Dopo le Olimpiadi di Tokyo è boom di tesserati e sponsor per l’atletica leggera, In aumento gli appassionati

26 dicembre 2021, ore 20:00

Le cinque medaglie vinte dagli atleti italiani alle Olimpiadi di Tokyo hanno fatto aumentare la passione degli italiani per l’Atletica leggera che vede un boom di iscritti

Il 2021 è stato un anno indimenticabile per l'atletica leggera italiana. Gli atleti hanno vinto ben cinque medaglie alle Olimpiadi estive di Tokyo e grazie a quelle vittorie si sta facendo sentire l’effetto dei Giochi sulla passione sportiva degli italiani. Cifre alla mano, al 10 dicembre i tesserati della Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera, erano 226.039, ovvero 40.431 in più rispetto all'anno precedente. Si tratta di un boom vero e proprio, frutto anche delle vittorie di Marcell Jacobs e soci alle Olimpiadi che si sono svolte lo scorso mese di luglio in Giappone.


I dati

I dati della Fidal parlano chiaro, i successi alle Olimpiadi di Tokyo hanno portato ad un aumento delle iscrizioni : +36% di tesseramenti nelle categorie promozionali, ovvero quelle Under 16, tra Cadetti, Ragazzi, Esordienti. Le vittorie azzurre hanno convito i genitori a portare i figli a fare atletica leggera, oppure sono stati gli stessi ragazzi a pensare di poter, un giorno salire sul gradino più alto del podio come Jacobs, Tamberi o Tortu e quindi insistere con i genitori affinché li portassero in pista. Questa crescita non è data solo dai successi dei centometristi, ma i più giovani guardano anche la grande tradizione azzurra nella marcia, che in questo caso è stata testimoniata dai trionfi giapponesi di Massimo Stano e di Antonella Palmisano.


Non solo giovani

I dati della Fidal mettono in evidenza anche che la crescita complessiva, quindi legata a tutte le età di praticanti l’atletica leggera è del 40%. Sui 226.039 tesserati, gli over 35 sono circa 82mila. Gli altri altleti, oltre 140mila atleti, sono tutti giovani e in età da competizione a vari livelli. Dati che rendono soddisfatto il il presidente federale Stefano Mei. L’ex campione ha sottolineato come “Si chiude per noi un anno indimenticabile, grandissimo, ma non ci fermeremo, perché' siamo già lanciati verso un 2022 ricco di appuntamenti” Mei sottolinea anche che “Lavoro per il consolidamento dei nostri valori e intanto l'atletica Italiana continua a riscuotere consensi. Lo vediamo a ogni livello, nei rapporti con le istituzioni, con le aziende, sul fronte dei tesserati, dove il boom a livello giovanile é sancito. Merito dello straordinario lavoro delle società di base".


Dopo le Olimpiadi di Tokyo è boom di tesserati e sponsor per l’atletica leggera, In aumento gli appassionati
Tags: atletica leggera, Fidal, Olimpiaid di Tokyo

Share this story: