Museo della Scienza Milano riapre la Sala del Cenacolo. Il direttore, i restauri hanno restituito storia e bellezza

Museo della Scienza Milano riapre la Sala del Cenacolo. Il direttore, i restauri hanno restituito storia e bellezza

Museo della Scienza Milano riapre la Sala del Cenacolo. Il direttore, i restauri hanno restituito storia e bellezza Photo Credit: Fotogramma.it


La Sala del Cenacolo del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano riapre al pubblico oggi, dopo un importante lavoro di restauro

Oggi riaprirà al pubblico la Sala del Cenacolo del Museo Scienza e Tecnologia di Milano. Dopo un importante lavoro di restauro che ha riportato al suo splendore una delle poche testimonianze di Barocchetto Lombardo rimaste in città, l'antico refettorio del complesso monumentale del monastero Olivetano di San Vittore del XVI secolo potrà finalmente tornare a ospitare eventi, serate e convegni. Tra le quadrature architettoniche, i monocromi e le figure di Giuseppe Antonio Castelli, detto il Castellino, e di Pietro Giraldi, la ricca decorazione di stucchi e affreschi della sala sarà nuovamente fruibile, grazie all'intervento di consolidamento, pulitura e integrazione pittorica che ha riportato alla luce i colori e le durature alternati dal tempo.

IL DIRETTORE, UN RESTAURO RAPIDO E ACCURATO

Un "processo rapidissimo", come ha spiegato il direttore del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia, Fiorenzo Mauro Galli, "perché dai primi studi alla presentazione è passato un anno. Questo è un po' il segno del nostro modo di lavorare - ha aggiunto -, ci muoviamo con rapidità e per fortuna incontriamo anche chi ci aiuta a fare il meglio del possibile, sia dal punto di vista tecnico sia economico-finanziario. Ringrazio per aver reso possibile questo progetto il generoso contributo di Fimesa e della famiglia Sordi, in memoria di Roberto e Silvio Preti". Il restauro della sala "è particolarmente significativo nel percorso di cura del patrimonio architettonico del Museo che abbiamo intrapreso nel corso degli anni. Restituisce la storia e la bellezza di questa sala importante, che ha ospitato convegni, conferenze, concerti come parte integrante della nostra attività culturale", ha concluso Galli. Il lavoro, inoltre, è stato anche l'occasione per mettere a frutto e integrare i dati della campagna di indagini diagnostiche precedente promossa dalla Soprintendenza, così da trarre nuove informazioni attorno ai processi di degrado e ai materiali costitutivi originari, e per analizzare storicamente, per la prima volta, gli esiti dell'intervento intrapreso nel 1952, quando il complesso monumentale fu riadattato per ospitare il Museo. 

LA RESTAURATRICE

"Il restauro è uno dei momenti più significativi per la conoscenza dell'opera d'arte", osserva la restauratrice Vanda Franceschetti. "La decorazione della sala si è rivelata, dopo le necessarie operazioni di pulitura, stuccatura e riequilibratura cromatica, in tutta la sua qualità luministica e materica. La pittura barocca, appesantita dalle numerose patinature subite nel corso dei vecchi autorevoli restauri, ha recuperato i suoi valori cromatici e le sue raffinate caratteristiche decorative fatte di eleganti dorature a missione, ombre profonde e vellutate, rilievi materici che sfondano la bidimensionalità del contesto pittorico. Il grande affresco di Pietro Gilardi domina la sala con i suoi drammatici controluce come la quinta scenica di una rappresentazione teatrale". 


Argomenti

Milano
Museo della Scienza
Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci
Restauro
Sala del Cenacolo

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Festival del cinema di Cannes trionfa “Anora”, gioisce anche l’India con Kapadia

    Festival del cinema di Cannes trionfa “Anora”, gioisce anche l’India con Kapadia

  • Gigi D’Alessio presenta a RTL 102.5 il nuovo album “FRA”, tante collaborazioni e nuove vibrazioni

    Gigi D’Alessio presenta a RTL 102.5 il nuovo album “FRA”, tante collaborazioni e nuove vibrazioni

  • Radio Zeta Future Hits Live 24: venerdì 31 maggio, a partire dalle 20:30, il Festival della Generazione Zeta sarà in diretta in radiovisione dal Centrale del Foro Italico su Radio Zeta, RTL 102.5 e in live streaming su RTL 102.5 Play

    Radio Zeta Future Hits Live 24: venerdì 31 maggio, a partire dalle 20:30, il Festival della Generazione Zeta sarà in diretta in radiovisione dal Centrale del Foro Italico su Radio Zeta, RTL 102.5 e in live streaming su RTL 102.5 Play

  • Si è arreso l'uomo che dopo una lite ha accoltellato la moglie e i due figli, i bimbi di 3 e 7 anni sono  gravi

    Si è arreso l'uomo che dopo una lite ha accoltellato la moglie e i due figli, i bimbi di 3 e 7 anni sono gravi

  • Radio Zeta Future Hits Live 24: Fedez e Emis Killa si aggiungono alla line-up del Festival della Generazione Zeta!

    Radio Zeta Future Hits Live 24: Fedez e Emis Killa si aggiungono alla line-up del Festival della Generazione Zeta!

  • Chico Forti: dopo 16 anni l'abbraccio con la madre 96 enne, a Trento

    Chico Forti: dopo 16 anni l'abbraccio con la madre 96 enne, a Trento

  • All'Arena di Verona le 4 stagioni di Vivaldi secondo Balich

    All'Arena di Verona le 4 stagioni di Vivaldi secondo Balich

  • Guido Crosetto di nuovo in ospedale. Malore per il ministro al Consiglio Difesa in Quirinale

    Guido Crosetto di nuovo in ospedale. Malore per il ministro al Consiglio Difesa in Quirinale

  • Calcio. Claudio Ranieri lascia il Cagliari e il calcio. Il club sardo, sempre grati mister

    Calcio. Claudio Ranieri lascia il Cagliari e il calcio. Il club sardo, sempre grati mister

  • Roland Garros: Sinner vola a Parigi, a caccia del n.1. L'azzurro si allenerà ma solo tra qualche giorno scioglierà la riserva

    Roland Garros: Sinner vola a Parigi, a caccia del n.1. L'azzurro si allenerà ma solo tra qualche giorno scioglierà la riserva