MotoGP, il ritorno di Capitan America: ad Austin domina Marquez.

03 ottobre 2021, ore 22:36

Secondo posto per Quartararo che allunga su Bagnaia, terzo nel mondiale. Martin lotta da rookie. A punti anche Rossi, quindicesimo

È tornato e lo ha fatto sul suo circuito, sul circuito che sembra disegnato su misura per lui: Marc Marquez, o per meglio dire Capitan America come lo chiamano da quelle parti, ha dominato il GP delle Americhe sul circuito di Austin scattando come una molla dalla terza posizione, bruciando tutti al via e scavando giro dopo giro un solco tra sé e gli inseguitori. Fabio Quartararo non ha mai avuto la possibilità di andare ad attaccare la prima posizione e si è quindi accontentato del secondo gradino del podio, guardandosi le spalle dagli assalti all’arma bianca di Jorge Martin. Proprio il rookie della Ducati Pramac ha regalato spettacolo prima attaccando la Yamaha di Quartararo e poi sbarrando il passo al ritorno di Pecco Bagnaia lanciato verso la rimonta. A tradire lo spagnolo è stata proprio la troppa foga che lo ha portato all’errore a pochi giri dal termine: sbaglia la staccata al serpentone, taglia la curva, long lap penalty e dal podio si ritrova quinto alle spalle di Bagnaia e Rins. Mancano ancora tre gare al termine del mondiale e Pecco deve recuperare ancora 54 punti per ambire al titolo senza più bonus, dura ma non impossibile a cominciare dal prossimo 24 ottobre quando la MotoGP tornerà a Misano.


La gara

Partenza subito in salita per la Ducati di Bagniaia che resta piantato al via e si fa risucchiare dal gruppone. Ne approfittano, oltre a Marquez e Fabio Quartararo, anche Jorge Martin e Alex Rins sulla Suzuki. Quest’ultimo, pur non potendo contare sui cavalli dei motori Ducati intorno a sé, sfrutta tutta l’aereodinamica della sua Suzuki per dare battaglia. Pecco perde tante posizioni prima di trovare il giusto ritmo, venendo sorpassato anche dal compagno di scuderia Jack Miller, che successivamente gli renderà la posizione invitando il compagno, nettamente più veloce a sorpassarlo con un palese gesto. Dopo appena un giro cade Nakagami, un peccato per il giapponese che durante il resto della gara dimostrerà di avere un buon passo; subito dopo è il turno di Zarco e poi di Aleix Espargarò, il cui weekend era stato tutt’altro che esaltante. Buona prova per Enea Bastianini, dopo essere uscito nel Q1 di ieri, ha recuperato fino alla nona posizione. Va a punti anche Valentino Rossi, partito dal fondo il Dottore è riuscito ad andare a punti chiudendo al quindicesimo posto.


Le parole

Al termine della gara lo Sceriffo Marc Marquez: "Il piano era esattamente quello che ho fatto: cominciare bene, essere primo nella prima curva, essere più lento nei primi giri, poi quando arrivava il degrado delle gomme iniziare a spingere. Difficile mantenere la concentrazione nel finale ma il mio istinto mi diceva che Quartararo avrebbe rallentato".

Bada al sodo il francese: "Questo secondo posto è ancora più bello di una vittoria, è bellissimo vedere questo risultato avendo chiuso davanti a Bagnaia, sono molto contento".

Non è soddisfatto invece Pecco Bagnaia: "Ho dato tutto, sono molto stanco, circuito molto difficile. Moto molto competitiva, ma già dall'inizio sentivo meno grip di ieri. Quando ho visto che gli altri calavano ho iniziato a spingere di più, ho chiuso con il miglior risultato che potessi portare a casa".


MotoGP, il ritorno di Capitan America: ad Austin domina Marquez.
Tags: Marc Marquez, MOtoGp

Share this story: