Oggi è la giornata mondiale del libro e del copyright, è stata istituita, nel 1995, dalla Conferenza generale dell'Unesco

23 aprile 2021, ore 14:00

Ha origine in Spagna, dove è tradizione offrire una rosa per l'acquisto di un libro, scelto il 23 aprile perchè, in questo giorno, sono nati o morti molti scrittori famosi

La Giornata mondiale del libro è stata istituita dall'Unesco nel 1995. Ha origine, in Spagna, precisamente in Catalogna, dove la tradizione vuole che si offra una rosa per acquistare un libro. La data del 23 aprile è stata scelta, non a caso, perchè, proprio in questo giorno, sono morti o nati molti scrittori famosi, da Shakespeare a Cervantes, da Maurice Druon a Garcilaso de la Vega. La giornata del libro è stata creata per incoraggiare alla lettura, soprattutto i più giovani, ma non solo. 


Si festeggia in almeno 100 Paesi

Nel mondo festeggiano questa giornata almeno 100 Paesi, con milioni di lettori che lo fanno attraverso associazioni, scuole, enti pubblici, gruppi professionali e aziende private. Nel complesso, nel 2020, però, si è registrato un calo del numero di persone che leggono. Le donne, con l'87%, leggono più libri cartacei, contro il 78% degli uomini.


Il maggio dei libri

Alle porte, ormai, c'è il mese di maggio, durante il quale, in Italia, ci saranno molte iniziative dedicate ai libri e a ricordare Dante, nel 700esimo anniversario dalla morte del Sommo Poeta. Manifestazioni che sono state decise e supportate dal governo, in particolare dai ministeri dell'Istruzione e degli Affari esteri, ma anche dall'Associazione nazionale dei Comuni e dalla Conferenza delle Regioni.


Libro : cartaceo, digitale e audio

Nel nostro Paese esistono tre tipi di media dedicati, sostanzialmente, alla lettura : il libro cartaceo, quello digitale e quello audio. Le donne sono quelle che leggono di più il libro cartaceo, con il 63%. Quello digitale, invece, è preferito dagli uomini, che hanno in media 40 anni e hanno una laurea. Un italiano su quattro, il 25%, ha già letto un libro digitale, e il 6% pensa di farlo a breve.  Il consumo avviene, soprattutto, su tablet e smartphone, con il 38 e il 37%. Infine l'audiolibro, preferito da chi si allena in casa o in palestra.


La capitale della Giornata del libro è Tbilisi

La capitale della Giornata del libro e del copyright del 2021 è Tbilisi, in Georgia. Il progetto che questa città ha programmato, per la ricorrenza di quest'anno, è la costruzione di una grande biblioteca e la creazione di una casa editrice, perchè, in questo Paese dell'ex blocco sovietico, non ne esiste più nemmeno una. 

Oggi è la giornata mondiale del libro e del copyright, è stata istituita, nel 1995, dalla Conferenza generale dell'Unesco
Tags: 23 aprile, Giornata mondiale del libro, Spagna, Unesco

Share this story: