Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: Cherif Chekatt localizzato e ucciso dalle forze speciali, in un deposito del quartiere di Neudorf, dove era stato visto per l'ultima volta
- Francia: il killer era armato di una pistola e di un coltello, aveva minacciato i poliziotti, sparando per primo, nessun ferito tra gli agenti
- Bruxelles: manovra con deficit al 2,04%, dopo vertice Juncker-Conte, commissario Ue Moscovici, ancora non ci siamo, ma vogliamo l'accordo
- Milano: i giudici stabiliscono che il caso mense di Lodi è discriminazione, il regolamento che penalizza gli stranieri deve cambiare
- Costa Rica: rapinato e ucciso con un coltello, Gianfranco Pescosolido, 56 anni, abitava nel Paese da anni, era uscito per una passeggiata in un parco
- Calcio: Europa League, Lazio-Eintracht Francoforte 1-2, biancazzurri già qualificati, fuori dai sedicesimi per differenza reti il Milan, battuto 3-1 dall' Olympiakos
- Calcio: ufficiale, l'ex direttore generale della Juventus, Beppe Marotta, è il nuovo amministratore delegato dell'Inter per l'area sportiva
- Nuoto: mondiali in Cina, argento per Simona Quadarella, secondo posto negli 800 metri stile libero in vasca corta
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 novembre 2018

Malagò, Giochi, segnali positivi per Milano-Cortina

Il presidente del Coni crede che i Giochi Olimpici invernali del 2026 possano arrivare in Italia

"L'ultimo mese e' stato senza ombra di dubbio il piu' complicato della mia vita, ma come sempre lo sport, perfetta metafora dell'esistenza umana, offre l'opportunita' di grandi risalite". Le discese ardite del morale Giovanni Malago' le ha vissute con il progetto di riforma del Coni ipotizzato dal governo ("adesso pero' va meglio, mi sembra che il clima sia molto migliorato: tutti hanno capito che e' opportuno andare avanti insieme, pur nelle modifiche dello status quo"): ora a Tokyo si gode invece il rimbalzo "paradossale e bellissimo" di una settimana densa di suggestioni. All'assemblea generale dei comitati olimpici mondiali e' infatti in programma la prima presentazione della candidatura italiana targata Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026. "Una candidatura - spiega, tra un abbraccio al suo omologo giapponese e un caffe' lungo con il presidente della federginnastica mondiale e tanti altri membri del CIO - resa ancora piu' forte dalla complementarieta' delle sedi: tra l'altro in assoluta sintonia con l'agenda 2020 varata dal Comitato Olimpico Internazionale per contenere i costi e indirizzare eticamente i Giochi del futuro". E' decisamente fiducioso, Malago', che in Giappone ha cominciato il forcing di relazioni diplomatiche verso l'assegnazione di giugno, dove solo Stoccolma potrebbe sbarrare la strada a Milano-Cortina: un lavoro in cui da' il meglio di se'. Ha preparato con cura, poi, il discorso che fara' mercoledi', anticipando di poco quelli del sindaco di Milano, Sala, e del governatore del Veneto, Zaia, prima che la campionessa olimpica Arianna Fontana scenda in pista per chiudere la parte italiana della cerimonia.


Malagò, Giochi, segnali positivi per Milano-Cortina