Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Bologna: 30 persone arrestate nell'ambito di un operazione contro due cartelli di imprese funebri che avevano monopolizzato i servizi funerari, 43 perquisizioni
- Londra: Brexit, Theresa May ottiene la fiducia del Parlamento, respinta la la mozione contro il governo presentata dal leader laburista Corbyn, 325 no, contro 306 sì
- Londra: Brexit, il leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn, May ha fallito, ogni altro premier si sarebbe dimesso
- Roma: tensioni nella maggioranza su reddito di cittadinanza e quota 100, oggi il Consiglio dei Ministri, prima vertice con Conte, Di Maio e Salvini
- Gavardo (Bs): uomo di origini italiane sequestrato da uno straniero, ancora in corso le ricerche, il rapitore sarebbero straniero e armato
- Calcio: la Juventus vince la Supercoppa italiana grazie alla vittoria per 1-0 contro il Milan, Allegri, una successo per preparare al meglio le sfide del 2019
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
12 gennaio 2019

Grande festa a Vittorio Veneto, compie 40 anni l'ultimo mulo soldato

Gli alpini festeggiano il record di Iroso, l’unico esemplare ancora in vita ad aver svolto il servizio militare

Iroso compie 40 anni. Un vero e proprio record per un mulo, come arrivare a 120 per un umano. E per questo il Reparto Salmerie degli alpini di Vittorio Veneto lo celebrerà domani con una grande festa. A maggior ragione se si tratta dell'ultimo mulo ad aver svolto il servizio militare, dopo che, dall'inizio degli anni 90, i militari deciso di abbandonare l'uso di questi animali. "Fu messo all'asta nel 1993 dal ministero della Difesa", spiega al Corriere della Sera, Antonio De Luca, l'alpino che lo ha riscattato e lo accudisce da allora, "mi serviva per il trasporto di legna nel bosco. Ma soprattutto non volevo che finisse come tutti gli altri muli: al macello e poi trasformato in salame. Una vera vergogna. Così lo acquistai: a forza di rilanci lo pagai un milione e 250mila lire". De Luca racconta che riuscì a salvare dal macello 13 muli dell'ex squadra degli alpini con tanto di marchio impresso su uno zoccolo. Di questi solo Iroso è ancora vivo, ed essendo anziano ha qualche problema: è praticamente cieco e gli sono rimasti solo tre denti. Ma è comunque diventato una vera star. E non solo per gli alpini. "Mi chiamano da tutta Italia per chiedermi: è vero che Iroso è ancora vivo? Io rispondo di sì e tutti restano incantati", dice De Luca. Domani, per il mulo soldato, ci sarà una grande festa alla cascina dove vive, a Cappella Maggiore, in provincia di Treviso. "Saremo tantissimi, ogni giorni mi chiamano per chiedermi della festa, e non solo gli alpini", spiega il proprietario di Iroso, "una volta sono venuti due sposini da Parma per conoscerlo. E questo mi riempie di gioia e di orgoglio".

Grande festa a Vittorio Veneto, compie 40 anni l'ultimo mulo soldato