Adolescenti e sentimenti: uno su due vive la violenza nella relazione, secondo un report di Save the Children

Adolescenti e sentimenti: uno su due vive la violenza nella relazione, secondo un report di Save the Children

Adolescenti e sentimenti: uno su due vive la violenza nella relazione, secondo un report di Save the Children Photo Credit: agenziafotogramma.it


Numeri che allarmano sulla presenza di un linguaggio sentimentale violento nei rapporti tra giovanissimi. E per il 43% una ragazza se davvero lo vuole può sottrarsi a un rapporto sessuale non desiderato

Anche le relazioni sentimentali tra i più giovani vengono contaminate spesso dalla violenza. Molto spesso. Secondo un’indagine, realizzata da Save the Children, sulla violenza di genere tra gli adolescenti, più di un giovanissimo su due, il 52%, ha dichiarato di aver subìto da parte del partner un comportamento violento o lesivo.

Violenza tollerata

Quali sono i comportamenti violenti più frequenti? Essere chiamati con insistenza al telefono per sapere dove ci si trovava, essere oggetto di un linguaggio violento con grida e insulti, o addirittura vittima di aggressioni fisiche. Il 15 per cento invece rivela che il partner ha condiviso foto intime senza essere autorizzato.Sono alcuni dei dati di un'indagine inedita di Save The Children sulla violenza di genere in adolescenza realizzata in collaborazione con Ipsos e la campagna social #chiamalaviolenza. Il rapporto si intitola: "Le ragazze stanno bene?Indagine sulla violenza on-life in adolescenza".

Maleducazione sentimentale

Poco più del 40% invece ritiene che una ragazza, se vuole, può sottrarsi a un rapporto sessuale non desiderato, per il 30% la gelosia è segno d’amore e il 17% accetta che talvolta uno schiaffo possa scappare. Quanto al consenso ad un rapporto sessuale, il 90% ritiene necessario chiederlo sempre anche all'interno di una relazione di coppia stabile, ma per molti questa convinzione teorica non si traduce facilmente in un comportamento, visto che poi il 36% ritiene di poter dare sempre per scontato il consenso della persona con cui si ha una relazione e il 48% ritiene che in una relazione intima sia difficile dire di no ad un rapporto sessuale se richiesto dal o dalla partner.


Raccontare sempre la violenza


A chi chiedere aiuto? La maggior parte degli intervistati, crede nell’efficacia dei numeri anti-violenza e negli sportelli psicologici a scuola . Ma  dal report emerge che, nel caso in cui si dovesse subire una violenza fisica da parte del/la proprio/a partner, la prima persona con cui se ne parlerebbe è la mamma (60% tra chi ne parlerebbe con qualcuno), poi il papà (43%) e le forze dell'ordine (26%). A seguire gli amici e le amiche, le sorelle e fratelli, e poi il personale scolastico e i numeri di aiuto.


Argomenti

Chiamalaviolenza
Ipsos
Savethechildren

Gli ultimi articoli di Maria Paola Raiola

  • Torna il Filming Italy Sardegna Festival, ricca vetrina di film e serie tv in programma al 20 al 23 giugno

    Torna il Filming Italy Sardegna Festival, ricca vetrina di film e serie tv in programma al 20 al 23 giugno

  • Olimpiadi 2024: consegnato dal Presidente Mattarella il tricolore agli azzurri Tamberi ed Errigo

    Olimpiadi 2024: consegnato dal Presidente Mattarella il tricolore agli azzurri Tamberi ed Errigo

  • Francia: il presidente Macron conferma elezioni anticipate e attacca la destra moderata, tradita memoria di De Gaulle

    Francia: il presidente Macron conferma elezioni anticipate e attacca la destra moderata, tradita memoria di De Gaulle

  • Modena: porta il cadavere della moglie in furgone dai Carabinieri, arrestato 48 enne

    Modena: porta il cadavere della moglie in furgone dai Carabinieri, arrestato 48 enne

  • Ucraina: proseguono raid russi su ovest del Paese, Biden e Macron pronti a un passo ulteriore verso Kiev

    Ucraina: proseguono raid russi su ovest del Paese, Biden e Macron pronti a un passo ulteriore verso Kiev

  • Libri: alla ri-scoperta di 'Francesca e Nunziata',  inno alle donne e al Sud

    Libri: alla ri-scoperta di 'Francesca e Nunziata', inno alle donne e al Sud

  • Aveva detto di voler assumere solo donne over 40, condannata la stilista Elisabetta Franchi

    Aveva detto di voler assumere solo donne over 40, condannata la stilista Elisabetta Franchi

  • Festa della Repubblica: Costituzione è saggia e lungimirante, così il Presidente Mattarella, a Roma la parata

    Festa della Repubblica: Costituzione è saggia e lungimirante, così il Presidente Mattarella, a Roma la parata

  • Omicidio Saman: arrestata in Pakistan la madre della ragazza uccisa nel 2021, era latitante dal giorno del delitto

    Omicidio Saman: arrestata in Pakistan la madre della ragazza uccisa nel 2021, era latitante dal giorno del delitto

  • Palermo: indagini sulla morte di Angelo Onorato,  la moglie Francesca, eurodeputata non crede a ipotesi suicidio

    Palermo: indagini sulla morte di Angelo Onorato, la moglie Francesca, eurodeputata non crede a ipotesi suicidio