Ferie in arrivo, con le vacanze il caos aerei,le associazioni dei consumatori pronte ad azioni legali

10 luglio 2022, ore 08:05

Scioperi Ryanair e taglio dei voli quando iniziano le ferie anche degli italiani, è caos voli, le associazioni dei consumatori annunciano battaglia

L’Europa è alle prese con il caos voli. Sono centinaia quelli cancellati nell’ultima settimana nel Vecchio Continente, proprio in coincidenza con il primo grande esodo estivo verso le agognate località di vacanza. Ma non è finita perché per chi vola i Spagna, da martedì è prevista una nuova astensione dal lavoro di piloti e assistenti di volo di Ryanair. Lo sciopero dovrebbe andare avanti fino a venerdì. Il personale navigante della compagnia irlandese si fermerà anche domenica 17 in Italia e il giorno dopo sarà ancora un volta quello spagnolo a scioperare. Attenzione al paese Iberico e all’astensione dal lavoro del personale della compagnia Easy jet previsto tra il 15 e il 31 di luglio.


La protesta delle associazioni dei consumatori

Se il personale delle compagnie aeree incrocia le braccia, protestano anche le associazioni dei consumatori che si dicono pronte ad intraprendere azioni legali per tutelare i passeggeri, parlando di una situazione di emergenza. Anche le istituzioni seguono da vicino queste proteste. Simone Baldelli, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulla tutela dei consumatori e degli utenti, ha convocato per mercoledì l'Enac in audizione. Ma l'Ente nazionale per l'aviazione civile ha già predisposto un piano e gli scorsi giorni ha dato disposizione ai gestori aeroportuali di “attivare in modo rigoroso ed efficace tutte le azioni utili per garantire una corretta e tempestiva assistenza ai passeggeri in caso di ritardi e cancellazioni”. Ieri all’aeroporto di Fiumicino l'operatività ed i voli sono stati regolari.


Quali azioni intraprendere

I passeggeri coinvolti nel caos dei voli, possono inviare segnalazione al Codacons che ha aperto un apposito sportello per lanciare una azione collettiva contro le compagnie aeree. “Tutti coloro che nelle prossime settimane non riusciranno a raggiungere la meta di villeggiatura a causa dell'annullamento del volo, possono chiedere fino a 5mila euro di risarcimento per il danno morale e materiale da vacanza rovinata” ha spiegato il presidente Carlo Rienzi. Il presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona, invece, ricorda come “i viaggiatori hanno diritto non solo ad assistenza, rimborso o riprotezione, ma anche alla compensazione pecuniaria non essendo stati informati della cancellazione del volo con almeno 2 settimane di preavviso”. Assoutenti fa notare che in caso di improvvisa cancellazione del volo, i viaggiatori hanno diritto all'assistenza in aeroporto e, in caso di annullamento del volo, comunicato con meno di 14 giorni di preavviso, le compagnie sono tenute a pagare un indennizzo da 250 a 600 euro a passeggero, a seconda della distanza del volo.


Ferie in arrivo, con le vacanze il caos aerei,le associazioni dei consumatori pronte ad azioni legali
Tags: associazione dei consumatori, caos voli, sciopero

Share this story: