Censis, per il 76,5% italiani difficile scoprire le fake news. Le fonti e le incognite dell'Intelligenza artificiale

Censis, per il 76,5% italiani difficile scoprire le fake news. Le fonti e le incognite dell'Intelligenza artificiale

Censis, per il 76,5% italiani difficile scoprire le fake news. Le fonti e le incognite dell'Intelligenza artificiale Photo Credit: Fotogramma.it


Quasi una mission impossible distinguere buona e cattiva informazione, sullo sfondo anche le teorie “complottistiche” su notizie vere che vengono deliberatamente censurate dai palinsesti che poi le fanno passare come false

Il 76,5% degli italiani ritiene che le fake news siano sempre più sofisticate e difficili da scoprire. Il report del Censis spiega che per quasi 3 italiani su 10 non si deve parlare di bufale e ma di notizie vere deliberatamente censurate dai palinsesti che poi le fanno passare come false. Negazionisti di fake news che contano tra le proprie fila soprattutto anziani dai 64 anni in su e chi ha un basso livello di scolarizzazione. Il 75% degli italiani, infine, ritiene che con lo sviluppo tecnologico verso l’intelligenza artificiale sarà sempre più difficile controllare la qualità dell'informazione. Oggi circa 47 milioni di italiani, il 93,3% del totale, si informa abitualmente almeno su una delle fonti disponibili e l'83,5% usa anche il web. Sul fronte opposto 700.000 italiani non si informano affatto. Il 56% degli italiani è convinto che sia legittimo rivolgersi alle fonti informali di cui ci si fida di più, tra cui Social media, blog, forum.

TRA GLI ARGOMENTI CALDI IL CLIMA

C’è il tema del clima, di cui si parla tanto e in modo confuso, alimentando cattiva informazione, catastrofismo e persino negazionismo. Il 34,7% degli italiani è convinto che ci sia un allarmismo eccessivo sul cambiamento climatico e il 25,5% ritiene che l'alluvione di quest'anno sia la risposta più efficace a chi sostiene che si sta progressivamente andando verso la desertificazione. I negazionisti, che sono convinti che il cambiamento climatico non esista, sono il 16,2% della popolazione. Percentuale che sale al 18,3% tra i più anziani e al 18,2% tra i meno scolarizzati.

LE FONTI DI INFORMAZIONE

Oggi circa 47 milioni di italiani, il 93,3% del totale, si informa abitualmente (con una frequenza come minimo settimanale) almeno su una delle fonti disponibili: l'83,5% usa anche il web e il 74,1% sui media tradizionali. Sul fronte opposto, circa 3 milioni e 300mila cittadini (il 6,7% del totale) hanno rinunciato ad avere un'informazione puntuale su ciò che accade, mentre 700.000 italiani non si informano affatto. Social media, blog, forum, messaggistica istantanea sono espansioni del nostro io e del modo di vedere il mondo: è il fenomeno delle echo chambers (metaforicamente una situazione in cui le informazioni, le idee o le credenze vengono amplificate o rafforzate dalla comunicazione e dalla ripetizione all'interno di un sistema definito), cui sono esposti tutti quelli che frequentano il web e soprattutto i più giovani, tra i quali il 69,1% utilizza la messaggistica istantanea e il 76,6% i social media per informarsi. Il 56,7% degli italiani è convinto che, di fronte al disordine informativo che caratterizza il panorama attuale dell'informazione, sia legittimo rivolgersi alle fonti informali di cui ci si fida di più.


Argomenti

Bufale
Censis
Fake news
Fonti
Informazione
Intelligenza artificiale

Gli ultimi articoli di Raffaella Coppola

  • Cronaca. Cade in dirupo e muore dopo scontro in moto con fratello. In poche ore tre vittime della strada

    Cronaca. Cade in dirupo e muore dopo scontro in moto con fratello. In poche ore tre vittime della strada

  • Barcone si capovolge davanti alla Calabria, 50 dispersi. Nel Mediterraneo altri soccorsi di migranti

    Barcone si capovolge davanti alla Calabria, 50 dispersi. Nel Mediterraneo altri soccorsi di migranti

  • La morte del generale Claudio Graziano, presidente Fincantieri. Il cordoglio di istituzioni e politica

    La morte del generale Claudio Graziano, presidente Fincantieri. Il cordoglio di istituzioni e politica

  • Netanyahu smentisce l'esercito sulla pausa umanitaria nella Striscia. Idf, l'ha chiesta il governo

    Netanyahu smentisce l'esercito sulla pausa umanitaria nella Striscia. Idf, l'ha chiesta il governo

  • Hunter Biden è stato giudicato colpevole. Il presidente degli Stati Uniti, accetto l'esito del processo

    Hunter Biden è stato giudicato colpevole. Il presidente degli Stati Uniti, accetto l'esito del processo

  • Il ministro Musumeci chiede una relazione sui tempi dei soccorsi al Natisone. La Procura di Udine acquisirà tabulati delle richieste di aiuto

    Il ministro Musumeci chiede una relazione sui tempi dei soccorsi al Natisone. La Procura di Udine acquisirà tabulati delle richieste di aiuto

  • Oggi è il World Turtle Day. Un viaggio nel mondo delle tartarughe e una giornata per ricordare che vanno protette

    Oggi è il World Turtle Day. Un viaggio nel mondo delle tartarughe e una giornata per ricordare che vanno protette

  • Al via la stagione della dichiarazione dei redditi. Quest'anno la novità del modello 730 semplificato

    Al via la stagione della dichiarazione dei redditi. Quest'anno la novità del modello 730 semplificato

  • La scomparsa di Susan Backlinie. L’attrice interpretò il ruolo della prima vittima de “Lo squalo”

    La scomparsa di Susan Backlinie. L’attrice interpretò il ruolo della prima vittima de “Lo squalo”

  • Scoperto e sgominato un giro di prostituzione minorile a Bari. Dieci arresti

    Scoperto e sgominato un giro di prostituzione minorile a Bari. Dieci arresti