Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: Antonio Megalizzi è morto, il giovane reporter italiano era rimasto gravemente ferito durante l'assalto ai mercatini di Natale a Strasburgo, aveva 28 anni
- Brasile: il Tribunale Supremo Federale chiede l'arresto di Cesare Battisti, ma al momento l'ex terrorista è irreperibile e ricercato
- Roma: prosegue la trattativa tra governo italiano e Commissione europea sulla manovra, il premier Conte, l'Italia non ha il cappello in mano
- Roma: irregolare una mensa scolastica su tre, i controlli dei Nas evidenziano irregolarità, il ministro della Salute Giulia Grillo, è un film dell'orrore
- Milano: condanna all'ergastolo per Alessandro Garlaschi, il tranviere accusato di aver ucciso con 85 coltellate la diciannovenne Jessica Valentina Faoro
- Milano: X Factor12, trionfo per Anastasio, il rapper napoletano ha battuto ìNaomi, record di ascolti in radio e in tv per la finale 2018
- Sci: l'azzurro Innerhofer sfiora la vittoria nel Super G in Val Gardena, secondo alle spalle di Svindal per soli 5 centesimi
- Calcio: decisione Uefa, per il Milan pareggio di bilancio entro il 2021 o un anno senza coppe
- Calcio: domani due anticipi di serie A, alle 18.00 Inter-Udinese e alle 20.30 il derby Torino-Juventus
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
15 novembre 2018

Macerata, ostetrica rifiuta di vaccinarsi, licenziata

L’immunizzazione era richiesta per poter svolgere il suo lavoro, è la prima volta che in Italia viene applicata questa norma

Un'ostetrica, in servizio all'ospedale di Macerata, è stata licenziata dopo avere rifiutato più volte di vaccinarsi, nonostante si trattasse di una condizione richiesta per svolgere il suo lavoro. E’ la prima volta che, in Italia, viene applicata questa normativa. A spiegare le ragioni del provvedimento è il direttore dell'Area Vasta maceratese Alessandro Maccioni, che ha detto: "Dispiace che sia andata a finire così, né io né i miei collaboratori siamo contenti quando si firma un provvedimento del genere, ma la storia andava avanti da mesi, più volte ci sono stati incontri e colloqui".

Macerata, ostetrica rifiuta di vaccinarsi, licenziata

Maccioni cita una serie di norme nazionali e regionali alla base dell'obbligo vaccinale, con dieci tipologie di vaccini per operatori sanitari nei diversi reparti, tra cui appunto quello di Ostetricia e Ginecologia, così come per la fascia di età da zero a sedici anni. "La nostra linea – conclude il direttore - è di far rispettare questa norma, siamo disposti a dare flessibilità sui tempi, ma l’obbligo va rispettato”. L’ostetrica, nel frattempo, si è rivolta a un avvocato​.