motore di riscossa civile, premier Conte, obiettivo fare terra bruciata alla mafia
- Gran Bretagna: seggi aperti nel Paese per le elezioni europee, oggi si vota anche in Olanda
- Milano: bimbo di due anni morto in casa, parla il padre, l'ho picchiato, non credevo che l'avrei ucciso
- Novara: la Questura indaga su morte di un bambino di neppure due anni, giunto in ospedale ormai privo di vita
- Pavia: ragazzo di 15 anni bullizzato e picchiato a scuola, rischia di perdere la vista da un occhio, i genitori denunciano vessazioni durate mesi
- Roma: rapporto Agenzia Entrate-Abi, mercato immobiliare al top dal 2010, +6.5% nel 2018
- Calcio: l'agenzia Agi annuncia il clamoroso accordo fra la Juventus e Pep Guardiola, 24 milioni di euro all'anno per 4 anni, nessuna conferma ufficiale, il titolo vola in Borsa
- Formula 1: oggi prime sessioni di prove libere in vista del Gran Premio di Monaco, volano le Mercedes, la Ferrari insegue, la F1 ricorda Niki Lauda
- Ciclismo: Giro d'Italia, Benedetti vince la 12esima tappa da Cuneo a Pinerolo, maglia rosa per Polanc
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
07 dicembre 2018

Censis, italiani sempre più pessimisti e arrabbiati

Pubblicato 52/o Rapporto sulla situazione sociale del Paese, tra i dati analizzati la giustizia, l’immigrazione, la povertà e l’utilizzo dei mezzi di informazione

Tanto il rancore all’interno della popolazione, convinta che la causa del malessere del paese e della mancata ripresa economica sia la presenza degli stranieri sul territorio. E' la diagnosi impietosa della situazione sociale italiana, come risulta dal 52/o rapporto Censis che ha analizzato la società italiana. A pensarlo sono soprattutto le persone con un reddito basso. La delusione si intreccia con la percezione di essere poco tutelati “a casa”. Nel mirino finiscono soprattutto gli stranieri: il 52% è convinto che si fa di più per gli immigrati che per gli italiani, mentre il 63% degli italiani vede in modo negativo l'immigrazione. La giustizia è invece definita costosa, lenta e incapace di garantire la tutela dei diritti. Il 30,7% della popolazione, negli ultimi due anni, ha infatti rinunciato ad intraprendere un'azione giudiziaria volta a far valere un proprio diritto. Per quanto riguarda i mass media, nel 2018 la televisione tradizionale ha registrato un calo, mentre è in crescita la tv via internet e la mobile tv. La radio ottiene il primato della credibilità, ma i social media, soprattutto Facebook, hanno subito una battuta d’arresto tra i canali informativi.

Censis, italiani sempre più pessimisti e arrabbiati