Lukaku? No, Thuram! Inter di nuovo in vetta. Milan raggiunto dal Napoli sul 2-2, Juventus seconda

Lukaku? No, Thuram! Inter di nuovo in vetta. Milan raggiunto dal Napoli sul 2-2, Juventus seconda

Lukaku? No, Thuram! Inter di nuovo in vetta. Milan raggiunto dal Napoli sul 2-2, Juventus seconda Photo Credit: agenziafotogramma.it


I risultati della domenica: Inter-Roma 1-0, Napoli-Milan 2-2 , Monza-Udinese 1-0, Cagliari-Frosinone 4-3. Nerazzurri nuovamente da soli in testa alla classifica

INTER-ROMA 1-0

E’ una vittoria pesante quella dei nerazzurri perché consente loro il controsorpasso alla Juventus in testa alla classifica. Vittoria meritata, ma sudata. A san Siro ha deciso chi è arrivato al posto di Lukaku: Marcus Thuram, in gol al 36esimo della ripresa su solito perfetto assist di Di Marco. Il belga ha trovato un ambiente ostile, tutti pronti a fischiarlo a ogni tocco palla; anche a causa della tattica molto difensivista della Roma, Big Rom ha avuto pochissime possibilità di mettersi in mostra. L’Inter è partita forte: tre grandi occasioni nel primo quarto d’ora, soprattutto una traversa di Cahlanoglu. I nerazzurri hanno continuato a fare la partita, ma la Roma con il passare dei minuti ha chiuso i varchi. La squadra di Mourinho si è presentata solo una volta nell’area avversaria: a metà ripresa colpo di testa di Cristante con gran parata di Sommer. Poi a un quarto d’ora dalla fine, quando tra i tifosi interisti iniziava a serpeggiare un po’ di nervosimo, ecco l’incursione vincente di Thuram. Una volta sotto, la Roma non ha reagito, anzi è stata l’Inter ad andare vicina al raddoppio con una traversa colpita da Carlos Augusto. Inter sola al comando a + 2 sulla Juventus, + 3 sul Milan rimontato a Napoli.

NAPOLI-MILAN 2-2

Il Milan ha sprecato una grande occasione, il Napoli ha dimostrato di essere ancora vivo. Ai rossoneri non è bastata la doppietta di Giroud, i partenopei hanno rimontato anche senza Osimhen, ci hanno pensato Politano e Raspadori. Il primo tempo è stato senza storia: da una parte una squadra motivata a rialzarsi dopo le recenti difficoltà; dall’altra un gruppo disorientato e svuotato. Diavolo indemoniato, partenopei alle corde. L’occasione avuta da Giroud dopo nemmeno due minuti (deviazione decisiva di Rahamani) è stata il prologo della serata. L’attaccante francese, che non segnava da una vita, ha realizzato una doppietta nel giro di nove minuti. Entrambi i gol di testa, al 22esimo e al 31enesimo. Poco prima del raddoppio del Milan, Politano aveva mandato sull’esterno della rete da pochi passi. Ma era stata una fiammata episodica del Napoli parso in difficoltà sul piano fisico, mentale e tecnico. E infatti prima dell’intervallo la squadra di Pioli ha rischiato di dilagare, con le occasioni per Reijners e Musah. Napoli giustamente fischiato dal suo pubblico all’intervallo. La musica è cambiata nella ripresa: al quinto minuto Politano si è inventato una magia e ha riaperto la gara. Ecco la scossa di cui il Napoli ha bisogno: i partenopei ora ci credono, sfiorano il pari con Di Lorenzo e con Kvara. Poi il 2-2 è arrivato al 18esimo con una magistrale punizione di Raspadori. Acque agitate sulla panchina del Milan: con Leao e soprattutto Giroud che hanno palesato il loro dissenso per la sostituzione. Nel finale Napoli in dieci per l’espulsione di Natan. In pieno recupero occasioni per Calabria e Kvara. Finisce in pareggio, giusto così.


CAGLIARI-FROSINONE 4-3

C’è una domanda che spopola tra gli appassionati di calcio: “Ma perché non ho guardato Cagliari-Frosinone?”. D’accordo, non era il Clasico Barcellona-Real Madrid, ma ha offerto emozioni forti. E un finale a sorpresa. Sembrava tutto facile per gli ospiti: in vantaggio di due gol all’intervallo con la doppietta di Soule, in avvio di ripresa si sono portati sullo 0-3 con Brescianini. Sembrava finita, con i sardi alle prese con una maledizione fatta di pali, traverse, salvataggi sulla linea, un rigore sbagliato e uno tolto dal Var. Poi il Cagliari nel giro di quattro minuti ha riaperto i discorsi con i gol di Oristanio e Makoumbou tra il 72esimo e il 76esimo. Al noventesimo comunque erano ancora avanti i ciociari. Ma ecco nel recupero l’incredibile doppietta di Leonardo Pavoletti, in rete al 94esimo e al 96esimo. Alla Domus Arena apoteosi del Cagliari di Claudio Ranieri, ora più ottimista sulle prospettive di salvezza. “Incommentabile” ha invece chiosato il delussissimo Eusebio Di Francesco.


MONZA-UDINESE 1-1

L’Udinese ha cambiato allenatore, Cioffi al posto di Sottil; ma non ha invertito il trend. A Monza è arrivato un altro pareggio, come nelle precedenti tre gare. I brianzoli fanno un piccolo passo per ripartire dopo la sconfitta all’ultimo minuto con la Roma. Nei primi minuti, anche sospinti dalle motivazioni extra per il ritorno di Cioffi in panchina, sono stati i friulani a provare a prendere in mano la partita. Sornione il Monza ha aspettato il momento giusto per colpire: al 27esimo fuga di Kyriakopoulos sulla sinistra, cross per la conclusione vincente da centro area di Andrea Colpani. Nella ripresa occasione per l’Udinese sprecata da Success; è stato il preludio del gol del pareggio, segnato di testa da Lorenzo Lucca. L’ultima mezzora di partita è stata equilibrata e piuttosto divertente, con entrambe le squadre alla ricerca della vittoria. Il Monza nel finale ha spinto un po’ di più: da segnalare una buona chance per i brianzoli con Ciurria, respinto da Silvestri

I POSTICIPI DEL LUNEDI’

Alle 18.30 allo stadio Castellani si affronteranno Empoli-Atalanta: esigenze di salvezza contro voglia d’Europa. Alle 20.45 allo stadio Olimpico di fronte Lazio e Fiorentina. I biancocelesti devono rialzarsi dopo la brutta caduta contro il Feyenoord, i viola invece in coppa si sono riscattati dopo la sconfitta contro l’Empoli. Ora serve continuità



Argomenti

calcio
Inter
Milan
Napoli
Roma
serie A

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

    E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

  • Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

    Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

  • Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

    Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

  • Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

    Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

  • A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

    A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

  • Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

    Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

  • Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

    Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

  • Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

    Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo