Olimpiadi, Valentina Rodini a RTL 102.5: "Scelgo tutti i giorni di allenarmi. Non è facile ma costanza e impegno ripagano sempre"

05 agosto 2021, ore 10:30

Valentina Rodini, che con Federica Cesarini ha vinto la medaglia d’oro nel due di coppia pesi leggeri femminile di canottaggio alle Olimpiadi di Tokyo 2020, è stata ospite questa mattina su RTL 102.5 in Non Stop News con Enrico Galletti, Massimo Lo Nigro e Barbara Sala.


L’oro alle Olimpiadi

Valentina Rodini così a RTL 102.5 a proposito dell’emozione di aver vinto l’oro alle Olimpiadi:

“E’ passata quasi una settimana ormai e la prima cosa è stata una sensazione di pace al traguardo, infatti abbiamo quasi aspettato ad esultare. C’è stata una sensazione di calma e poi un tripudio di emozioni che bene o male stiamo vivendo ancora adesso”

E sul modo in cui lei e Federica Cesarini si sono preparate alla gara che è valsa l’oro aggiunge: “Io e Federica entriamo nella nostra ‘bolla’. Iniziamo da un’ora e mezzo o anche due ore prima della gara a muoverci in sync, una avanti all’altra. Poi iniziamo a chiudere tutti i problemi fuori e a crearci la nostra atmosfera che è quella che poi ci porterà in gara. E questo, secondo me, ci ha permesso di restare lucide fino alla fine”.

L’insegnamento dello sport

Le Olimpiadi stanno facendo scoprire tante discipline ai giovani, dando anche il messaggio che lo sport può dare tante soddisfazioni ma senza dimenticare lo studio, due mondi che secondo la Rodini possono coesistere:

“Io ci tengo a dire che noi non facciamo sacrifici. Sembra una sottigliezza ma è una scelta che facciamo, scegliamo tutti i giorni di allenarci. E’ una fatica bella impegnativa ma non viene da una coercizione esterna, è una cosa che scegliamo di nostra spontanea volontà. Certo, viene il dubbio che non si venga mai ripagati invece quando succede si capisce tutto il senso.

Io e Federica siamo nei corpi, io sono nelle Fiamme Gialle e non smetterò mai di ringraziarli perché se è vero che bisogna saper ballare sotto la tempesta loro ci offrono un ottimo ombrello per poterlo fare al meglio. Studiare non è sicuramente una cosa di secondo conto. Non è facile, non prendiamoci in giro, non lo è ma è assolutamente fattibile se ci si pone l’obiettivo, se si sta al passo. Lo sport ci insegna a non arrenderci e lo stesso vale nello studio. Costanza e impegno ripagano sempre, in ogni caso”.


La dedica dell’oro, i progetti futuri e i festeggiamenti

Una vittoria così speciale non può che avere una dedica speciale per la Rodini che invita tutti a festeggiare con lei la vittoria questa sera a Cremona, città dalla quale è partito tutto:

“Ci sarebbero liste di persone da ringraziare, dalla Guardia di Finanza alla mia famiglia, allo staff tecnico e lo staff medico perché a due mesi dall’inizio delle olimpiadi mi ero fratturata una costola. Ci sarebbero tantissime persone da ringraziare, io personalmente ho dedicato la mia medaglia a mio fratello Simone e, insieme a Federica, a Filippo Mandelli, un membro della nostra squadra che ci ha lasciato pochi mesi fa per una brutta malattia. E’ ancora in squadra con noi, solo un po’ più in alto”

A proposito dei progetti futuri e dei festeggiamenti, la campionessa conclude:

“Adesso ci hanno cancellato il mondiale di ottobre in Cina e allora aspetteremo la chiamata per il primo raduno invernale ma per adesso penseremo ancora a festeggiare e andare un po’ in vacanza finché il Direttore Tecnico ce lo consente. Questa sera festeggeremo a Cremona e nel farlo ci hanno aiutato anche alcuni amici che ringrazio per l’organizzazione impeccabile. Chi vuole venire a festeggiare con noi è benvenuto perché la felicità è vera quando è condivisa”.


Olimpiadi, Valentina Rodini a RTL 102.5: "Scelgo tutti i giorni di allenarmi. Non è facile ma costanza e impegno ripagano sempre"
Valentina Rodini: con l'olimpionica abbiamo parlato della sua medaglia nel canottaggio
Tags: canottaggio, olimpiadi, oro olimpico, sport, tokyo2020, valentina rodini

Share this story: