Morta a Roma di meningite batterica a 27 anni: era stata visitata in diversi ospedali e rimandata a casa

11 gennaio 2023, ore 17:00 , agg. alle 17:54

La storia di Valeria Fioravanti, giovane mamma di Roma. Operata a Natale, secondo i familiari aveva contratto una meningite batterica, non riconosciuta dai medici degli ospedali a cui si era rivolta nelle scorse settimane. E' morta ieri

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo per colpa medica, contro ignoti, in relazione alla morte di Valeria Fioravanti, 27 anni, deceduta per una meningite batterica. La sua storia è stata raccontata dal quotidiano La Repubblica: Valeria nelle scorse settimane si era recata in diversi ospedali della capitale perché accusava fastidi dopo la rimozione di un ascesso effettuato nei giorni di Natale.

I fatti

Tutto ha inizio il 25 dicembre, quando la donna, impiegata di Aeroporti di Roma e mamma di una bambina di 13 mesi, si è recata al policlinico universitario Campus Biomedico per rimuovere un ascesso, come riportato da La Repubblica. Due giorni dopo Valeria è tornata al Campus, aveva notato che la ferita si era infettata. Ma era stata rimandata a casa. Il 29 dicembre l'accesso all'ospedale Casilino per un forte mal di testa e dolori alla schiena. Lì la diagnosi di cefalea, la prescrizione di antiinfiammatori e le dimissioni. Il giorno dopo e' tornata nello stesso ospedale, dove "le sarebbe stato detto di tornare a casa", secondo quanto denunciano i familiari della ragazzaA causa del peggioramento dei sintomi, la ragazza ha deciso di rivolgersi al pronto soccorso del San Giovanni dove e' stata dimessa ancora. Il 5 gennaio Valeria è tornata nell'ospedale di via dell'Amba Aradam perché le sue condizioni erano peggiorate. Li' un esame del midollo ha confermato la meningite. La ragazza, però, è entrata in coma. Nonostante l'operazione d'urgenza, la donna è morta successivamente al Policlinico Gemelli.

Indagine interna della Regione Lazio

La Regione Lazio ha attivato un indagine interna per accertare i fatti circa la morte di Valeria Fioravanti, una donna di 27 anni deceduta dopo essere stata visitata da 4 ospedali. Gli accertamenti, si apprende, prenderanno tempo perché dovranno acquisire dati in ben quattro nosocomi dove la paziente si è recata perché accusava disturbi dopo un intervento per rimuovere un ascesso. L'audit interno riguarderà il Campus Biomedico, l'Ospedale Casilino, il San Giovanni e il Gemelli dove la donna è morta.

Morta a Roma di meningite batterica a 27 anni: era stata visitata in diversi ospedali e rimandata a casa
Tags: Meningitebatterica, ospedali, ProcuradiRoma, ValeriaFioravanti

Share this story: