Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
-
-
-
- Roma: bilaterale Italia-Cina, conclusa la cena al Quirinale, presidente Mattarella a Xi, lavorare insieme a scambi liberi-equi
- Roma: Italia-Cina, presidente Xi Jinping, vogliamo Unione Europea unita, aperta e prospera, capo Stato Mattarella, la Via della Seta deve essere a doppio senso
- Bruxelles: presidente francese Macron a Conte, Pechino è un rivale sistemico dell'Ue, non va bene un approccio da piccolo club e singoli Paesi, Tav, un problema italiano
- Milano: bus incendiato a San Donato, interrogatorio Sy, al Gip, ho 'sentito' voci dei bambini morti in mare, la Procura, l'autista deve restare in carcere, è pericoloso
- Gran Bretagna: Brexit, premier May attesa la prossima settimana ai Comuni sulla nuova intesa con l'Ue, Bruxelles propone una proroga fino al 22 maggio
- Roma: intesa tra Alitalia e sindacati, cassa Integrazione per 830 dipendenti, durerà sei mesi
- Napoli: ragazza violentata in stazione Circumvesuviana, torna libero uno dei tre giovani fermati, gli altri due restano in carcere
- Musica: Franco Battiato rassicura tutti, sto meglio, il peggio è passato, sto lavorando a un nuovo brano
- Calcio: qualificazioni a Euro 2020, oggi a Udine, Italia-Finlandia, martedì la Nazionale affronterà il Liechtenstein a Parma
- Basket: Eurolega, Milano-Panathinaikos 83-95
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
30 dicembre 2018

Madagascar, l'uccello più raro del mondo torna in natura

Rilasciati 21 esemplari di una specie che per 15 anni è stata ritenuta estinta

L'uccello definito il "più raro del mondo" torna nel suo ambiente naturale: ne sono stati rilasciati 21 esemplari vicino ad un lago nel Nord del Madagascar. Si tratta della moretta del Madagascar, (nome scientifico Aythya Innotata), un'anatra tuffatrice che per 15 anni è stata ritenuta estinta. Prima della sua riscoperta nel 2006, infatti, l'ultimo avvistamento era stato fatto nel 1991. Dodici anni fa sono stati rinvenuti gli ultimi 25 esemplari della specie in un piccolo lago sperduto, dove si erano ritirati quando il loro habitat naturale era diventato troppo inquinato: ma erano solo "aggrappati all'esistenza in un luogo non proprio adatto a loro", spiega alla Bbc Rob Shaw, responsabile dei programmi di conservazione presso Wildfowl e Wetlands Trust (WWT). C'è voluto oltre un decennio di lavoro, ma il team internazionale, che comprendeva WWT, Durrell Wildlife Conservation Trust, The Peregrine Fund e il governo del Madagascar, dalla manciata di uova salvate e allevate in cattività ha potuto riportare in natura questo animale rarissimo.

Madagascar, l'uccello più raro del mondo torna in natura