Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Arcade (Tv): cosparge il corpo della figlia di benzina e tenta di darle fuoco perchè si veste all'occidentale, salvata dall'accendino inceppato
- Roma: quattro ragazzi aggrediti perchè avevano magliette del Cinema America, considerate antifasciste, a uno dei giovani rotto il naso, sindaco Raggi, atto vile, solidarietà
- Roma: morto uno dei feriti dell'esplosione nel Comune di Rocca di Papa, è Vincenzo Eleuteri, delegato del sindaco, il primo cittadino ancora in gravi condizioni
- Palma Campania (Napoli): un uomo di 83 anni, infastidito dal troppo rumore, uccide il proprietario di un chiosco sparandogli, feriti gravemente la figlia della vittima e il genero
- Argentina: maxi black out nel Paese, coinvolto anche l'Uruguay, in totale senza luce 48 milioni di persone, in Argentina trasporti paralizzati
- Firenze: saranno celebrati martedì prossimo alle 11, in Duomo, i funerali di Franco Zeffirelli, questa mattina aprirà la camera ardente allestita a Palazzo Vecchio
- Roma: scandalo nomine procure, si dimette Pasquale Grasso, presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, 'rivendico la correttezza del mio operato', Luca Poniz nuovo presidente
- Calcio: è ufficiale, Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus, contratto fino al 30 giugno del 2022, critiche dalla tifoseria napoletana
- Calcio: mondiali femminili di Francia, martedì Italia-Brasile, speciale su Rtl 102.5
- Calcio: Europei Under 21, a Bologna Italia-Spagna 3-1, due gol di Chiesa ed uno di Pellegrini
- Motomondiale: Gp Catalogna, trionfo per Marquez su Honda, dietro Quartararo e Petrucci, una caduta di Lorenzo fa uscire anche Rossi, Dovizioso e Vinales
- Tennis: Matteo Berrettini vince il torneo di Stoccarda, battuto in finale il canadese Felix Auger-Aliassime con il punteggio di 6-4, 7-6, primo successo dell'azzurro sull'erba
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
28 dicembre 2018

Famiglia Cristiana, Liliana Segre "italiana dell'anno"

Secondo il settimanale cattolico la senatrice a vita è una testimone preziosa contro l'indifferenza e l'odio razziale

Per il settimanale Famiglia Cristiana, e' Liliana Segre "l'italiana dell'anno". "La mia vita contro razzismo e indifferenza", titola in prima pagina il magazine dei Paolini richiamando l'intervista fatta alla senatrice a vita - vittima in giovanissima eta' delle leggi razziali contro gli ebrei e poi sopravvissuta ad Auschwitz -, mentre nell'editoriale, motivando la scelta, la descrive come "una testimone preziosa contro l'oblio e i pregiudizi". "Abbiamo scelto lei come italiana dell'anno perche' la sua lezione, portata da un trentennio nelle scuole, e' una limpida e coraggiosa testimonianza - scrivono nell'editoriale il direttore Antonio Rizzolo e il condirettore Luciano Regolo -. Liliana Segre, vittima del razzismo, che ha vissuto e poi ha imparato a vedere le proprie sofferenze, puo' insegnare a tutti noi, oggi, a continuare a osservare. A conservare il senso di quanto e' accaduto allora, e a vigilare sull'oggi. A ricordare per combattere quell'indifferenza, quell'oblio, quelle paure, quei superficiali egoismi che favoriscono odi razziali, pregiudizi e ostilita' varie". "Non a caso", continua l'editoriale, "a ottant'anni dalle leggi razziali, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto che a Liliana Segre andasse il massimo tributo delle istituzioni repubblicane. La sua nomina a senatrice a vita e' un segnale importante in una fase storica come la nostra, di disinvolte smemoratezze, d'ignoranza diffusa, di irresponsabili e volgari slogan da stadio, di fantasmi che aleggiano sinistri nella vita pubblica e si fanno largo con parole d'odio e d'intolleranza di cui non ci si vergogna quasi piu'". La stessa senatrice Segre "ci ha confidato di provare i brividi nel leggere le parole feroci con cui persone inqualificabili la bersagliano su Internet solo per il suo impegno civile". Scegliere Liliana Segre come italiana dell'anno per Famiglia Cristiana "significa soprattutto ribadire che la fiamma della memoria non puo' e non deve spegnersi, che il ricordo e' una cosa viva che va trasmesso da una generazione all'altra, come una candela che puo' accenderne un'altra". Nell'intervista al settimanale, tra le testate piu' critiche verso le attuali politiche sull'immigrazione, Liliana Segre ria che "l'indifferenza regna sovrana ora come allora. Non e' questione di essere cattivi o buoni. E' una regola che quando qualcosa non ti riguarda personalmente lasci perdere. Questo e' uguale in tutti i tempi". "Certo, i non indifferenti ci sono sempre - prosegue la senatrice a vita -. Oggi si battono perche' dei poveri e disgraziati non siano lasciati ad affogare in mezzo al mare e non muoiano di gelo tra le montagne. Sono pochissimi, ma ci sono". 

Famiglia Cristiana, Liliana Segre "italiana dell'anno"