Il 2024 è l’anno delle elezioni negli Stati Uniti, è una corsa a due: il democratico Joe Biden e il repubblicano Donald Trump.

Il 2024 è l’anno delle elezioni negli Stati Uniti, è una corsa a due: il democratico Joe Biden e il repubblicano Donald Trump.

Il 2024 è l’anno delle elezioni negli Stati Uniti, è una corsa a due: il democratico Joe Biden e il repubblicano Donald Trump. Photo Credit: foto agenzia fotogramma.it


Il 5 novembre 2024 si terranno le elezioni presidenziali negli Stati Uniti, i sondaggi danno nettamente in vantaggio l’ex presidente repubblicano, sul voto pesano i processi contro Trump e Hunter, il figlio di Biden

Il prossimo 5 novembre si svolgeranno le elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Quella che si preannuncia è una corsa a due tra l’attuale inquilino della Casa Bianca, il Democratico Joe Biden, nato il 20 novembre 1942 e il Repubblicano Donald Trump, nato il 14 giugno 1946. Sulle elezioni pesano però fattori esterni come i processi in corso contro il tycoon: iI caso Stormy Daniels, I documenti classificati nascosto nella residenza di Mar-a-Lago in Florida, i fatti di Capitol Hill e l’affaire Georgia. Per contro il 46esimo presidente degli Stati Uniti è alle prese con gli scandali e il processo che vede coinvolto il figlio Hunter Biden che sta affrontando accuse penali in Delaware in merito all'acquisto di un'arma dopo aver mentito sulla sua dipendenza dalle droghe. Più recentemente per lui sono arrivate anche le accuse di evasione fiscale e false dichiarazioni dei redditi. La Camera degli Stati Uniti ha votato una mozione con la quale viene aperta ufficialmente un’inchiesta parlamentare per la raccolta prove contro Joe Biden al fine di arrivare all’Impeachment, ovvero alla messa in stato d’accusa del Presidente. Secondo la maggioranza repubblicana Biden sarebbe corrotto e avrebbe legami con gli affari del figlio Hunter. Per i democratici si tratta di una mossa di partito e senza prove. Lo scorso 25 aprile 2023 Biden ha annunciato la sua ricandidatura ad un secondo mandato, mentre il rivale ha invece ufficializzato di voler correre per la presidenza il 15 novembre 2022. Gli americani saranno al voto il 5 novembre 2024 e il vincitore delle elezioni presterà giuramento al Campidoglio di Washington il 20 gennaio 2025.


Le primarie

Malgrado le candidature, i due partiti ovviamente dovranno passare dalle primarie per ottenere l’investitura ufficiale. Quelle del Partito Democratico statunitense del 2024 si terranno tra i mesi di febbraio e agosto del 2024. I candidati, oltre al presidente uscente, Joe Biden, sono: Dean Phillips, politico e imprenditore e membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Minnesota e la scrittrice Marianne Deborah Williamson, nota attivista e Fondatrice del Project Angel Food. Per quanto riguarda il Partito Repubblicano, le primarie si svolgeranno tra gennaio e luglio. Tra i candidati ci sono: Christopher James Christie, detto Chris, Procuratore degli Stati Uniti per il distretto del New Jersey, l’ex governatore della Florida, Ronald Dion DeSantis, detto Ron ed ex militare statunitense, governatore della Florida dal 14 gennaio 2019. Gli ex Governatori Nikki Haley (Carolina del Sud) Asa Hutchinson (Arkansas), Vivek Ramaswamy Presidente esecutivo della Strive Asset Management e naturalmente Donald John Trump imprenditore e personaggio televisivo statunitense e 45esimo presidente degli Stati Uniti d'America dal 2017 al 2021.


