Elezioni in Spagna, vincono i popolari, ma non hanno la maggioranza per formare il governo, flop di Vox

Elezioni in Spagna, vincono i popolari, ma non hanno la maggioranza per formare il governo, flop di Vox

Elezioni in Spagna, vincono i popolari, ma non hanno la maggioranza per formare il governo, flop di Vox Photo Credit: foto agenzia fotogramma.it


Affluenza totale alle elezioni generali anticipate in Spagna del 68,23 per cento, è stato un testa a testa tra popolari, che hanno ottenuto 136 seggi e socialisti, 122, ma alla fine nessun partito raggiunge la maggioranza

Domenica di voto per la Spagna, andata alle urne per le elezioni generali anticipate, volute del premier uscente, il socialista Sanchez, ma dai risultati non emerge nessuna maggioranza. Se il Partito popolare ha ottenuto 136 seggi, i Socialisti si sono fermati a 122. Il dato più rilevante è che Vox non ha sfondato, ma il partito di estrema destra spagnola si è fermato a 33 seggi. Quarto partito quello di sinistra di Sumar, ottiene 31 seggi. Nessuno arriva alla maggioranza assoluta per formare il governo, ovvero 176 seggi su 350. Il blocco della destra si ferma a 169 seggi, sette in meno rispetto alla maggioranza assoluta. Al voto erano chiamati 37,4 milioni di elettori e l’affluenza totale è stata del 68,23 per cento. Secondo quanto ha reso noto il ministero degli Interni di Madrid, i dati finali segnano un aumento del 2,12 per cento in più rispetto alle elezioni del 2019.


Le prime reazioni dei partiti

Il partito di estrema destra di Vox non è riuscito a sfondare ed ha ottenuto meno seggi rispetto a quelli che aveva prima, si è fermato a 33, ben 19 seggi in meno. "Gli spagnoli che oggi sono preoccupati sappiano che non li deluderemo, e che resisteremo: siamo assolutamente pronti sia a fare opposizione, sia a un ritorno alle urne" ha affermato il leader di Vox, Santiago Abascal. Festeggiamenti invece al quartier generale del Partito popolare. Un boato è esploso fuori dalla sede, in Calle Genova, a Madrid, al momento in cui è stato annunciato che i voti del Pp superavano quelli dei socialisti. Il leader del Partito Popolare spagnolo, Alberto Núñez Feijóo, chiederà alle altre formazioni politiche di garantire la sua investitura come premier anche se non ha ottenuto la maggioranza assoluta.  Applausi anche per Il premier e leader socialista Pedro Sánchez che nella sede del Psoe a calle Ferraz ha detto: "La Spagna e tutti i suoi cittadini sono stati molto chiari: il blocco politico dell'involuzione, del ritorno al passato e dell'abrogazione di tutti i nostri passi avanti negli ultimi quattro anni ha fallito".



Argomenti

fotogramma
Partito Popolare
Psoe
elezioni Spagna
Vox

Gli ultimi articoli di Sergio Gadda

  • Duplice sparatoria a Rotterdam, studente fa fuoco in una casa e in università, tre morti

    Duplice sparatoria a Rotterdam, studente fa fuoco in una casa e in università, tre morti

  • Arriva l’estate d'ottobre, su quasi tutta l’Italia condizioni di cielo sereno e temperature sopra la norma

    Arriva l’estate d'ottobre, su quasi tutta l’Italia condizioni di cielo sereno e temperature sopra la norma

  • Addio ad un’era, il 29 settembre termina il servizio di noleggio DVD di Netflix negli Usa, era attivo da 25 anni

    Addio ad un’era, il 29 settembre termina il servizio di noleggio DVD di Netflix negli Usa, era attivo da 25 anni

  • Frana in Val Formazza, nel Verbano-Cusio-Ossola, due escursionisti dispersi, ricerche sospese per altri crolli

    Frana in Val Formazza, nel Verbano-Cusio-Ossola, due escursionisti dispersi, ricerche sospese per altri crolli

  • Da oggi si potranno ascoltare gli audio Var degli arbitri in Tv, Gravina parla di svolta storica

    Da oggi si potranno ascoltare gli audio Var degli arbitri in Tv, Gravina parla di svolta storica

  • Gli stili di vita delle persone più ricche al mondo influenzano i cambiamenti climatici, lo mette in evidenza uno studio

    Gli stili di vita delle persone più ricche al mondo influenzano i cambiamenti climatici, lo mette in evidenza uno studio

  • Condannato a 19 anni l’autore dell’accoltellamento al centro commerciale di Milanofiori, tra i feriti il calciatore Pablo Marì

    Condannato a 19 anni l’autore dell’accoltellamento al centro commerciale di Milanofiori, tra i feriti il calciatore Pablo Marì

  • Arriva la Settimana della mobilità, un sondaggio rivela che gli italiani vogliono andare di più in bus

    Arriva la Settimana della mobilità, un sondaggio rivela che gli italiani vogliono andare di più in bus

  • Delusione Italia agli Europei di pallavolo, azzurri battuti dalla Polonia in finale

    Delusione Italia agli Europei di pallavolo, azzurri battuti dalla Polonia in finale

  • Serie A, manita dell’Inter che vince il derby, tiene il passo la Juve, pari del Napoli

    Serie A, manita dell’Inter che vince il derby, tiene il passo la Juve, pari del Napoli