La Banca Centrale Europea verso un taglio dei tassi di interesse a giugno, lo annuncia la presidente Lagarde

La Banca Centrale Europea verso un taglio dei tassi di interesse a giugno, lo annuncia la presidente Lagarde

La Banca Centrale Europea verso un taglio dei tassi di interesse a giugno, lo annuncia la presidente Lagarde Photo Credit: agenziafotogramma.it


Attendiamo un calo dell'inflazione più convincente, spiega il numero uno della Bce, annunciando una prima inversione di tendenza nella politica monetaria europea

Un primo taglio dei tassi previsto a giugno

Il messaggio del numero uno della Banca Centrale Europea lascia intravedere l’inversione di tendenza tanto attesa, tuttavia, avverte Christine Lagarde, permane uno stato di incertezza sulla persistenza dell’andamento inflattivo nell’economia del vecchio continente e quindi per allentare le maglie della politica monetaria fin qui improntata al rigore bisognerà aspettare ancora un po’. La Bce potrebbe tagliare il costo del denaro a giugno. Invertendo così un ciclo di aumenti attuato dal 2022.    Lo ha detto la presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, in apertura della conferenza 'The ECB and its Watchers' a Francoforte.

In attesa di conferme dall'Eurozona

Prima però ha ribadito Lagarde, è necessario che si sia avviato il processo di disinflazione, sulla base di tre fattori: la crescita delle retribuzioni, degli utili delle aziende e della produttività. Infine Lagarde avverte, un primo taglio dei tassi non comporterà necessariamente la persistenza di una politica monetaria più morbida.


I fattori di rischio

Le previsioni della Bce indicano un rallentamento della crescita dei salari, "ma con una disoccupazione attesa molto bassa, al 6,6%, questa dinamica salariale non può essere data per scontata", ha detto Lagarde. Un altro rischio sono i margini di profitto: se dovessero, grazie una ripresa economica, salire di un punto percentuale in più delle stime Bce a fine 2026, l'inflazione sarebbe del 2,7% nel 2025 e del 2,4% nel 2026, quindi superiore al target del 2%. Le attese della Bce, infine, sono che la ripresa della domanda aggregata possa essere soddisfatta aumentando la produttività: ma potrebbe andare diversamente, con un impatto al rialzo sull'inflazione, se "in un nuovo clima geopolitico la perdita di produttività delle imprese europee dovesse rivelarsi parzialmente strutturale


 Per il futuro nessuna certezza 

Ma - ha ammonito la Lagarde - anche in futuro "le nostre decisioni dovranno rimanere legate ai dati" e impostate "riunione dopo riunione in risposta alle nuove informazioni in arrivo. Ciò implica che, anche dopo il primo taglio, non possiamo impegnarci preventivamente su un particolare percorso dei tassi".


Argomenti

BCE
ChristineLagarde
politicamonetaria
tassi

Gli ultimi articoli di Maria Paola Raiola

  • Ridare il sorriso ai bimbi che vivono nei Paesi più poveri del mondo: la storia dei medici di Operation Smile

    Ridare il sorriso ai bimbi che vivono nei Paesi più poveri del mondo: la storia dei medici di Operation Smile

  • Scuola: via libera al Senato al ddl Valditara sulle valutazioni degli studenti, la condotta peserà di più

    Scuola: via libera al Senato al ddl Valditara sulle valutazioni degli studenti, la condotta peserà di più

  • Genova: uccise la sorella, confermata in appello la condanna a 24 anni e mezzo per Alberto Scagni

    Genova: uccise la sorella, confermata in appello la condanna a 24 anni e mezzo per Alberto Scagni

  • Amadeus lascia la Rai: per lui si spalancano le porte del Nove, il canale del gruppo  Warner Bros  Discovery

    Amadeus lascia la Rai: per lui si spalancano le porte del Nove, il canale del gruppo Warner Bros Discovery

  • Strage Suviana: recuperato anche il corpo dell'ultimo disperso, sette i morti e cinque feriti, 4 ancora ricoverati

    Strage Suviana: recuperato anche il corpo dell'ultimo disperso, sette i morti e cinque feriti, 4 ancora ricoverati

  • Delitto Aosta: il presunto omicida fermato a Lione era già stato denunciato per violenze dalla 22enne francese

    Delitto Aosta: il presunto omicida fermato a Lione era già stato denunciato per violenze dalla 22enne francese

  • Il mistero dell'omicidio della ragazza francese nella chiesa diroccata in Val D'Aosta, si cerca l'assassino

    Il mistero dell'omicidio della ragazza francese nella chiesa diroccata in Val D'Aosta, si cerca l'assassino

  • Medio Oriente: la minaccia di Israele dell'attacco a Rafah rallenta i negoziati

    Medio Oriente: la minaccia di Israele dell'attacco a Rafah rallenta i negoziati

  • Il Vaticano pubblica Dignitas Infinita: no alla maternità surrogata,  la violenza sulle donne è scandalo globale

    Il Vaticano pubblica Dignitas Infinita: no alla maternità surrogata, la violenza sulle donne è scandalo globale

  • L'Iran minaccia: attacco a Israele inevitabile, ma decideremo come e quando rispondere a Tel Aviv

    L'Iran minaccia: attacco a Israele inevitabile, ma decideremo come e quando rispondere a Tel Aviv