I processi

Come detto, sui principali candidati pesano i processi, nel caso di Trump contro lui stesso, mentre per Binde, al centro dei procedimenti penali c’è il figlio Hunter. Il magnate si deve difendere dalle accuse di aver ordinato al suo legale Michael Cohen di pagare la ex pornostar Stormy Daniels per evitare di rivelare a un giornale scandalistico di aver avuto una relazione con l’allora candidato alle presidenziali. Di fronte alle accuse Turmp si è dichiarato non colpevole. L’inizio del processo è fissato per il prossimo 24 marzo 2024. Altro procedimento giudiziario contro il 45esimo presidente degli Stati Uniti è quello di aver nascosto nella residenza di Mar-a-Lago in Florida documenti classificati. La vicenda portò alla perquisizione della casa dell’ex presidente, un episodio mai accaduto nella storia americana. Il processo inizierà a maggio 2024. Trump e i suoi collaboratori si sono dichiarati non colpevoli. Nel maggio 2024 è previsto l’inizio del processo. Altra spada di Damocle sulla testa di Trump è il processo per fatti di Capitol Hill, l’assalto al Congresso del 6 gennaio 2021. Quattro i capi d’imputazione contro l’ex inquilino della Casa Bianca. Anche in questo caso il tycoon si è dichiarato non colpevole. Infine il caso Georgia, . Trump e altri 18 suoi collaboratori sono accusati di aver cercato di ribaltare il risultato elettorale del 2020. Al momento non stata fissata la data di inizio del processo si conosce solo il nome del giudice che se ne dovrà occupare, ovvero il giovane Scott MacAfee. Per quanto riguarda Hunter Biden, oltre ad affrontare accuse penali del Delaware in merito all'acquisto di un'arma da fuoco e per aver mentito sulla sua dipendenza dalle droghe. Inoltre il figlio del presidente statunitense, Joe, è stato incriminato dalla procura federale degli Stati Uniti per evasione fiscale. Secondo la procura avrebbe cercato di non pagare almeno 1,4 milioni di dollari (circa 1,3 milioni di euro) in tasse sul reddito nel periodo tra il 2016 e il 2019. Se condannato, rischia fino a 17 anni di carcere.



Argomenti

Donald Trump
elezioni presidenziali americane
Joe Biden

Gli ultimi articoli di Sergio Gadda

  • Il 10% autovelox mondiali sono installati in Italia, peggio di noi solo Russia e Brasile, il Codacons, nessuna traccia dell'osservatorio multe

    Il 10% autovelox mondiali sono installati in Italia, peggio di noi solo Russia e Brasile, il Codacons, nessuna traccia dell'osservatorio multe

  • Il piccolo comune di Montebello Vicentino (Vi) attiva l’assessorato alla gentilezza, contro bullismo e baby gang

    Il piccolo comune di Montebello Vicentino (Vi) attiva l’assessorato alla gentilezza, contro bullismo e baby gang

  • Indiscrezioni della stampa spagnola, l'attaccante francese Kylian Mbappe ha firmato un contratto con il Real Madrid

    Indiscrezioni della stampa spagnola, l'attaccante francese Kylian Mbappe ha firmato un contratto con il Real Madrid

  • Re Carlo III esclude il ritorno del figlio Harry come rappresentante della famiglia reale

    Re Carlo III esclude il ritorno del figlio Harry come rappresentante della famiglia reale

  • Brian Wilson, uno degli artefici dei Beach Boys soffre di demenza, chiesta la custodia legale

    Brian Wilson, uno degli artefici dei Beach Boys soffre di demenza, chiesta la custodia legale

  • I minorenni stanno online fino a tre ore al giorno, usano social e vedono programmi in streaming , lo svela un’indagine

    I minorenni stanno online fino a tre ore al giorno, usano social e vedono programmi in streaming , lo svela un’indagine

  • Sanremo , la terza serata,  in testa Angelina Mango con "La Noia", show di Russell Crowe sul palco dell'Ariston

    Sanremo , la terza serata, in testa Angelina Mango con "La Noia", show di Russell Crowe sul palco dell'Ariston

  • Russell Crowe superospite a Sanremo, Scatenate l'inferno, poi suona con la sua band

    Russell Crowe superospite a Sanremo, Scatenate l'inferno, poi suona con la sua band

  • A Sanremo, Paolo Jannacci e Stefano Massini, il dolore per i morti sul lavoro

    A Sanremo, Paolo Jannacci e Stefano Massini, il dolore per i morti sul lavoro

  • Ramazzotti festeggia i primi 40 anni di "Terra Promessa", dal palco dell'Ariston l'appello "Basta sangue, basta guerra"

    Ramazzotti festeggia i primi 40 anni di "Terra Promessa", dal palco dell'Ariston l'appello "Basta sangue, basta guerra"