Mattarella: dalla pandemia usciamo solo completando le vaccinazioni

24 novembre 2021, ore 13:00 , agg. alle 13:25

La campagna volta a immunizzare la popolazione prosegue, in attesa del via libera dell’Ema al siero per i bambini da 5 a 11 anni

Mentre l’Europa sta affronteando la quarta ondata della pandemia, con un preoccupante aumento dei contagi, il nostro Presidente della Repubblica è tornato a sottolineare l’importanza del vaccino per vincere la guerra contro il Covid. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità nel Vecchio Continente il coronavirus, o per meglio dire la variante Delta, potrebbe causare oltre due milioni di morti. Ma la situazione in Italia è meno drammatica, rispetto a Paesi come la Germania o l’Olanda, grazie al numero di dosi finora somministrate alle popolazione. In questa direzione vanno, dunque, lette le parole del Capo dello Stato, rivolte a tutti i cittadini con senso di responsabilità.


Quarta ondata, da Mattarella un nuovo monito

"Dall’emergenza pandemica potremo uscire solo grazie al completamento della campagna vaccinale”, ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, restando sulla linea del rigore, sempre mostrata sin dall’inizio della pandemia. Il numero delle persone vaccinate nel nostro Paese è prossimo a superare la soglia del 90% della popolazione, un traguardo che fa guardare all’Italia come esempio da seguire per i risultati finora raggiunti dalla campagna vaccinale.


Vaccinarsi senza abbandonare la mascherina

Se in Europa il 95% della popolazione indossasse la mascherina si salverebbero 160mila vite umane. Così oggi il direttore esecutivo dell'Oms, Rob Butler, sottolineando che la percentuale al momento è solo del 48%. In base a uno studio pubblicato la settimana scorsa sul British Medical Journal, l'uso della mascherina blocca l 53% la trasmissione del Covid. Tra l'altro anche le Regioni in Italia stanno facendo pressing sul governo affiché si torni alla mascherina all'aperto, per arginare i nuovi casi di Covid-19. 


A breve partirà la campagna vaccinale per i più piccoli

Sul vaccino anti-Covid per la fascia 5-11 anni l'Ema potrebbe anticipare una decisione già tra oggi e domani". E’ quanto ha fatto sapere il presidente dell'Aifa, Giorgio Palù. Dopo il disco verde dell'Agenzia Europea dei medicinali, il via libera in Italia alla somministrazione del siero ai bambini potrebbe arrivare già lunedì, ha sottolineato Giorgio Palù, numero uno dell’Agenzia Italiana del Farmaco. Non sarà facile, comunque, nonostante le rassicurazioni degli scienziati, arrivare alla totale vaccinazione della fascia 5-11 anni.


Mattarella:  dalla pandemia usciamo solo completando le vaccinazioni
Tags: Covid, Mascherina, Aifa, Ema, Mattarella

Share this story: