E' ufficiale, Zlatan Ibrahimovic torna al Milan da dirigente, sarà senior management

E' ufficiale, Zlatan Ibrahimovic torna al Milan da dirigente, sarà senior management

E' ufficiale, Zlatan Ibrahimovic torna al Milan da dirigente, sarà senior management Photo Credit: agenziafotogramma.it


Soddisfazione è stata espressa anche dalla proprietà e della dirigenza del club. La società americana Red Bird in un comunicato ha dato il benvenuto a Ibra, sostenendo che “è uno dei giocatori di calcio più iconici di questo sport a livello mondiale. Ha lasciato il segno in ogni squadra in cui ha giocato, vincendo 34 trofei tra Malmö, Ajax, Juve, Inter, Barcellona, Milan, Paris Saint-Germain, Manchester United e Los Angeles Galaxy”. Per questo con la sua presenza rafforzerà la cultura vincente del club. Il presidente del Milan Paolo Scaroni ha aggiunto: “Ibrahimovic incarna ciò che significa essere un campione. Durante la sua permanenza nel Club, abbiamo tutti visto la sua etica del lavoro, la sua determinazione e la sua incessante ricerca del successo. Avere lui come consulente sia per la proprietà che per il senior management è una vittoria sotto ogni aspetto mentre continuiamo a dedicare il massimo impegno per riportare Ac Milan ai vertici del calcio europeo''.

UN ALTRO RITORNO

Corsi e ricorsi della storia. Nel 2019 Zlatan Ibrahimovic venne chiamato al capezzale del Milan dopo una pesante sconfitta contro l’Atalanta. Allora era un giocatore e il suo contributo tecnico fu decisivo per la resurrezione della squadra, che culminò con la conquista dello scudetto un anno e mezzo più tardi. Ora lo svedese torna da dirigente, curiosamente dopo un altro rovescio a Bergamo. Alla squadra serve una figura che possa fare da punto di riferimento per i giocatori in questo momento di difficoltà. Certo, Ibra porterà carisma ed esperienza, ma stavolta potrà agire solo fuori dal campo.

UN RITORNO A CASA

Dopo l’ufficializzazione della notizia Zlatan Ibrahimovic ha dichiarato: “Questa non è una decisione che prendo alla leggera: è molto importante e personale per me e la mia famiglia. Ho pensato a lungo e intensamente ai primi passi della mia carriera al di fuori del calcio giocato, e non potrei essere più entusiasta di iniziare questo viaggio come membro di RedBird e AC Milan. Per me e la mia famiglia, questo è davvero un ritorno a casa, nel caro Club dove ho concluso la mia carriera da giocatore e ora sto iniziando il mio prossimo capitolo. Non vedo l'ora di contribuire alle attività di investimento delle loro proprietà nei settori sport, media e intrattenimento. Il mio amore per i rossoneri non avrà mai fine”.


RAFFORZARE LA CULTURA VINCENTE

Soddisfazione è stata espressa anche dalla proprietà e della dirigenza del club. La società americana Red Bird in un comunicato ha dato il benvenuto a Ibra, sostenendo che “è uno dei giocatori di calcio più iconici di questo sport a livello mondiale. Ha lasciato il segno in ogni squadra in cui ha giocato, vincendo 34 trofei tra Malmö, Ajax, Juve, Inter, Barcellona, Milan, Paris Saint-Germain, Manchester United e Los Angeles Galaxy”. Per questo con la sua presenza rafforzerà la cultura vincente del club. Il presidente del Milan Paolo Scaroni ha aggiunto: “Ibrahimovic incarna ciò che significa essere un campione. Durante la sua permanenza nel Club, abbiamo tutti visto la sua etica del lavoro, la sua determinazione e la sua incessante ricerca del successo. Avere lui come consulente sia per la proprietà che per il senior management è una vittoria sotto ogni aspetto mentre continuiamo a dedicare il massimo impegno per riportare Ac Milan ai vertici del calcio europeo''.



Argomenti

CALCIO
iBRAHIMOVIC
MILAN

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • Serie A, il Napoli batte una Juventus sprecona; il Bologna sempre più quarto dopo aver vinto a Bergamo

    Serie A, il Napoli batte una Juventus sprecona; il Bologna sempre più quarto dopo aver vinto a Bergamo

  • Alta tensione tra Italia e Ungheria su Ilaria Salis, l'incontro tra i ministri degli esteri non porta passi in avanti

    Alta tensione tra Italia e Ungheria su Ilaria Salis, l'incontro tra i ministri degli esteri non porta passi in avanti

  • Serie A, Inter inattestabile, poker anche all'Atalanta; goleada del Napoli contro il Sassuolo

    Serie A, Inter inattestabile, poker anche all'Atalanta; goleada del Napoli contro il Sassuolo

  • Alessandra Todde vince le regionali in Sardegna, battuta d'arresto del centrodestra e di Giorgia Meloni

    Alessandra Todde vince le regionali in Sardegna, battuta d'arresto del centrodestra e di Giorgia Meloni

  • Indagine sul generale Vannacci, è accusato di aver gonfiato le note spese; ma la Lega lo difende

    Indagine sul generale Vannacci, è accusato di aver gonfiato le note spese; ma la Lega lo difende

  • Altavilla Milicia, una setta di fanatici alle spalle di Barreca, che ha ucciso moglie e due figli

    Altavilla Milicia, una setta di fanatici alle spalle di Barreca, che ha ucciso moglie e due figli

  • Champions League, pareggio 1-1 tra Napoli e Barcellona; a Lewansowski risponde Osihmen

    Champions League, pareggio 1-1 tra Napoli e Barcellona; a Lewansowski risponde Osihmen

  • Champions, l'Inter batte 1-0 l'Atletico Madrid, a san Siro decide un gol di Arnautovic. Domani Napoli-Barcellona

    Champions, l'Inter batte 1-0 l'Atletico Madrid, a san Siro decide un gol di Arnautovic. Domani Napoli-Barcellona

  • L'Inter allunga in testa, viaggio nella crisi di Juventus Milan e Napoli

    L'Inter allunga in testa, viaggio nella crisi di Juventus Milan e Napoli

  • Serie A, clamorosa sconfitta del Milan a Monza, i rossoneri falliscono il sorpasso sulla Juventus

    Serie A, clamorosa sconfitta del Milan a Monza, i rossoneri falliscono il sorpasso sulla Juventus