La lettura ci salverà. Ne siamo ancora più convinti dopo l'incredibile successo del Salone del Libro di Torino

19 ottobre 2021, ore 18:24

La prima grande fiera in presenza dopo il Covid ha ottenuto il record di sempre di presenze con 150mila visitatori

Il Salone del Libro 2021

La scommessa è stata vinta. Il Salone del Libro di Torino, la prima grande fiera in presenza dopo il Covid, che si è chiusa ieri, ha battuto ogni record. E' stato il più visitato di sempre con 150mila ingressi e anche il più ampio con 18mila metri quadrati in più rispetto all'ultima edizione, quella del 2019. Passeggiando per i padiglioni del Salone, in un affollato e caldo sabato, si respirava un'aria bellissima, fatta di voglia di tornare alla normalità, di coltivare le proprie passioni fuori di casa, di incontrare persone con cui condividere esperienze e parole. Un'umanità variegata: i più giovani, attratti dai fantasy, le graphic novel e i fumetti, gli anziani, a farsi largo tra la folla indomiti nonostante la fatica, e poi noi, la parte produttiva del Paese, alla ricerca del libro nuovo, quello che ci possa far sognare oppure crescere o magari ci possa arricchire. 


La lettura ci salverà

Ebbene sì, la lettura, anche questa volta, ci salverà. Nonostante la battuta d'arresto nei mesi in cui il lockdown ha scioccato l'Italia intera, ora i dati delle vendite di libri sono tornati a crescere e questa è una gran bella notizia. Leggere ha molteplici vantaggi ed è giusto che si cominci da piccoli. E' ampiamente provato che chi più legge meglio scrive. Le storie contenute nei libri, poi, hanno la capacità di aprire la mente, di farci viaggiare, imparare, insomma di educarci. Il tema del Salone del Libro di quest'anno è stato Vita Supernova, con riferimento a Dante Aligheri e alla stella supernova, che esplode propagando intorno a sé polveri interstellari alla velocità di migliaia di chilometri al secondo. Le supernove sono molto luminose ed emettono più radiazioni di un’intera galassia. Un'immagine bellissima che lega il cielo e la terra, la letteratura e il sogno. Unico neo di questo Salone, le tante persone in coda per un tampone a 5 euro per poter entrare. Mi sarebbe piaciuto avvicinarle e spiegare loro che il Salone del libro di quest'anno ha potuto vivere grazie ai vaccini. Noi tutti possiamo tornare a vivere grazie ai vaccini. Speriamo lo capiscano presto.  

La lettura ci salverà. Ne siamo ancora più convinti dopo l'incredibile successo del Salone del Libro di Torino
Tags: lettura, Salone del Libro, Torino

Share this story: