Ridare il sorriso ai bimbi che vivono nei Paesi più poveri del mondo: la storia dei medici di Operation Smile

Ridare il sorriso ai bimbi che vivono nei Paesi più poveri del mondo: la storia dei medici di Operation Smile

Ridare il sorriso ai bimbi che vivono nei Paesi più poveri del mondo: la storia dei medici di Operation Smile Photo Credit: Operation Smile


Medici e operatori sanitari che forniscono gratuitamente cure mediche a bambini nei Paesi a basso reddito. Dal 1982 a oggi, 6 mila volontari di Operation Smile hanno restituito il sorriso a centinaia di migliaia di bimbi nati con malformazioni facciali

Ogni tre minuti nel mondo nasce un bambino con una malformazione del volto come la labiopalatoschisi. Una patologia che colpisce a livello mondiale 1 neonato ogni 500-750. La schisi del labbro e/o del palato è una malformazione congenita del volto e della cavità orale. È caratterizzata dalla mancata fusione, durante la vita intra-uterina, delle strutture che compongono il labbro ed il palato. La labiopalatoschisi può essere monolaterale o bilaterale, ma può anche presentarsi come forma mista. 

Il 30% dei bambini con labiopalatoschisi ed il 50% dei bambini con palatoschisi ha altre anomalie associate e presenta una sindrome. In Paesi dove l'accesso alle cure mediche è reso difficoltoso da condizioni di grande povertà, questa patologia risulta ancora più invalidante.

Operation Smile opera dal 1982

 Portare cure chirurgiche e multidisciplinari a chiunque ne abbia bisogno nel mondo è quello che Operation Smile fa dal 1982, creando le condizioni per implementare l’accesso a cure medico-chirurgiche nei Paesi a basso e medio reddito. Per sostenere i programmi medici dell’Organizzazione, la Fondazione Operation Smile Italia ETS lancia la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Un Sorriso Globale”. A partire dal 31 marzo e fino al 27 aprile 2024, tutti possono donare chiamando o inviando un SMS al numero solidale 45597.

Il lavoro di migliaia di volontari per ridare il sorriso

Grazie alla professionalità di oltre 6mila volontari medici, del personale sanitario e al supporto dei donatori, Operation Smile fornisce cure multidisciplinari gratuite in oltre 35 Paesi, fa ricerca e forma il personale locale, creando sviluppo sostenibile e facendo rete con altre Organizzazioni non governative, con cui collabora per garantire il diritto di ogni bambino di accedere a cure gratuite, sicure e di qualità, contribuendo a migliorare le infrastrutture degli ospedali. Fino ad oggi Operation Smile ha curato oltre 400mila persone ed ha pianificato, entro il 2032, una significativa espansione dell’attività programmatica, con l’ambizioso obiettivo di fornire cure gratuite per 1 milione di pazienti nati con malformazioni del volto e per coloro che sono in attesa di cure chirurgiche essenziali.


Argomenti

labiopalatoschisi
OperationSmile
unsorrisoglobale

Gli ultimi articoli di Maria Paola Raiola

  • Eurispes: pubblicato il Rapporto Italia 2024, fotografia di un Paese al bivio

    Eurispes: pubblicato il Rapporto Italia 2024, fotografia di un Paese al bivio

  • Genova: il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti ascoltato dai magistrati su inchiesta corruzione

    Genova: il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti ascoltato dai magistrati su inchiesta corruzione

  • Ucraina: le ore più difficili, Mosca avanza nel nord, le truppe di Kiev si ritirano parzialmente da Kharkiv

    Ucraina: le ore più difficili, Mosca avanza nel nord, le truppe di Kiev si ritirano parzialmente da Kharkiv

  • Ambiente: arrivano le Bandiere Blu in 236 località di mare e lago che si aggiudicano il riconoscimento

    Ambiente: arrivano le Bandiere Blu in 236 località di mare e lago che si aggiudicano il riconoscimento

  • Università italiane  in discesa nella classifica mondiale delle migliori al mondo, su tutte vince Harvard

    Università italiane in discesa nella classifica mondiale delle migliori al mondo, su tutte vince Harvard

  • Una donna su cinque lascia il lavoro dopo il parto, i numeri del report sulla maternità di Save the Children

    Una donna su cinque lascia il lavoro dopo il parto, i numeri del report sulla maternità di Save the Children

  • Strage sul lavoro a Casteldaccia: indagini in corso, tanti i punti da chiarire, grave un operaio sopravvissuto

    Strage sul lavoro a Casteldaccia: indagini in corso, tanti i punti da chiarire, grave un operaio sopravvissuto

  • Guerra in Ucraina, gli Stati Uniti accusano la Russia di aver usato armi chimiche; Mosca risponde, accuse odiose

    Guerra in Ucraina, gli Stati Uniti accusano la Russia di aver usato armi chimiche; Mosca risponde, accuse odiose

  • Medio Oriente: gli Stati Uniti stringono i tempi per un accordo tra Israele e Hamas, Blinken vede Netanyahu

    Medio Oriente: gli Stati Uniti stringono i tempi per un accordo tra Israele e Hamas, Blinken vede Netanyahu

  • Ravenna: docente ultracinquantenne ai domiciliari con l'accusa di aver molestato un'allieva minorenne

    Ravenna: docente ultracinquantenne ai domiciliari con l'accusa di aver molestato un'allieva minorenne