Gip conferma domiciliari ai coniugi Renzi, sfogo sui social

01 marzo 2019, ore 18:00

Tiziano Renzi affida a Facebook la polemica secondo cui lui e la moglie vengono trattati come i peggiori criminali d'Italia

Il gip di Firenze ha confermato gli arresti domiciliari per Tiziano Renzi e Laura Bovoli, accusati di bancarotta fraudolenta e false fatturazioni. Tra i nuovi atti di indagine che la procura ha allegato al parere contrario alla revoca degli arresti domiciliari ci sono anche i documenti e le testimonianze relativi alla procedura fallimentare della cooperativa Marmodiv, una delle 3 società cooperative che la procura ritiene fossero controllate, attraverso persone di fiducia, dai genitori di Matteo Renzi. "Ci difendiamo in tribunale, certo. Ma se dobbiamo essere massacrati ogni giorno sui media, ci difenderemo anche qui". Lo scrive in un post su facebook Tiziano Renzi, che aggiunge "la nostra azienda di famiglia non ha mai avuto nessun problema con bancarotte o false fatture o lavori in nero” e conclude "mi dicono: confessa e ti faranno uscire. Non posso confessare ciò che non ho fatto. Sto per arrivare a 70 anni: non pensavo di passare in tribunale la mia vecchiaia ma lo faro' a testa alta perchè io conosco la verità”.
Gip conferma domiciliari ai coniugi Renzi, sfogo sui social

Share this story: