Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: due maestre sospese in una scuola dell'infanzia di Fiumicino, accusate di maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni
- Usa: choc per la foto del migrante morto in Rio Grande con la figlioletta di due anni, l'uomo cercava di raggiungere il Texas attraversando il fiume, trovati morti anche una donna e tre bambini
- Napoli: operazione anti-camorra, oltre cento arresti in tutt'Italia, colpiti i clan della cosiddetta Alleanza di Secondigliano
- Manduria (Ta): nove nuovi arresti per la morte di Antonio Cosimo Stano, morto dopo essere stato bullizzato per mesi da una baby gang, otto sono minorenni
- Roma: settimana di caldo africano, temperature in aumento, al Nord anche 38 gradi, al Sud in arrivo qualche temporale, domani e dopodomani il picco
- Roma: riapre dopo 246 giorni la fermata della metro A di Piazza della Repubblica, rimasta chiusa dopo un incidente in cui rimasero coinvolti i tifosi del Cska Mosca, per un malfunzionamento della scala mobile
- Roma: i 5 Stelle pronti a chiedere la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia, ma è ira della Lega, sullo sfondo anche la partita-Alitalia
- Usa: allarme Onu, per il clima 120 milioni di nuovi poveri nel 2030, i cambiamenti minacciano di annullare 50 anni di sviluppo
- Calcio: mondiali femminili in Francia, entusiasmo per l'Italia e boom in Tv, in quattro milioni e mezzo per la vittoria sulla Cina, sabato le azzurre affronteranno l'Olanda nei quarti, appuntamento alle 15.00 su Rtl 102.5
- Calcio: Buffon sarebbe vicino ad un clamoroso ritorno alla juventus, nel ruolo di secondo portiere e uomo spogliatoio a supporto del neo-tecnico, Maurizio Sarri
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
02 novembre 2018

Mari più caldi del previsto, l'allarme lanciato dall' Onu

Il riscaldamento delle superfici d'acqua è del 60 per cento superiore alle stime

Il riscaldamento globale e' peggiore di quello che si temeva. Neanche un mese fa il Comitato per il clima dell'Onu, l'Ipcc, ha diffuso un rapporto che prevede che gia' nel 2030 il cambiamento climatico potrebbe superare la soglia di 1,5 gradi dai livelli pre-industriali, l'obiettivo piu' ambizioso dell'Accordo di Parigi. Ma ora una ricerca internazionale guidata dall'Universita' di Princeton e pubblicata su Nature dice che l'Onu e' stato troppo ottimista: gli oceani negli ultimi 25 anni hanno assorbito il 60% di calore in piu' rispetto alle stime dell'Ipcc. Mari piu' caldi vogliono dire eventi estremi piu' frequenti e devastanti, ma anche maggiori emissioni di anidride carbonica, perche' l'acqua piu' calda rilascia piu' CO2. E piu' CO2 vuol dire piu' effetto serra e piu' riscaldamento. Un circolo vizioso infernale, che secondo la ricerca di Princeton potrebbe rendere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi ancora piu' difficili da raggiungere: per mantenere il cambiamento climatico entro i limiti previsti (massimo 2 gradi), bisognera' ridurre le emissioni di gas serra di un ulteriore 25%. Tenendo conto che invece le emissioni di CO2 nel 2017 sono aumentate dell'1,4%, l'obiettivo diventa sempre piu' lontano. "E' una grande preoccupazione - ha commentato con la Bbc la ricercatrice che ha guidato la ricerca, Laura Resplandy -. Se guardiamo all'obiettivo dell'IPCC di 1,5 gradi, ci sono grosse sfide per raggiungerlo, e il nostro studio indica che sara' ancora piu' difficile". Il riscaldamento degli oceani, oltre a tempeste e uragani piu' frequenti e piu' devastanti, ha altri due effetti negativi: l'innalzamento del livello delle acque, per i ghiacci polari che si sciolgono, e l'impoverimento della fauna, per la riduzione dell'ossigeno.

Mari più caldi del previsto, l'allarme lanciato dall' Onu